Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
nucleo familiare e stato di famiglia
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Emanuela Incarbone
5ea1





MessaggioInviato: Sab 17 Mar 2012 - 12:36 pm    Oggetto: Residenza e domicilio Rispondi citando

Io al momento sono domiciliata nella città in cui lavoro, dove a mia volta ho dovuto affittare una casa, facevo quelle domande perché la mia sistemazione è temporanea, come le mie trasferte.
Top
sara74
5ff6





MessaggioInviato: Mer 04 Apr 2012 - 11:04 am    Oggetto: nucleo familiare Rispondi citando

salve, sono anch'io un pò confusa.
convivo da 7 anni ma sia io che il mio compagno nn abbiamo ancora fatto il cambio di residenza, x cui io (e nostra figlia di 5 anni) siamo ancora nello stato di famiglia dei miei genitori, mentre il mio compagno è ancora nello stato di famiglia dei suoi.
Dovendo compilare la richiesta per gli assegni familiare mi si chiede come è composto il mio nucleo familiare.... Nel mio caso saremmo io, il mio compagno e nostra figlia? Siamo un nucleo familiare a sè stante? Grazie per l'aiuto e spero in una celere risposta!! Sad
Top
Ospite
5238





MessaggioInviato: Mer 04 Apr 2012 - 1:06 pm    Oggetto: Re: nucleo familiare Rispondi citando

sara74 ha scritto:
convivo da 7 anni ma sia io che il mio compagno nn abbiamo ancora fatto il cambio di residenza
Infatti. Che fretta c'era? Avanti così!
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49913

MessaggioInviato: Mer 04 Apr 2012 - 1:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Veramente, le dichiarazioni anagrafiche vanno rese entro 20 gg. da quando si muti abitazione o da quando si verichi una situazione per cui sussiste l'obbligo di rendere le dichiarazioni.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
5d20





MessaggioInviato: Gio 07 Giu 2012 - 5:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono separata di fatto da qualche mese. Mio marito si è trasferito a vivere altrove, e ora io convivo col mio nuovo compagno.
Io e mio marito stiamo preparando le carte per la separazione legale, ma visto l'estate imminente, probabilmente non sara' effettiva prima dell'autunno.
Mio marito ha ancora la residenza da me e voleva aspettare la fine delle pratiche di separazione per spostarla.
Quello che volevo chiedere è: se il mio compagno fa ora il cambio di residenza, puo' essere aggiunto nel mio foglio di famiglia? Oppure risulterebbe solo come convivenete e non membro della famiglia visto che mio marito risulta ancora tale? E in questo caso poi, dopo la separazione ufficiale, come possiamo unificare le due famiglie in un unico foglio io e il mio compagno?
Sarebbe meglio forse tenere duro ancora qualche mese (e sopportare ancora qualche multa per sosta senza pass residenti) e fare il cambio di residenza dopo la separazione?
Cosa mi consigliate?
Grazie
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 14380
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Gio 07 Giu 2012 - 6:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

1) il marito deve, entro 20 gg dal trasloco, chiedere l'iscrizione anagrafica dove effettivamente abita;
2) idem per il tuo nuovo convivente: chieda al pià presto la residenza.
Risulterà sul tuo stato di famiglia (anagrafica).
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
25b6





MessaggioInviato: Lun 11 Giu 2012 - 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buonasera, ai fini imu come deve essere inteso il mio "nucleo familiare"?
io vivo solo, nello stesso comune della madre dei miei figli i quali sono nel suo stato di famiglia e a carico al 50% ad entrambi a fini irpef.

cordiali saluti
Enrico
Top
Ospite
4f00





MessaggioInviato: Mar 12 Giu 2012 - 12:16 am    Oggetto: Rispondi citando

L'Imposta municipale propria presuppone il possesso (di un diritto reale) su degli immobili. Se non specifichi quali immobili si possiedono, chi sono i titolari di diritti reali su quelli immobili...
In ogni caso, esiste altra sezione del forum specializzata per la materia.
Top
Ospite
6d71





MessaggioInviato: Mer 13 Giu 2012 - 6:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
L'Imposta municipale propria presuppone il possesso (di un diritto reale) su degli immobili. Se non specifichi quali immobili si possiedono, chi sono i titolari di diritti reali su quelli immobili...
In ogni caso, esiste altra sezione del forum specializzata per la materia.

mi scuso, in effetti ho presupposto e omesso due cose fondamentali. io vivo nel mio appartamento di proprietà e la madre nel suo assieme ai figli.

cortesemente quale parte del forum tratta questo?

Grazie
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49913

MessaggioInviato: Gio 14 Giu 2012 - 7:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Veramente, l'IMU non considera il nucleo familiare, quanto semmai altro, cioe' le persone considerate dall'art. 4 dPR 223/1989, cioe' le persone che coabitano nell'alloggio, dando cper contato che la situazione di fatto trovi corrispondenze (ne' potrebbe essere diversamente, dato che altrimenti vi sarebbero violaziooni) con le registrazioni anagrafica.
Nel caso, il titolare dell'alloggio, che vi via abitualmente, che in modo tale che le registrazioni anagfrafiche siano coerenti alla situazione di fatto, provvede per se, mentre altri provvederanno rispetto alla proppria posizione.
Criticita' potrebbero aversi se la situazione di fatto e le registrazioni amministrative non siano tra loro coerenti.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
5d3f





MessaggioInviato: Gio 14 Giu 2012 - 8:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Sereno.SCOLARO ha scritto:
Veramente, l'IMU non considera il nucleo familiare, quanto semmai altro, cioe' le persone considerate dall'art. 4 dPR 223/1989, cioe' le persone che coabitano nell'alloggio, dando cper contato che la situazione di fatto trovi corrispondenze (ne' potrebbe essere diversamente, dato che altrimenti vi sarebbero violaziooni) con le registrazioni anagrafica.
Nel caso, il titolare dell'alloggio, che vi via abitualmente, che in modo tale che le registrazioni anagfrafiche siano coerenti alla situazione di fatto, provvede per se, mentre altri provvederanno rispetto alla proppria posizione.
Criticita' potrebbero aversi se la situazione di fatto e le registrazioni amministrative non siano tra loro coerenti.

La ringrazio per la risposta.
Non sembrerebbe però essere così in quanto su PadovaNet (il sito del comune di Padova) alla voce IMU (http://www.padovanet.it/dettaglio.jsp?tassid=2277&id=16320#.T9mQK7WEwVc) afferma che: "Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile."
Questo è il motivo per cui mi preoccupavo di capire cosa si intenda per "Nucleo Familiare" visto che la legislazione non sembra essere molto accorta nel definire questo "soggetto".

Grazie
Top
Ospite
5176





MessaggioInviato: Gio 14 Giu 2012 - 2:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
Sereno.SCOLARO ha scritto:
Veramente, l'IMU non considera il nucleo familiare, quanto semmai altro, cioe' le persone considerate dall'art. 4 dPR 223/1989, cioe' le persone che coabitano nell'alloggio, dando cper contato che la situazione di fatto trovi corrispondenze (ne' potrebbe essere diversamente, dato che altrimenti vi sarebbero violaziooni) con le registrazioni anagrafica.
Nel caso, il titolare dell'alloggio, che vi via abitualmente, che in modo tale che le registrazioni anagfrafiche siano coerenti alla situazione di fatto, provvede per se, mentre altri provvederanno rispetto alla proppria posizione.
Criticita' potrebbero aversi se la situazione di fatto e le registrazioni amministrative non siano tra loro coerenti.

La ringrazio per la risposta.
Non sembrerebbe però essere così in quanto su PadovaNet (il sito del comune di Padova) alla voce IMU (http://www.padovanet.it/dettaglio.jsp?tassid=2277&id=16320#.T9mQK7WEwVc) afferma che: "Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile."
Questo è il motivo per cui mi preoccupavo di capire cosa si intenda per "Nucleo Familiare" visto che la legislazione non sembra essere molto accorta nel definire questo "soggetto".

Grazie


quel che dice il Comune di Padova è corretto, in quanto corrisponde al dettato di legge; la legge in questione è stata scritta da ignoranti i quali appunto ignoravano la nozione di residenza in quanto luogo della dimora abituale e la nozione di famiglia angrafica in quanto insieme di persone aventi la medesima residena , cioè la medesima dimora abituale.
Top
corrado
5258





MessaggioInviato: Ven 22 Giu 2012 - 9:44 am    Oggetto: Rispondi citando

E' un abuso far fare richiesta scritta per il rilascio dei certificati anagrafici a persone estranee alla famiglia
Top
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Ven 22 Giu 2012 - 1:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me no. ES. C.R e SdF si rilasciano a chiunque ne faccia richiesta (non c'è scritto se verbale o scritta) quindi non c'è bisogno di dire il motivo (se non per chiarire se in bollo o no). Anche noi chiediamo di compilare un modulo di richiesta. Per gli storici è prevista proprio una motivata richiesta .. quindi è giusto scriverla.
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49913

MessaggioInviato: Ven 22 Giu 2012 - 3:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Corrado: per altro vi era stata una circolare (11/8/1992) in quel senso, per altro divenuta non piu' applicabile quanto e' entrato in vigore l'art. 27 L. 31/12/1996, n. 675, norma oggi abrogata in quanto sostituita dal D. Lgs. 30/6/2003, n. 196 che (art. 19, 3) afferma la medesima disposizione del precedente art. 27 D. 675/1996.
Solo che qualcuno non ha colto questi effetti e continua, indebitamente, a fare riferimento a quella superata circolare.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 4 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi