Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Polizia Mortuaria, regolamento emiliano romagnolo n.4/2006

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Necroforo



Registrato: 08/03/06 13:39
Messaggi: 15
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Sab 08 Lug 2006 - 12:20 pm    Oggetto: Polizia Mortuaria, regolamento emiliano romagnolo n.4/2006 Rispondi citando

Vorrei con il presente post sottoporre a tutti i colleghi ed utenti di questo gruppo di discussione alcune considerazioni sul recente regolamento emanato dall'Emilia Romagna in attuazione della Legge REgionale 19/2004.
Anche dopo aver attentamente consultato la preziosissima circolare SEFIT n. 605 del 03.07.2006 si sono diverse questioni ancora irrisolte.

Procedo con ordine:

Art. 2 commai 9 e10: per prodotti abortivi e parti anatomiche non Ŕ specificato se sempre vi debba esser sepoltura individuale e singola o se questo materiale bioogico umano, quando non richiesto dagli aventi titolo a disporne per una sepoltura dedicata ed individuale (principio implicito a tutto il nostro possa esser indistintamente ammassato in modo indistinto in fossa carnaia comune.


Art. 2 comma 13: la doppia cassa per tumulazione stagna Ŕ ancora il cofano di cui all'Art. 30 DPR 285/90 (cofano ligneo e metallico con spessori molto generosi, viti molto ravvicinate tra di loro (di 10 in 10 cm) intercapedine strato assorbente tra le due casse, valvola depuratrice oppure reggetta....) oppure basta una semplice feretro di zinco e legno, magari costruito secondo l'allegato 3 del regolamento regionale lombardo?

Art. 2 comma 16: la procedura di deroga per tombe non a norma: l'Art. 106 DPR 285/90 con il relativo il paragrafo 16 della Circ.Min. 241993 Ŕ completamente superata: non occorrono pi¨ zinco rinforzato con spessore di 0,74 mm e vaschetta interna di contenimento con materiale assorbente per evitare accidentali scoppi dei feretri da movimentare. A quanto pare basta confezionare il feretro con la semplice valvola o con la reggetta (o altro dispositivo chimico-enzimatico di cui all'Art. 77 comma 3 DPR 285/90 ma mai sperimentato in Italia), tuttavia in regime di DPR 285/90 le casse da tumulazione debbono esser ordinariamente giÓ dotate di questi meccanismi. Qual Ŕ, allora, questo dispositivo aggiuntivo? Il legislatore sembra non aver considerato come a volte la perdita di liquami sia originata dalla corrosione con relativa fessurazione del nastro metallico, specialmente lungo le piegature del fondo e non dallo scoppio della bara dovuto alla sovrappressione dei miasmi cadaverici. La rottura del solo coperchio al massimo produce odori micidiali, ma non fenomeni percolativi ed il legislatore nazionale con il paragrafo 16 della Circ.Min. 24/1993 dettava disposizioni volte massimamente a contenere la percolazione di liquidi post mortali durante la movimentazione dei feretri.
Per converso una bara per tumulazione non in deroga, allora, potrebbe non esser provvista di dispositivo idoneo ad evacuare i gas putrefattivi.

Art. 2 comma 14: con la formulazione di questo Art. si estende l'uso plurimo anche ai contenitori per resti mortali senza specificare per˛ se questi contenitori debbano essere normali bare (senza il bisogno del rifascio se non sono in atto percolazioni cadaveriche) di cui al paragrafo 3 della Circ. Min. 10/1998 oppure pi¨ semplici recipienti di materiale leggero di cui alla risoluzione del Ministero della Salute n. DGPREV-IV/6885/P/I.4.c.d.3 del 23.03.2004?

Il mio auspicio Ŕ poter scatenare una discussione "feroce" Ŕ costruttiva su queste possibili lacune individuate.

Vi ringrazio per l'attenzione che certo saprete dedicarmi.

Saluti

Carlo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49644

MessaggioInviato: Ven 14 Lug 2006 - 6:13 am    Oggetto: Rispondi citando

1) Hai provato a registrati al sito www.euroact.net e porre in quella sede analogo quesito?

2) parti anatomiche riconoscibili ed assimilati: a rigore non vi sarebbe l'obbligo, ma puo essere accolta una richiesta degli interessati avente tale contenuto.

3) Art. 30 dPR 285/1990 (l'allegato 3 'lombardo' non opera in Emilia Romagna)

4) si, il par. 16 circolare n. 24/1993 e' superata, nella regione.

5) sull'art. 2, 14: D'accordo
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
5701





MessaggioInviato: Mer 14 Dic 2011 - 8:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

prima della recente epoca ( quindi prima circa del 1860 ) che ha visto la costruzione dei cimiteri definiti " moderni " pare esistessero le c.d. fosse carnaie.Ma cosa erano veramente e come funzionavano?
Dott SCOLARO lei Ŕ l'unica persona che senz'altro potrebbe aggiungere al riguardo qualche notizia preziosa in pi¨ .

grazie
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49644

MessaggioInviato: Gio 15 Dic 2011 - 3:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Talora, si considerano le "fosse comuni" come un segno di barbarie. Questo perche' certe pratiche erano ben diffuse nel passato, tanto che, cessate queste pratiche, il termine e', qui o la', rimasto per indicare ben altro, ad es. le cripite epigee in cui collocare i feretri.
All'origine, il termine si riferiva ad una pratica / modalita' che vedeva l'utilizzo di vani, cripte e simili, con un'unica apertura in alto, in cui venivano riversati i corpi (senza feretro, riutilizzabile per altre occasioni) l'uno sopra l'altro, per cui i processi trasformativi erano un po' ... promiscui.
Si tratta di una prassi utilizzata anche all'inerno di chiese e che ha, in larga parte, costituito la ratio per cui il console (nonaveva ancora dato l'esame da imperatore) Napoleone ha emanato un decreto il 23 pratile XIII (= 12 giugno 1804 e.V.).
Ovviamente, dopo le lacrimucce di un ministro, chi non fosse in servizio all'epoca non puo' certo pensare di andare in pensione (salvo che in strutture ricettive turistiche cosi' denominale).
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it