Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
RESIDENZA SENZA FISSA DIMORA , PRESUPPOSTI?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
franconove



Registrato: 22/06/11 17:16
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Mer 22 Giu 2011 - 5:54 pm    Oggetto: RESIDENZA SENZA FISSA DIMORA , PRESUPPOSTI? Rispondi citando

Buonasera,
volevo porgere una domanda:
Per scelta personale derivante dal tipo di lavoro che ho ( 5 mesi in mare, 6 settimane a terra) non ho intenzione di abitare stabilmente in un preciso comune e non ho la possibilita' di fingermi residente fino ad un eventuele controllo dei vigili o chi per essi. Quando sbarco posso anche stare nel paese in cui mi trovo al momento e approfittare per visitarlo, tanto per fare un esempio.
Non voglio allo stesso tempo perdere i diritti e i doveri del cittadino italiano.
Come posso far coesistere il mio diritto di non comprare o affittare un immobile con quello di avere un indirizzo dove posso essere a tutti gli effetti considerarmi residente ?
La ringrazio vivamente per un eventuale risposta,

Cordiali Saluti

Franco
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49774

MessaggioInviato: Gio 23 Giu 2011 - 9:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Forse, si sta dimenticando che questi aspetti non sono propprio rimessi ad una qualche discrezionalita' delle persone, ma si e' in presenza di obblighi, derivanti da legge.
La residenza e' nel luogo di dimora abituale (art. 43, 2 CC) e a tale situazione, di fatto, devono corrispondere le registrazioni anagrafiche.
Quando sussistano le condizioni di persona che non ha una dimora abituale, opera l'art. 2, 3 e 4 L. 24/12/1954, n. 1228 che "considera" residenza il comune di domicilio (quale definito dall'art. 43, 1 CC) o se manchi, oppure non ne sia accertata l'effettiva sussistenza il comune di nascita.
In entrambi i casi, tali persone sono iscritte in un indirizzo "fittizio", corrisponden ad una via che non esiste nel territorio, indirizzo usato strumentalmente a questi fini.
Se vi sia un domicilio, la persona interessata e' tenuta a fornire all'ufficio di anagrafe gli elementi necessari allo svolgimento degli accertamenti atti a stabilire l'effettiva sussistenza del domicilio.
Si potrebbe, nel caso, ipotizzare (se manchino altri affari ed interessi) che sussista domicilio nel comune in cui e' stato stipulato il rapporto di lavoro.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it