Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Targa straniera di comunitario residente in Italia
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
mingus



Registrato: 04/03/04 22:12
Messaggi: 4937

MessaggioInviato: Mar 13 Ott 2009 - 5:34 pm    Oggetto: Targa straniera di comunitario residente in Italia Rispondi citando

Salve!
Ho una amnesia.....
un rumeno residente in Italia può circolare con la propria autovettura con targa rumena o deve reimmatricolarla?


grassie!
_________________
"la gente dovrebbe sapere che noi dei Clash siamo anti-fascisti, contro la violenza, siamo anti-razzisti e per la creatività. Noi siamo contro l'ignoranza". Joe Strummer
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CC



Registrato: 13/05/06 09:47
Messaggi: 3079

MessaggioInviato: Mar 13 Ott 2009 - 5:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Deve reimmatricolarla entro un anno...:

Applicazione art.132 c.d.s. per mancata nazionalizzazione di veicoli appartenenti a stranieri comunitari che hanno acquisito la residenza in Italia
Ministero dell'Interno - Circolare n. 300/A/1/27794/111/56 del 24 ottobre 2007

http://www.piemmenews.it/ViewDocumenti.asp?documenti_id=11865&s_categoria_id=&s_data_documento=&s_documenti_testo=&s_documenti_titolo=132&
Top
Profilo Invia messaggio privato
CC



Registrato: 13/05/06 09:47
Messaggi: 3079

MessaggioInviato: Mar 13 Ott 2009 - 8:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Domando però:

Se uno straniero UE, per esempio un rumeno, si porta la sua auto dalla Romania, la deve reimmatricolare in Italia entro 1 anno dalla residenza, OK.

Ma una persona rumena già residente in Italia da anni, che acquista un'auto nuova in Romania (costa meno), e la porta in Italia, può continuare a guidarla in Italia per un anno dall'immatricolazione, prima di doverla reimmatricolare in Italia?
O deve semmai portarla in Italia con una targa doganale e reimmatricolarla in Italia poco dopo, come farebbe un cittadino italiano che acquistasse un'auto all'estero?
Top
Profilo Invia messaggio privato
fstones



Registrato: 13/05/09 14:18
Messaggi: 402

MessaggioInviato: Mer 14 Ott 2009 - 7:17 am    Oggetto: Rispondi citando

cc la seconda che hai detto!
la porta in Italia con targhe doganali e poi le immatricola da noi.
il concetto è che si guarda la resisdenza!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mingus



Registrato: 04/03/04 22:12
Messaggi: 4937

MessaggioInviato: Mer 14 Ott 2009 - 8:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Wink Wink come sempre grazie delle riposte efficenti ed efficaci!
_________________
"la gente dovrebbe sapere che noi dei Clash siamo anti-fascisti, contro la violenza, siamo anti-razzisti e per la creatività. Noi siamo contro l'ignoranza". Joe Strummer
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
MO221400



Registrato: 14/09/06 20:48
Messaggi: 7790
Residenza: RICORDA, potrebbe succedere a te....

MessaggioInviato: Mer 14 Ott 2009 - 3:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

la domanda da porsi è: come ha fatto ad intestarla là con una residenza in quel luogo...

c'è una interruzione di residenza sul suolo italiano?
_________________


chi è senza PEC scagli la prima...
Top
Profilo Invia messaggio privato
tanarus



Registrato: 08/10/04 17:27
Messaggi: 2117
Residenza: Confini sud-occidentali del Tirolo storico.

MessaggioInviato: Mer 14 Ott 2009 - 3:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

fstones ha scritto:
cc la seconda che hai detto!
la porta in Italia con targhe doganali e poi le immatricola da noi.
il concetto è che si guarda la resisdenza!


Secondo me invece no!
La residenza non c'entra nulla. Quello che conta è invece l'importazione del veicolo. Sarebbe ben assurdo che lo straniero comunitario dimorante in italia da anni e non residente fosse escluso dall'applicazione del 132 e che al contrario il comunitario residente che si tiene un veicolo legittimamente immatricolato in altro stato nel paese natale fosse sanzionabile solo perchè entra in italia con lo stesso occasionalmente e per qualche giorno soltanto.

La circolare chiarisce solo che i comunitari (con o senza residenza) sono in ogni caso soggetti all'art. 132 ovvero all'obbligo di immatricolazione trascorso un anno da quando sono stati ammessi a circolare in Italia.

PS Che c'entrano le targhe doganali con i veicoli comunitari???
_________________
Mozilla Firefox

Mozilla Firefox già vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, è il browser Mozilla della nuova generazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
SOFRONISCO



Registrato: 04/08/06 13:54
Messaggi: 3000

MessaggioInviato: Mer 14 Ott 2009 - 6:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si vedono anche in Italia targhe doganali TEDESCHE per importare dalla Germania un veicolo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MO221400



Registrato: 14/09/06 20:48
Messaggi: 7790
Residenza: RICORDA, potrebbe succedere a te....

MessaggioInviato: Mer 14 Ott 2009 - 9:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

SOFRONISCO ha scritto:
Si vedono anche in Italia targhe doganali TEDESCHE per importare dalla Germania un veicolo.

e quindi?
_________________


chi è senza PEC scagli la prima...
Top
Profilo Invia messaggio privato
mingus



Registrato: 04/03/04 22:12
Messaggi: 4937

MessaggioInviato: Gio 15 Ott 2009 - 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

tanarus ha scritto:
........... comunitari???

mi fa piacere vederti Tanarus! Wink
_________________
"la gente dovrebbe sapere che noi dei Clash siamo anti-fascisti, contro la violenza, siamo anti-razzisti e per la creatività. Noi siamo contro l'ignoranza". Joe Strummer
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
batmanroma



Registrato: 02/08/02 09:46
Messaggi: 19730
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio 15 Ott 2009 - 3:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

mingus ha scritto:
tanarus ha scritto:
........... comunitari???

mi fa piacere vederti Tanarus! Wink

idem Wink
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
tanarus



Registrato: 08/10/04 17:27
Messaggi: 2117
Residenza: Confini sud-occidentali del Tirolo storico.

MessaggioInviato: Gio 15 Ott 2009 - 4:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

batmanroma ha scritto:
mingus ha scritto:
tanarus ha scritto:
........... comunitari???

mi fa piacere vederti Tanarus! Wink

idem Wink


Mi asterrò da frizzi e lazzi partecipando solo a post di interesse professionale.
_________________
Mozilla Firefox

Mozilla Firefox già vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, è il browser Mozilla della nuova generazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
CC



Registrato: 13/05/06 09:47
Messaggi: 3079

MessaggioInviato: Gio 15 Ott 2009 - 4:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho un ricorso in atto.
Rumeno residente in Italia da 3 anni alla guida della sua auto (a lui intestatta) con targa rumena.
Io l'ho sanzionato per violazione all'articolo 132 anche se l'auto l'aveva acquistata 9 mesi prima (e dunque da meno di 1 anno).
Ho sostenuto nelle controdeduzioni che la possibilità di circolare in Italia con veicolo con targa estera PER UN ANNO vale soltanto per chi non è residente in Italia.

Vedremo comsa dirà il GdP
Top
Profilo Invia messaggio privato
tanarus



Registrato: 08/10/04 17:27
Messaggi: 2117
Residenza: Confini sud-occidentali del Tirolo storico.

MessaggioInviato: Gio 15 Ott 2009 - 4:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

CC ha scritto:
Ho un ricorso in atto.
Rumeno residente in Italia da 3 anni alla guida della sua auto (a lui intestatta) con targa rumena.
Io l'ho sanzionato per violazione all'articolo 132 anche se l'auto l'aveva acquistata 9 mesi prima (e dunque da meno di 1 anno).
Ho sostenuto nelle controdeduzioni che la possibilità di circolare in Italia con veicolo con targa estera PER UN ANNO vale soltanto per chi non è residente in Italia.

Vedremo comsa dirà il GdP


Secondo me hai sbagliato. Il 132 non può avere diversa interpretazione se non quella di riferirsi all'ingresso del veicolo e non della persona proprietaria, anche perchè non esiste un concetto di residenza univoca nei paesi comunitari. In molti basta un domicilio per procedere all'immatricolazione del veicolo e se tale immatricolazione è legittima da loro lo deve essere anche per noi. Quello che invece il rumeno non può fare è di importare il veicolo e circolare senza immatricolarlo trascorso un anno da quando il veicolo stesso è entrato stabilmente in Italia.
_________________
Mozilla Firefox

Mozilla Firefox già vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, è il browser Mozilla della nuova generazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
mingus



Registrato: 04/03/04 22:12
Messaggi: 4937

MessaggioInviato: Gio 15 Ott 2009 - 7:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

tanarus ha scritto:


Mi asterrò da frizzi e lazzi partecipando solo a post di interesse professionale.


sto cercando di farlo anche io!

comunque..... sposo la tesi di Tanarus in merito all'ingresso del veicolo in Italia e ricordo che a Pescantina ad un convegno anche Tassoni si era espresso in questi termini
_________________
"la gente dovrebbe sapere che noi dei Clash siamo anti-fascisti, contro la violenza, siamo anti-razzisti e per la creatività. Noi siamo contro l'ignoranza". Joe Strummer
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it