Articoli relativi a ‘sprechi’

Enti locali: il 30% non rispetta i fabbisogni
10/09/2012

Uno su tre. E’, per difetto, la percentuale (30%) dei comuni e delle province italiane che  “non ha rispettato le norme imposte dalle varie leggi finanziarie degli ultimi anni e dallo specifico d.P.C.M. emanato in materia, diretti a una definizione degli organici aderente alla programmazione dei fabbisogni”. Chi lo dice? Un’apposita indagine dell’Ispettorato generale di finanza della Ragioneria nella relazione annuale relativa all’anno 2011. “Per quanto concerne la spesa complessiva del personale – si legge –  negli enti in cui l’ammontare di tale voce è stato mantenuto nei limiti imposti dalle norme (circa il 70% dei comuni verificati), la sua incidenza sul totale delle spese correnti, è comunque aumentata”.  Nel 2011, informa via XX Settembre, è stato completato il progetto ispettivo, avviato nel 2010, riguardante il monitoraggio della spesa di personale negli enti territoriali, dal quale è emerso che sono state effettuate 234 verifiche rispetto alle 257 del 2010, un decremento che “ va ascritto alla continua diminuzione di personale ispettivo passato dalle 74 unità al 31 dicembre 2010 alle 67 unità al 31 dicembre 2011”. Dalle verifiche è emerso che su definizione degli organici, contenimento della spesa complessiva e sua incidenza sul totale delle spese correnti, “circa il 30% degli enti non ha rispettato le norme imposte dalle varie leggi finanziarie degli ultimi anni”. Al fine di valutare l’efficacia dell’azione ispettiva sugli enti locali, da marzo 2010 l’Ispettorato ha anche avviato la rilevazione sistematica dei recuperi spontanei di somme indebitamente erogate, emergenti dalle relazioni ispettive.

Leggi articolo →

Il “barbiere” di Arezzo e la “spending review mania”
04/05/2012

A giudicare dalle reazioni dei cittadini, questa spending review ha fatto centro, e chissà che non serva anche a distogliere un po’ gli occhi della massa dai ‘miliardi’ di problemi attuali del nostro Paese. Oltre 40 mila, in poche ore, i commenti piovuti via mail ai tecnici del Governo che hanno lanciato l’iniziativa “Segnalateci gli sprechi“. Dal punto di vista normativo, le decisioni assunte il 30 aprile scorso dal Consiglio dei Ministri si concretizzano in un decreto legge di 14 articoli (ma si tratta di un provvedimento in bozza) riguardante i poteri del commissario Enrico Bondi e in una direttiva con cui il premier Monti mette nero su bianco i criteri delle sforbiciate che ci saranno. Il tutto, appunto, mentre Palazzo Chigi invita i cittadini a segnalare sprechi e spese comprimibili. Per quel che riguarda il decreto-legge, il supercommissario Bondi avrà “15 giorni” di tempo per presentare un “cronoprogramma” al consiglio dei ministri per tagli e razionalizzazioni della spesa pubblica. Il consiglio dei ministri verificherà l’attuazione del piano “sulla base di relazioni mensili del commissario”. Il commissario straordinario potrà operare “in piena autonomia e con indipendenza di giudizio e di valutazione” e potrà avvalersi anche di un “subcommissario”.

Leggi articolo →

Politici, i gettoni restano sempre d’oro: tagli solo del 10%
20/01/2012

Resta bloccata al 10%, la riduzione dei famigerati ‘gettoni’ previsti per i politici locali nell’ambito della Manovra Monti contro gli sprechi pubblici. La Corte dei Conti, sezioni riunite in sede di controllo, attraverso la delibera 12 gennaio 2012, n. 1, ha infatti confermato che l’indennità di funzione degli amministratori locali e i gettoni di presenza dei consiglieri comunali dovevano essere ridotti del 10 % rispetto a quanto percepito al 30 settembre 2005 (art. 1, comma 54, della legge n. 266/2005).trans Politici, i gettoni restano sempre doro: tagli solo del 10%

Leggi articolo →

NOVITÀ libreriaprofessionisti.it




Gruppo Maggioli

Comuni.it è un servizio Maggioli Editore, azienda del Gruppo Maggioli.
Prodotti e servizi per la Pubblica Amministrazione, i Liberi Professionisti e le Aziende

P.Iva 02066400405 - Copyright © 1997 - 2014