Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
opera pubblica e standard

 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Lavori Pubblici
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
aulo
971d





MessaggioInviato: Lun 30 Gen 2012 - 5:44 pm    Oggetto: opera pubblica e standard Rispondi citando

mi chiedevo se un Ente pubblico a fronte di una lottizzazione convenzionata può far realizzare al lottizzante un parcheggio pubblico e procedere con l'esproprio in quanto le aree sono di terzi
anche perchè la convenzione prevede la verifica degli standard sulle aree da espropriare
Top
SWOT



Registrato: 14/06/10 07:47
Messaggi: 151
Residenza: LAZIO

MessaggioInviato: Mar 31 Gen 2012 - 7:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Delle domande per capire:
Si tratta di un PdL o di un PEEP?
Non capisco quale tipologia di piano attuativo si utilizzi nel tuo caso (forse sono di coccio io... Very Happy ) .
Cmq generalmente per i piani proposti da privati (PdL ad esempio) non si fa l'esproprio ma una convenzione con la quale il lottizzante si obbliga alla realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria (tra cui anche i parcheggi previsti dal DM 1444/68 e se privati dalla Legge 122/89) per poi cederle gratuitamente al Comune previo scorporo degli oneri di urbanizzazione dal contributo di costruzione.
Nel caso il privato non procedi alle opere (totali o parziali) il Comune incamera il provente della polizza fidejussoria preventivamente stipulata con sottostante valore assicurato equivalente agli oneri di urbanizzazione.
In seguito può procedere l'ente ad effettuare l'urbanizzazione (generalmente non conviene che il privato faccia fare l'urbanizzazione all'ente perchè pagherebbe molto di più)
Se si tratta di un piano proposto da un ente pubblico (PPE ad esempio) prima l'ente espropria tutta la superficie oggetto del piano, procede all'urbanizzazione, divisione eventuale in lotti. Nel rilascio del PdC si pagano anche gli oneri di urbanizzazione in quanto realizzati dall'ente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
aulo
971d





MessaggioInviato: Lun 05 Mar 2012 - 4:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

scusa sono stato assente per motivi logistici ma
volevo rispondere alla tua domanda...

è un PdL di iniziativa privata in fase di ultimazione con uso residenziale e attività connesse (che chiamerò A) ma c'è da dire che accanto ce ne sta un'altro da approvare (che chiamerò B) e che entrambi non hanno superficie sufficiente per la verifica degli standard per cui lo vanno a fare all'esterno su una particella di un terzo che viene espropriato
di fatto gli accordi sono che il comune espropria il terreno e il soggetto A tramite convenzione (senza gara) realizza il parcheggio di 2000 mq a proprie spese (per circa 2/3 il resto a scomputo) visto che all'interno verifica gli standard per 500 mq o quanto potranno risultare di legge dopodiche anche B potrà a sua volta ottenere la possibilità di soddisfare gli standard carenti all'interno del comparto in quel parcheggio pubblico messo lì dal PRG.
la domanda è le seguente: "qual'è la normativa in questi casi?"
opera pubblica si opera pubblica no?
scomputo su eventuale opera pubblica?
verifica degl standard su opera pubblica?
opera pubblica senza gara d'appalto?
il comune parla di opera pubblica ma le aree per parcheggi a standard, quindi con vincolo conformativo, possono essere espropriati?
c'è una grande confusione...
Top
SWOT



Registrato: 14/06/10 07:47
Messaggi: 151
Residenza: LAZIO

MessaggioInviato: Mar 06 Mar 2012 - 7:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Più che una gran confusione non so perchè seguano una procedura così tanto complessa.
Sembra un incrocio tra un Pdl e un PPE (visto che espropriano un'area esterna).
Dubito della legittimità di tutta la procedura.

In merito alla tua prima domanda sotto la soglia comunitaria i lavori per l'urbanizzazione possono essere fatti direttamente dai lottizzanti.

Sullo scomputo non mi sembrano che siano i presupposti per un "danno ambientale" o simile. Dovrebbero chiedere in sede di redazione della convenzione ma non mi sembra una procedura molto regolare anche se in alcuni casi si fa.

L'opera pubblica si fa con le procedura di evidenza pubblica. Come l'hai detto tu è generico. Bisogna vedere l'importo, la tipologia di lavori ecc. per capire la procedura che può seguire la stazione appaltante.

Sull'ultima domanda secondo me la procedura non mi sembra che sia ottemperante alla LUN. Da vedere anche la normativa regionale in materia urbanistica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
971d





MessaggioInviato: Lun 12 Mar 2012 - 12:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

pure io dubito infatti concordo sulla tua sottolineatura di via di mezzo tra PdL e PPE
quello che salta agli occhi è il fatto che il comune intende espropriare un terreno per la verifica degli standard ad un PdL di iniziativa privata
la normativa regionale non lo ammette e si rifà all'art 28 delle L 1150/42 al al DM 1444/68, la perplessità della situazione è l'attività vincolata del Comune che comunque ha un buon margine di discrezionalità e qui l'hano usata per ragionare al contrario, a cose regolari il lottizzante per le opere a verde e parcheggio pubblico ede le aree e scomputa i lavori mentre qui il comune tramite esproprio mette le aree e obbliga il lottizzante a mettere i soldi per realizzarle...
Ti è mai capitato di sentir dire che un comune abbia agito in questo modo?
Top
SWOT



Registrato: 14/06/10 07:47
Messaggi: 151
Residenza: LAZIO

MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 9:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Anonymous ha scritto:

Ti è mai capitato di sentir dire che un comune abbia agito in questo modo?

Sinceramente no!
In ogni caso penso che sia necessario un parere delle Regione.
Ci sono anche gli estremi per una denuncia alla Corte dei Conti perchè alla fine chi è che paga l'esproprio? Si poteva fare in altro modo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
971d





MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 11:36 am    Oggetto: Rispondi citando

l'esproprio lo paga la collettività e in effetti è un onere che non si dovrebbe accollare anche se il comune dice di ricavare un beneficio dalla realizzazione di un opera pubblica (c'è da dire che in quella zona serve solo al carico urbanistico della lottizzazione cioè per circa 60 appartamenti)
la Regione è stata interpellata ma rispondono che non possono interferire nell'operato delle amministrazioni a questo livello (attuazione PRG) in quanto non vige più il controllo tra enti sovraordinati e che ognuno, fatta salva la conformità ai piani regionali e provinciali dello strumento urbanistico comunale, ogni ente è responsabile delle sue scelte operative sul territorio
dalla regione mi riferiscono che il comune può chiedere solo pareri, questo perchè anche a livello costituzionale si è avuta, con l'ingresso del principio di sussidiarietà, una "livellazione di tipo orizzontale" quindi quando si arriva ad operare in attuatzione del PRG sembra che i comuni possono agire indisturbati se nessuno si lamenta...

poi, c'è da dire che certo che si poteva agire in modo diverso... diminuendo la volumetria edificata o fare in modo che se si voleva il massimo dell'indice di fabbricabilità i lottizzanti potevano acquistare loro dai privati e cedere loro al comune... come avviene in modalità regolare

sul fronte del danno erariale credo che facendo un resoconto dettagliato ci possano essere gli estremi di un illecito fondato, che ne pensi?
Top
SWOT



Registrato: 14/06/10 07:47
Messaggi: 151
Residenza: LAZIO

MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 12:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sul fatto che la Regione non esprima parere non è molto corretto.
E' pur vero che i PdL di fatto sono adottati e approvati dal Comune ma il Parere ci vuole (anche se purtroppo alcune Regione prevedono il silenzio assenso).
Se mi dici che espropriano una superficie esterna (agricola) per farci un'area a servizi c'è una variante al PRG e quindi la Regione non da un parere ma approva o rigetta l'istanza.
Non so in che Regione stai quindi di preciso non conosco le procedure.

A questo punto se loro intendono aumentare il carico urbanistico facendo in questo modo mi spieghi a cosa serve il PRG o le Varianti al PRG?
E' vero che il PdL è attuativo ma mica permette di variare il PRG ma solo di attuarlo tramite urbanizzazioni, edificazione ed volumetrie "conformi" PRG e non in deroga!

Trovo sbagliato il riferimento alla Costituzione. L'art. 117 e 118 non permettono al comune di avere competenza in ambito urbanistico.

Per il danno erariale basta che fai un'esposto alla Procura della Corte dei Conti della tua Regione poi saranno loro a verificare se ci sia o no un danno erariale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
971d





MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 4:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

è vero quello che dici ma l'epsorpriazione riguarda un area già destinata dal PRG a parcheggio pubblico quindi la variante non c'è
il Comune dice visto che il PRG prevede un parcheggio espropriare le aree necessarie e lo facciamo realizzare dal lottizzante visto che tanto andrà a verificarci gli standard parte sarà pubblico parte a servizio della lottizzazione che potra soddisfare gli stessi con calcoli a posteriori secondo le leggi vigenti
Ora mi chiedo se i Comuni possono derogare il DM 1444 che ai sensi art 6 parla di mancanza di aree e dimostrazione di indisponibilità, è pur vero che siamo in zona B e il calcolo è previsto come doppio (cioè la metà) ma questa commistione tra opera pubblica, soggetta a gara ai sensi ex L 1/78, e opera privata di pubblica utilità, a standard ai sensi art 28 L1150), da cedere al comune stride e anche assai, mi chiedo se un Comune può fare una cosa del genere senza motivazione (ripeto lì il parcheggio pubblico non serve alla cittadinanza) e senza aver verbalizzato la volontà di trovare altre strade visto che non c'è stata
sono d'accordo sul riferimento sbagliato alla costituzione sul potere regolamentare in materia urbanistica ma la realtà dei fatti è questa non esiste più il controllo della regione solo l'obbligo del comune di conformare il PRG ai piani sovraorinati, questo è quello che mi è stato
detto da un funzionario regionale
con la riforma del titolo V della costituzione e la legge Costituzionale 3 del 2001 (se ricordo bene) sembra che ogni "parrocchia" faccia a se e forse è per questo che il territorio è così devastato...
ecco poi i soldi dei cittadini dove vanno a finire, devo vedere come impostare la cosa e vedere come va a finire, grazie
accetto consiglio...
Top
SWOT



Registrato: 14/06/10 07:47
Messaggi: 151
Residenza: LAZIO

MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 6:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se tu cambi la destinazione d'uso del parcheggio da pubblico a privato ci sono anche cambiamenti nel calcolo degli standard pertanto la variante al PRG è necessaria.

In merito al funzionario regionale ha ragione sul fatto che ogni "parrocchia" fa a sè intendendo come "parrocchia" la Regione che in ogni caso deve sottostare alla Costituzione.
Il Comune, redigendo il PRG, deve sottostare non solo ai piani sovraordinati (Piano paesaggistico, PAI, Vincolo idrogeologico, Natura 2000, aree parco ecc) ma anche alle leggi nazionali che tu citi (LUN, DM 1444/68 ecc) e a quelle Regionali (vedi ad esempio sulla modalità di approvazione che non tutte le Regioni hanno uguali, i vari pareri preventivi ecc).
Il cambio deve essere "sempre" valutato dalla Regione altrimenti il DM 1444/68 a cosa serve?
Mi puoi mandare la tua e-mail tramite privato magari ti invio qualche documento che non posso inviare qui


Il Consiglio è quello di fare un ricorso al TAR e alla Corte dei Conti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Lavori Pubblici Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it