Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Concorsi per Poliziotti Locali
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
trilussa



Registrato: 28/08/07 20:39
Messaggi: 1023
Residenza: capitale

MessaggioInviato: Ven 21 Dic 2007 - 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

COMUNE DI COLLEFERRO (RM)

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA
DI N. 2 POSTI DI “AGENTE DI POLIZIA LOCALE (AREA DI VIGILANZA)
CATEGORIA C – POSIZIONE ECONOMICA C1 - DEL C.C.N.L. COMPARTO REGIONI
ED AUTONOMIE LOCALI – TEMPO PIENO ED INDETERMINATO


Scadenza 21 gennaio 2008

Il bando non c'è nel sito del Comune ma io ce l'ho personalmente. Per informazioni potete usare il mio mp.
_________________
La Dipromazzia è una cosa che serve a la nazzione pe' conservà le bone relazione, co' quarche imbrojo e quarche furberia
Top
Profilo Invia messaggio privato
danieleorso



Registrato: 12/11/02 07:45
Messaggi: 4781
Residenza: Novosibirsk, un po' di Siberia fa bene a tutti soprattutto a te che mi leggi :-)

MessaggioInviato: Mar 22 Gen 2008 - 5:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nel mio ente è appena uscito un avviso di mobilità, si cerca una persona indifferentemente se di categoria D (andrà a fare il vicecomandante) o di categoria C.
Se siete interessati, scrivetemi e vi mando l'avviso che scade il 22 febbraio.
_________________
Nonne cor nostrum ardens erat in nobis, dum loqueretur nobis in via et aperiret nobis Scripturas? (Lc 24,32)
Everybody lies (Dr. House)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
zebra3



Registrato: 07/08/06 22:34
Messaggi: 1331

MessaggioInviato: Dom 17 Feb 2008 - 7:31 am    Oggetto: Rispondi citando

comune Sesto S.Giovanni (MI) 4 posti a tempo indet. di agente di P.L.
vedi sito www.sestosg.net
Top
Profilo Invia messaggio privato
Astra



Registrato: 05/03/08 17:57
Messaggi: 2
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Gio 06 Mar 2008 - 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

mingus ha scritto:
concorso per 20 posti da agente nel Comune di Padova

http://www.padovanet.it/dettaglio.jsp?tassid=963&id=10434

se avete bisogno di info pvt a mingus

chiaramente tutto ha un costo........ Laughing Laughing Laughing mi accontento di una birra media Wink Laughing Laughing Laughing Laughing


Ciao Mingus! Il 26 Marzo dovrò partecipare alle preselezioni per accedere al corso-concorso per agenti P.M. nel comune di Padova, sai per caso quante domande sono pervenute? E' realmente una procedura aperta ad esterni o solo una procedura per stabilizzare coloro che già lavorano a tempo determinato nel corpo di P.M. di Padova? Le tue info per me sno preziose, perkè arriverei da fuori regione e vorrei valutare se, effettivamente, può valer la pena affrontare i costi di un viaggio!! Anticipatamente GRAZIE!!! Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
mingus



Registrato: 04/03/04 22:12
Messaggi: 4937

MessaggioInviato: Gio 06 Mar 2008 - 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

risposto in mp....astra.
Aggiungo che il concorso non servirà a stabilizzare nessuno perchè i "tempi determinati" sono già diventati "indeterminati", serve solo ad assumere personale di cui siamo molto carenti...e se si è "determinati" (un gioco di parole con un altro significato) tentare fa sempre bene! Wink
_________________
"la gente dovrebbe sapere che noi dei Clash siamo anti-fascisti, contro la violenza, siamo anti-razzisti e per la creatività. Noi siamo contro l'ignoranza". Joe Strummer
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Astra



Registrato: 05/03/08 17:57
Messaggi: 2
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Gio 06 Mar 2008 - 5:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

mingus ha scritto:
risposto in mp....astra.
Aggiungo che il concorso non servirà a stabilizzare nessuno perchè i "tempi determinati" sono già diventati "indeterminati", serve solo ad assumere personale di cui siamo molto carenti...e se si è "determinati" (un gioco di parole con un altro significato) tentare fa sempre bene! Wink



Mingus, ti ringrazio tantissimo! Sei stato molto esauriente ed incoraggiante! Continuerò a prepararmi e...,incrociando le dita, speriamo vada bene!!!
Ovviamente ti ringrazio x qualsiasi altro consiglio ed informazione riterrai opportuno darmi!
P.S. Credo.... di esser già in debito di una birra!!! Very Happy Very Happy Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
trilussa



Registrato: 28/08/07 20:39
Messaggi: 1023
Residenza: capitale

MessaggioInviato: Sab 08 Mar 2008 - 4:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Artena (RM)
Data scad. 03/04/08
- 3 posti Agenti PM, p/t

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per n. 3 posti part-time (20 ore sett.) di Agente Polizia municipale

COMUNE DI ARTENA (RM)

Bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 3 posti a tempo part-time (20 ore settimanali) ed indeterminato, di "Esperto in attività di Polizia Municipale - Agente " da classificare nella cat. C posizione economica C1

E' indetto il concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di tre posti a tempo part-time (20 ore settimanali) ed indeterminato di «esperto in attivita' della Polizia Municipale - Agente» categoria C posizione economica C1, da adibire al servizio di Polizia Municipale. La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice, indirizzata al comune di Artena in via Municipio n. 7 - 00031 Artena (Roma) deve essere presentata all'ufficio Protocollo del comune di Artena direttamente o con raccomandata a/r, entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª serie speciale «Concorsi ed esami». Il bando di cui al presente avviso e' consultabile all'albo pretorio comunale, sul sito internet: «http/www.artena.comuninrete. com», nonche' reso consultabile presso il servizio 1.2 - I Dipartimento «Risorse umane».
_________________
La Dipromazzia è una cosa che serve a la nazzione pe' conservà le bone relazione, co' quarche imbrojo e quarche furberia
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mar.



Registrato: 10/09/02 09:33
Messaggi: 374
Residenza: V. C. O.

MessaggioInviato: Gio 10 Apr 2008 - 12:00 pm    Oggetto: Concorsi per Poliziotti Locali Rispondi citando

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=4&datagu=2008-04-01&task=dettaglio&numgu=26&redaz=08E02680&tmstp=1207828660806

Comune di Druogno (V. C. O.)

Concorso pubblico, per soli esami, per l'assunzione di un agente di polizia locale autista di scuolabus, categoria C1

Scadenza 02-5-'08

Prova scritta e Prova pratica attitudinale: merc. 20-5-'08
_________________
Mar.

---
Ora è tempo di Agire per il Bangladesh, vai su www.agire.it
_______________________________________

Ci sono sempre più stati non organizzati che organizzati.
(Dalla seconda legge di termodinamica)

"Servire attraverso l'Amicizia"
Top
Profilo Invia messaggio privato
batmanroma



Registrato: 02/08/02 09:46
Messaggi: 19730
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun 05 Mag 2008 - 6:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
C O M U N E D I F A N O
( Provincia di Pesaro e Urbino )
SETTORE 1° “RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE”
BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER SOLI ESAMI, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 8 VIGILI URBANI A TEMPO PIENO DELL’UNO O DELL’ALTRO SESSO PRESSO IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE (CAT. e POSIZIONE ECONOMICA C.1).

IL DIRIGENTE

In esecuzione del provvedimento della Direzione Generale n. 534 del 3/3/2008;
Vista la deliberazione della Giunta Comunale n. 350 del 12.11.2002;

R E N D E N O T O

ART. 1 - POSTI A CONCORSO -

E’ indetto concorso pubblico, per soli esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di n. 8 “VIGILI URBANI” a tempo pieno, dell’uno o dell’altro sesso, presso il Corpo di “Polizia Municipale”. E' applicabile, qualora ricorrano le condizioni, la riserva nel limite del 30%, ai sensi dell'art. 18, comma 6, del D.Lgs. 215/2001 e ai sensi dell'art. 26 comma 5 bis del medesimo decreto legislativo. Le modalità operative di tale riserva sono quelle definite all'art. 18 commi 6-7 del D.Lgs. 215/2001. E' garantita la pari opportunità tra uomini e donne sul procedimento concorsuale ed il trattamento sul lavoro.


Ai posti suddetti è attribuito il trattamento economico annuo lordo previsto per la categoria “C” e Posizione Economica “C.1” del vigente C.C.N.L. Comparto Regioni – Autonomie Locali.
Tale trattamento economico è formato da:
a) trattamento fondamentale;
b) trattamento accessorio;
c) inoltre, ove spettante, è corrisposto l’assegno per il nucleo familiare .
Tutti gli emolumenti sopra indicati sono soggetti alle trattenute erariali, assistenziali e previdenziali nella misura e con le modalità stabilite dalle leggi vigenti.

ART. 2 - REQUISITI PER L’AMMISSIONE AL CONCORSO -

Sono ammessi a partecipare al concorso i cittadini italiani, ovvero appartenenti ad uno stato membro dell’Unione Europea, in possesso dei seguenti requisiti:

1. diploma di licenza di scuola media superiore che consenta l’iscrizione ad una Facoltà Universitaria;
Per i candidati cittadini di uno degli stati membri dell’Unione Europea, e per coloro che hanno conseguito il titolo di studio all’estero, è richiesto il titolo di studio equipollente a quello suindicato in base alle vigenti disposizioni di legge in materia. L’equipollenza dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità.
2. patente di guida di tipo “A senza limiti di potenza” e di tipo“B”;
3. età non superiore agli anni 32 anni, con esclusione di ogni e qualsiasi altro beneficio di legge;
4. non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali in corso i quali impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
5. idoneità fisica all’impiego, in particolare possedere i seguenti requisiti fisici:
a) “visus” di 10 decimi per ciascun occhio, anche con correzioni di lenti.
Il vizio di rifrazione non supera i seguenti limiti:
- miopia ipermetropia: 3 diottrie in ciascun occhio;
- astigmatismo regolare, semplice e composto, miotico ed ipermetrico:
3 diottrie quale somma dell’astigmatismo miotico ed ipermetropico in ciascun occhio;
b) normalità del senso cromatico e luminoso;
c) udito normale con percezione della voce sussurrata a mt. 6 di distanza da ciascun orecchio.
Il contratto di lavoro potrà essere stipulato solo successivamente al deposito, presso l'ufficio personale dell'amministrazione procedente, di apposito certificato medico-legale rilasciato da enti pubblici o istituti specializzati di diritto pubblico relativamente al possesso di tutti i requisiti di idoneità fisica sopra descritti (nessuno escluso); l'ente procederà altresì, prima della stipula del contratto di lavoro, all'effettuazione della visita medica pre-assuntiva da parte del medico del lavoro del Comune di Fano al fine di accertare l'idoneità del lavoratore alla mansione specifica di “vigile urbano” nel rispetto delle vigenti norme in materia di sicurezza sul lavoro.
6. non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarato decaduto da altro impiego presso una pubblica Amministrazione per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati di invalidità non sanabile;
7. posizione regolare nei confronti degli obblighi militari;
8. assenza di impedimenti derivanti da norme di legge o di regolamento ovvero da scelte personali che limitino o impediscano il porto e l’uso dell’arma in dotazione obbligatoria a tutti gli appartenenti alla Polizia Municipale; di possedere tutti i requisiti per l'attribuzione della qualifica di agente di pubblica sicurezza;
9. godimento dei diritti politici.

I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso al posto messo a concorso, anche i seguenti ulteriori requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o provenienza;
b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli, prima dell’espletamento delle prove, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive dichiarate.
Qualora le dichiarazioni contenute nella domanda risultassero non veritiere, non ne sarà consentita la rettificazione ed il dichiarante decadrà dai benefici eventualmente conseguiti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Si procederà, inoltre, a denunciare penalmente il dichiarante, ai sensi e per gli effetti degli artt. 496 e 640 del Codice Penale e degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.

ART. 3 - DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO

A] Termine e modalità di presentazione
La domanda di partecipazione al concorso, utilizzando lo schema allegato al presente bando, deve pervenire entro e non oltre il giorno 30/05/2008. Tale termine è perentorio e pertanto, non saranno prese in considerazione le domande che, per qualsiasi motivo, non esclusa la forza maggiore od il fatto di terzi, non venissero presentate in tempo utile.
La domanda suddetta, indirizzata al Comune di Fano – Via San Francesco d’Assisi, n. 76 – 61032 FANO (PU), può essere trasmessa:
• a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno, in tal caso, farà fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante;
• presentata direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune;
E’ escluso qualsiasi altro mezzo di presentazione.

La domanda deve pervenire in plico chiuso recante, all’esterno:
• il cognome, il nome e l’indirizzo del mittente;
• il destinatario;
• la dicitura “Contiene domanda concorso pubblico per n. 8 Vigili urbani”

B] Dichiarazioni sostitutive e documenti da allegare
Il candidato può comprovare il possesso dei requisiti richiesti dal bando di concorso avvalendosi della procedura della dichiarazione sostitutiva , prevista dalla vigente normativa in materia di semplificazione amministrativa (D.P.R. n. 445 del 28/12/2000), fornendo tutti gli elementi necessari per l’ammissione al concorso.
Il titolo di studio e le patenti di guida dichiarati nella domanda sono considerati, a tutti gli effetti, dichiarazioni sostitutive di certificazione.
Alla domanda deve essere allegata la ricevuta della tassa di concorso (allegare in originale) di €. 3.87 intestata alla Tesoreria Comunale di Fano tramite versamento sul conto corrente postale n. 13474614 (la tassa di concorso non sarà in nessun caso rimborsata), nonché fotocopia delle patenti di guida.

NON OCCORRE allegare altra documentazione in quanto il concorso è per soli esami e conseguentemente i titoli di studio e di servizio non vengono valutati.

ART. 4 - GIUDIZIO DI AMMISSIBILITA’ E COMMISSIONE ESAMINATRICE

L’accertamento dei requisiti in possesso dei candidati e il giudizio di ammissibilità verranno effettuati dall’ufficio “Personale” del Comune di Fano.
La Commissione Esaminatrice per l’espletamento delle operazioni concorsuali è nominata con apposito provvedimento, nell’osservanza della normativa regolamentare vigente in materia.

ART. 5 - PROGRAMMA DELLE PROVE D’ESAME

Le prove d’esame consistono in una prova scritta, una prova teorico-pratica ed una prova orale, sul programma di seguito riportato:

Prima prova scritta consistente nella risoluzione di questionari a risposta multipla, in un tempo predeterminato tendenti a verificare la conoscenza tecnico-giuridico-professionale delle materie previste per la prova orale;

Seconda prova teorico-pratica consistente nella redazione di un elaborato a contenuto teorico-pratico sulle funzioni e mansioni specifiche e/o prevalenti richieste per la figura professionale del “Vigile Urbano”;

Terza prova orale consistente in un colloquio sulle seguenti materie:

Diritto Amministrativo;
Diritto e Procedura Penale;
Ordinamento degli Enti Locali;
Normativa relativa alla polizia locale, urbana e rurale, alla circolazione stradale e all’infortunistica, alla polizia edilizia, al commercio, ai pubblici esercizi, alla vigilanza igienico-sanitaria, alla tutela ambientale, nonché alla polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza e al sistema sanzionatorio degli illeciti.

Nella prova orale la Commissione esaminatrice procederà all’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e di una lingua straniera a scelta del candidato fra inglese- francese- tedesco.

ART. 6 - DIARIO e SEDE DELLE PROVE D’ESAME

L'elenco dei candidati ammessi a sostenere le prove d'esame verrà pubblicato all'Albo Pretorio del Comune di Fano e sul sito internet del Comune di Fano in data 12/06/2008.

La sede, il giorno e l’ora dello svolgimento delle prove scritte è il seguente:

prima prova scritta e a seguire seconda prova teorico-pratica: giorno 16/06/2008 alle ore 9.30 presso Le Fiere di Pesaro Via delle Esposizioni 33 Pesaro.

L'elenco dei candidati ammessi alla prova orale e l'esito delle prove scritte sarà pubblicato all'Albo Pretorio del Comune di Fano; gli ammessi alla prova orale saranno altresì pubblicati sul sito internet del Comune di Fano in data 20/06/2008.

La sede, il giorno e l’ora dello svolgimento della prova orale è il seguente:

Le prove orali avranno inizio in data 23/06/2008 alle ore 8.30 presso la Sala del Consiglio Comunale Via S. Francesco d'Assisi Fano, secondo le modalità che saranno comunicate ai candidati il giorno delle prove scritte.

La mancata presentazione dei concorrenti all’espletamento delle prove d’esame comporterà l’automatica esclusione dal concorso.
Per avere accesso all’aula degli esami i concorrenti ammessi dovranno esibire un valido documento di identità.






ART. 7 - VALUTAZIONE DELLE PROVE

Il punteggio massimo disponibile per ciascuna prova è di 30 (trenta) punti.
La votazione finale è determinata sommando il voto risultante dalla media dei voti conseguiti nelle prime due prove, scritta e teorico-pratica, e dalla votazione conseguita nella prova orale.
Conseguono l’ammissione alla prova orale i concorrenti che hanno riportato in ciascuna prova scritta e teorico-pratica una votazione di almeno 21/30 del punteggio massimo disponibile.
La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30 del punteggio massimo disponibile.
Il punteggio attribuito a ciascun candidato nelle prove d’esame verrà reso noto, a cura della Commissione Esaminatrice, mediante avviso pubblicato all’Albo Pretorio del Comune.

ART. 8 - GRADUATORIA

La graduatoria sarà formulata, in ordine decrescente, sulla base del punteggio conseguito, con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze di legge riportate al successivo art. 9, tenendo conto altresì delle riserve di cui all’art. 1 del presente bando.
La graduatoria è immediatamente efficace con l’adozione del provvedimento di approvazione, che viene contestualmente pubblicato all’Albo Pretorio del Comune; da tale data decorre il termine per eventuali impugnative.
Sono dichiarati vincitori del concorso i classificati ai primi otto posti della graduatoria.
La graduatoria rimane efficace per un termine di tre anni, decorrenti dalla data di pubblicazione della stessa e potrà essere successivamente eventualmente utilizzata, previo piano occupazionale della direzione generale dell'ente, per la copertura di posti che si venissero a rendere vacanti e disponibili in relazione alla differenza tra l'organico di fatto e di diritto del corpo della P.M.; l' utilizzo della graduatoria oltre i posti previsti dal presente bando è comunque subordinato all'espletamento delle procedure di cui all'art.34 bis del D.Lgs.n.165/2001 ed alle procedure di cui all'art.30 del D.Lgs.n.165/2001 e relative norme regolamentari vigenti nel Comune di Fano nonché all'applicazione progressiva della riserva di cui all'art.18, comma 6, del D.Lgs.n.215/2001.
La nomina in ruolo dei vincitori è subordinata all'applicazione della normativa in materia di assunzioni nel pubblico impiego vigente alla data di stipula dei contratti individuali di lavoro.
I vigili assunti saranno adibiti alle funzioni (posizioni di lavoro) stabilite dal Comandante nell’ambito dei servizi di competenza (nessuno escluso).
La graduatoria potrà, inoltre, essere utilizzata per assunzioni a tempo determinato nei limiti di Legge.

ART. 9 - TITOLI DI PREFERENZA

A parità di merito, hanno preferenza i concorrenti in possesso, nell’ordine dei titoli di preferenza di seguito elencati:
1. gli insigniti di medaglia al valore militare;
2. i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
3. i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
4. i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
5. gli orfani di guerra;
6. gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
7. gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
8. i feriti in combattimento;
9. gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
10. i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
11. i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
12. i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
13. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra;
14. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
15. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
16. coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
17. coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell’amministrazione che ha indetto il concorso;
18. i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
19. gli invalidi ed i mutilati civili;
20. i militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.

A parità di merito e titoli la preferenza è determinata:
1. dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
2. dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
3. dalla minore età.

I concorrenti che abbiano superato la prova orale dovranno far pervenire al Comune di Fano, entro il termine perentorio di 15 (quindici) giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui hanno sostenuto la prova medesima, i documenti in carta semplice attestanti il possesso dei titoli di preferenza, a parità di valutazione, o di riserva indicati nella domanda di partecipazione al concorso.
Tale documentazione non è richiesta nei casi in cui il Comune ne sia in possesso o ne possa disporre facendo richiesta ad altra pubblica Amministrazione.

ART. 10 - COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

Il Comune, prima di stipulare il contratto individuale di lavoro, procede, anche ai sensi dell'art. 14 commi 5-6 CCNL 6/7/1995, mediante raccomandata AR, accertando il possesso dei requisiti dichiarati nella domanda di ammissione al concorso o richiesti espressamente da disposizioni di legge, regolamentari e contrattuali in vigore. La dichiarazione di accettazione dell'incarico od il relativo espresso rifiuto da parte degli interessati deve essere resa o a mezzo di raccomandata A/R (facendo fede il timbro postale) o mediante apposita dichiarazione ed eventuale contestuale deposito atti presso il responsabile del procedimento. In casi particolari il responsabile del procedimento dispone il prolungamento della procedura in conformità alle norme contrattuali
Il rapporto di lavoro a tempo indeterminato:
- è soggetto ad un periodo di prova della durata di sei mesi ed acquisterà carattere di stabilità dopo il suo superamento con esito favorevole, a norma delle vigenti disposizioni in materia;
- è costituito e regolato da contratti individuali secondo le disposizioni di legge, della normativa comunitaria e dei contratti collettivi di lavoro.

ART. 11 - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Tutte le informazioni e i dati personali dell’aspirante al concorso sono utilizzati al solo scopo dell’espletamento di tutte le operazioni concorsuali, garantendo la massima riservatezza dei dati e dei documenti forniti e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione al responsabile del procedimento.

ART. 12 - DISPOSIZIONI FINALI

Per quanto non previsto nel presente bando, si fa espresso rinvio al vigente regolamento dei concorsi ed alle altre disposizioni vigenti in materia.
Vengono osservati i principi sanciti dalle disposizioni di legge e dalle norme contrattuali relative all’accesso agli impieghi nella Pubblica Amministrazione.
La partecipazione alla procedura concorsuale, di cui al presente bando, comporta l’esplicita ed incondizionata accettazione delle norme stabilite nel bando stesso.
L'amministrazione si riserva la facoltà di prorogare o riaprire il termine di scadenza del presente bando.
L' amministrazione si riserva altresì la facoltà di non dar corso alle assunzioni di cui al presente bando (anche con la revoca dello stesso) in relazione a sopravvenute disposizioni di legge.

Per eventuali chiarimenti ed informazioni nonché per ritirare copia del bando di concorso e dello schema di domanda, gli aspiranti potranno rivolgersi:
• all’Ufficio del Personale del Comune di Fano tel. n. 0721.887251/252 (Valentini-Panaroni) o all’Ufficio informazioni tel. n. 0721/887523.
sito internet www.comune.fano.ps.it

• Dalla Residenza Comunale, lì 30/04/2008


Il Dirigente
Dott. Pietro Celani











DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER L'ASSUNZIONE A TEMPO INDERMINATO DI n. 8 “VIGILI URBANI” CAT. C.1 PUBBLICATO PER ESTRATTO NEL BUR MARCHE IN DATA 30/04/2008.

AL SINDACO DEL COMUNE DI FANO


Il/La sottoscritto/a

COGNOME (le donne coniugate devono indicare quello da nubile)



NOME



SESSO DATA DI NASCITA (giorno-mese-anno)
M F / /

LUOGO DI NASCITA (comune e provincia)



CITTADINANZA



RESIDENZA (comune e provincia)



INDIRIZZO (via/piazza e n.civico)



C.A.P. TELEFONO



INDIRIZZO A CUI INVIARE EVENTUALI COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA SELEZIONE (solo se diverso dalla residenza)
Comune e Provincia



INDIRIZZO (via/piazza e n.civico)



C.A.P.



CHIEDE
Di essere ammesso/a a partecipare al concorso di cui all'oggetto


A tal fine, consapevole della responsabilità penale in cui si incorre in caso di dichiarazioni mendaci, ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n.445







DICHIARA
(barrare le caselle e completare le dichiarazioni ove necessario)

a) DI ESSERE ISCRITTO NELLE LISTE ELETTORALI DEL COMUNE DI …………………………………
In caso di mancata iscrizione o cancellazione dalle liste, indicare la causa ………………………………
b) DI NON AVER RIPORTATO CONDANNE PENALI E DI NON AVERE PROCEDIMENTI PENALI PENDENTI (in caso contrario specificare la natura)………………………………………………………………
c) DI NON ESSERE STATO DESTITUITO O DISPENSATO O DECADUTO DALL’IMPIEGO PRESSSO UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE;(in caso contrario, indicare le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego).....................………………………………............................................................................………….…………… d) DI ESSERE, RISPETTO AGLI OBBLIGHI MILITARI, NELLA SEGUENTE POSIZIONE ………………………………………..
e) DI NON AVERE IMPEDIMENTI DERIVANTI DA NORME DI LEGGE O DI REGOLAMENTO OVVERO DA SCELTE PERSONALI CHE LIMITINO IL PORTO E L'USO DELL'ARMA IN DOTAZIONE OBBLIGATORIA A TUTTI GLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA MUNICIPALE.
f) DI ESSERE FISICAMENTE IDONEO AL SERVIZIO ..........................................................
g) DI AVER TITOLO DI PREFENZA NELL'ASSUNZIONE IN QUANTO ...............................................
h) DI VOLER SOSTENERE L'ACCERTAMENTO DELLA LINGUA ........................................................
(scegliere tra inglese-francese-tedesco)

DI ESSERE IN POSSESSO DEL SEGUENTE TITOLO DI STUDIO:
Diploma di: …………………………………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………………… Punteggio
……………………………
Conseguito presso ……………………………………………………… in data ………..……….. con sede a ….....……………


DI ESSERE IN POSESSO DELLE SEGUENTI PATENTI: (ALLEGARE FOTOCOPIA PATENTI):
PATENTE DI TIPO “ A “ SENZA LIMITE DI POTENZA N.……………………………………
RILASCIATA DALLA PREFETTURA/MCTC DI ___________________________ IL __________________________

PATENTE DI TIPO “ B “ N. ……………………………………
RILASCIATA DALLA PREFETTURA/MCTC DI ___________________________ IL __________________________

IL/LA SOTTOSCRITTO/A DICHIARA, ALTRESI’, DI ACCETTARE INCONDIZIONATAMENTE TUTTE LE DISPOSIZIONI DEL BANDO CON PARTICOLARE RIGUARDO AL DIARIO E SEDE DELLE PROVE D'ESAME.
N.B.: SI ALLEGA
- copia fotostatica di valido documento d’identità;
- copia fotostatica delle patenti
- attestazione versamento tassa di concorso

DATA ………………………………………………………. FIRMA
………………………….……………………………………

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
ProntoIntervento



Registrato: 26/01/05 17:56
Messaggi: 741

MessaggioInviato: Lun 19 Mag 2008 - 7:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

COMUNE DI REGGIO CALABRIA
Commissione di Concorso per il reclutamento di n. 21 “Agenti di Polizia Municipale”


Citazione:
AVVISO PUBBLICO


Oggetto: Espletamento prova preselettiva del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 21 posti di “Agente di Polizia Municipale” cat. C1, indetto con determina dirigenziale n. 3214 del 14.12.2001.

Si comunica che in data 25.06.08, secondo il calendario in calce indicato, presso Palazzo Ce.Dir., via Sant’Anna II Tronco – Reggio Calabria, si terrà la prova di preselezione del concorso pubblico di cui in oggetto.
I candidati riceveranno apposita comunicazione scritta.
La prova consisterà in un questionario di domande a risposta multipla psico-attitudinali, di cultura generale e professionali.
Saranno ammessi alla prova scritta i primi centocinquanta candidati in ordine di punteggio e tutti coloro che otterranno lo stesso punteggio dell’ultimo candidato ammesso.
I candidati dovranno presentarsi muniti di idoneo documento di riconoscimento.
In caso di mancata presentazione si procederà all’esclusione dalla procedura concorsuale.

CALENDARIO DELLE PROVE
• Ore 8.30 i candidati i cui cognomi iniziano con la lettera da “A” fino a “L”
• Ore 12.00 i candidati i cui cognomi iniziano con la lettera da “M” fino a “Z”


Il Presidente della Commissione
Dott. Alfredo PRIOLO


ulteriori notizie: http://www.comune.reggio-calabria.it/on-line/Home/articolo104163.html
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kunta Kinte®



Registrato: 04/07/04 21:03
Messaggi: 20937
Residenza: Nella foresta Marchigiana.......

MessaggioInviato: Gio 19 Giu 2008 - 9:19 am    Oggetto: Rispondi citando

C I T T A’ D I F E R M O

***************


BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DI VIGILANZA, CAT."D", POSIZIONE ECONOMICA "D1", SETTORE POLIZIA MUNICIPALE


IL DIRIGENTE SETTORE PERSONALE E FORMAZIONE

in esecuzione della propria determinazione dirigenziale n.46 del 27/05/2008, R.G. n.522

RENDE NOTO

Art.1
Individuazione del posto
E’ indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di n.1 posto di istruttore direttivo----------------- di vigilanza, Settore Polizia Municipale .
L’amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi della legge 10 aprile 1991, n.125.
Il Comune si riserva la facoltà di modificare, sospendere o revocare in qualsiasi momento la presente procedura concorsuale nei seguenti casi:
a) qualora, a suo giudizio, ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse;
b) qualora riceva segnalazione relativamente all’assegnazione di personale per la copertura del posto oggetto di concorso, ai sensi dell’art. 34-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, ad esito della obbligatoria comunicazione da trasmettersi da parte di questo Comune.

Art.2
Trattamento economico
Il trattamento economico annuo lordo, in relazione alla prestazione oraria dedotta in contratto, é quello previsto per la Categoria “D”, posizione economica “D1” del contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto Enti Locali. Competono inoltre:
- la tredicesima mensilità;
- l’eventuale assegno per il nucleo familiare;
- le indennità accessorie contrattualmente previste.
Detti assegni sono al lordo delle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali come per legge.

Art.3
Requisiti per l’ammissione al concorso
Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso:
1) dei seguenti requisiti generali:
a) cittadinanza italiana (sono equiparati gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n.174, per le quali necessita di:
1) godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
2) essere in possesso, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
3) avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
b) età non inferiore ai 18 anni;
c) godimento dei diritti civili e politici;
d) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con la pubblica amministrazione;
e) non aver riportato provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego, ovvero non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;
f) posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati prima del 31 dicembre 1985, ai sensi dell’art.1 della legge 23 agosto 2004, n.226;
g) idoneità fisica all’impiego. Il Comune ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i candidati in base alla normativa vigente; sono fatti salvi gli accertamenti preventivi di cui all’art.16 del decreto legislativo19 settembre 1994, n.626;
2) del seguente requisito specifico:
a) Diploma di Laurea (vecchio ordinamento) in Giurisprudenza, o equipollenti, ovvero Laurea specialistica (CLS-22/S) o magistrale (LMG/01) (nuovo ordinamento) in Giurisprudenza o equipollenti;
b) possesso della patente di guida di tipo "B";
Tutti i requisiti d’accesso prescritti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di partecipazione alla presente selezione.

La partecipazione al concorso comporta la esplicita ed incondizionata accettazione delle norme stabilite dal vigente regolamento generale sull’ordinamento di uffici e servizi, comprese le eventuali modifiche che vi potranno essere apportate.

Art.4
Domanda di ammissione al concorso
La domanda di partecipazione è redatta compilando il modello approvato con determinazione dirigenziale n.46 del 27/05/2008, R.G. n.522, e deve contenere, a pena di esclusione, le dichiarazioni in esso riportate, rilasciate dal candidato sotto la sua personale responsabilità. Il rilascio di dichiarazioni false o mendaci è sanzionato ai sensi dell’art.76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n.445.
La domanda di partecipazione va firmata per esteso e in originale a pena di esclusione dalla selezione. La firma non è soggetta ad autenticazione.
Nella domanda è indicato il domicilio presso cui vanno inviate le comunicazioni relative alla presente selezione. In mancanza di predetta indicazione, le comunicazioni sono spedite all’indirizzo di residenza dichiarato.
Alla domanda sono allegati:
1) i seguenti documenti obbligatori, a pena di esclusione:
a) la ricevuta comprovante l’avvenuto versamento della tassa di Euro 10,33. Tale somma va versata a mezzo c/c postale n. 13720636, intestato a: Comune di Fermo –Servizio Tesoreria- con la seguente causale: “Tassa selezione pubblica istruttore direttivo di vigilanza-Settore Polizia Municipale". La suddetta tassa non è in ogni caso rimborsabile.
b) copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore;
2) i seguenti documenti facoltativi:
a) certificati o attestati culturali relativi al possesso di ulteriori diplomi, specificandone la tipologia e la votazione conseguita;
b) certificati o attestati di servizio presso pubbliche amministrazioni con indicazione esatta della durata di ciascun servizio, del profilo professionale, della categoria giuridica, o qualifica funzionale ricoperta, dell’ente pubblico nel quale si è svolto il servizio;
c) ogni altro titolo che il concorrente, nel suo interesse, ritenga utile agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria;
d) curriculum professionale, datato e debitamente sottoscritto dal candidato;
e) eventuali titoli che danno diritto a preferenza di legge, ove ad essi sia stato fatto riferimento nella domanda.
I documenti di cui al punto 2) eventualmente allegati alla domanda sono prodotti in originale o copia autenticata ai sensi dell’art.18 del citato Dpr 445/2000, ovvero mediante apposite dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atti notori rilasciati dall’interessato e sottoscritte sotto la propria responsabilità ai sensi degli artt.46, 47 e 48 del citato Dpr 445/2000, con l’allegazione, a pena di non validità, della copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

Art. 5
Modalità di presentazione della domanda di partecipazione al concorso
La domanda di partecipazione, redatta in carta libera secondo le modalità indicate al precedente punto 4) deve giungere all’Ufficio Protocollo del Comune di Fermo secondo le seguenti modalità:
a) spedita a mezzo posta con raccomandata ricevuta di ritorno;
b) presentata direttamente (personalmente, per interposta persona o tramite corriere) all’Ufficio Protocollo del Comune di Fermo nel seguente orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 - martedì e giovedì anche dalle ore 16 alle ore 18,30.
Sulla busta è apposta espressamente la dicitura: “Concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di n.1 posto di istruttore direttivo di vigilanza, Settore Polizia Municipale”.
Il termine ultimo per il ricevimento delle domande è il 14/07/2008 – ore 13,00.
Si considerano prodotte in tempo utile le domande spedite a mezzo raccomandata A.R. entro il predetto termine. A tal fine fa fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante. Per le domande consegnate a mano l’Ufficio Protocollo rilascia apposita ricevuta di avvenuta consegna.
Il Comune non assume alcuna responsabilità per il mancato o tardivo ricevimento della domanda di partecipazione, derivante da disguidi postali, da fatti imputabili a terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
Non è accettata alcuna documentazione giunta via fax o per posta elettronica.
Scaduto il termine per la presentazione delle domande non é ammessa ulteriore produzione di documenti.

Art.6
Ammissione al concorso
Tutti i candidati sono ammessi al concorso con riserva di verifica del possesso dei requisiti solo nei confronti di quelli utilmente collocati in graduatoria, fatta eccezione per i seguenti casi, per i quali sono esclusi sin dall’inizio dal concorso:
a) i candidati che non abbiano presentato la domanda entro i termini previsti dal presente bando;
b) i candidati che non abbiano sottoscritto la domanda di concorso;
c) i candidati che non abbiano provveduto al pagamento della tassa di concorso entro i termini di apertura del presente bando;
d) i candidati non in possesso del titolo di accesso richiesto per la partecipazione.
Il Comune si riserva, tuttavia, la possibilità di verificare in ogni momento la regolarità del possesso dei requisiti dichiarati nei confronti di tutti i candidati e procedere conseguentemente alla regolarizzazione delle inesattezze o vizi di forma sanabili.
In ogni caso, l’accertamento della mancanza di uno dei requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione comporta comunque, in qualunque momento, l’esclusione.
Il riscontro del possesso dei requisiti dichiarati in sede di domanda, a scioglimento della riserva di ammissione al concorso, è definitivamente effettuato dalla Commissione giudicatrice prima della formulazione e definizione della graduatoria finale.

Art. 7
Commissione esaminatrice
La Commissione esaminatrice è formata da un presidente e da due esperti nelle materie oggetto della selezione, in conformità alle vigenti norme regolamentari e di legge.

Art.8
Preselezione
Ove il numero dei candidati ammessi superi le 70 unità, la commissione esaminatrice ha la facoltà di far precedere le prove d’esame da una preselezione, consistente nella soluzione di test attitudinali mediante quesiti a risposta multipla attinenti argomenti di cultura generale e/o materie oggetto di concorso, anche avvalendosi di aziende specializzate in selezione di personale, differendo, ove necessario, le prove d’esame.
L’ammissione alle successive prove di concorso è subordinata al superamento della preselezione con il punteggio minimo previsto per le suddette prove.


Art.9
Programma d’esame
Le prove d’esame tendono ad accertare il possesso delle competenze richieste per lo svolgimento delle mansioni proprie della posizione da ricoprire, oltre che il grado di conoscenza delle materie oggetto d’esame, nonché, eventualmente, la capacità di risolvere casi concreti.
Il programma d’esame prevede due prove scritte ed una prova orale. Le prove scritte e quella orale verteranno sulle seguenti materie:
- Ordinamento degli Enti Locali (T.U.E.L. approvato con Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000 e successive modifiche ed integrazioni). Diritto Costituzionale - Diritto Amministrativo- Diritto Penale - Diritto processuale penale con particolare riferimento ai compiti della Polizia giudiziaria - Leggi e regolamenti di pubblica sicurezza- Codice della strada, e regolamento attuativo- Legislazione in materia di depenalizzazione (L.n.689/1981)- Legge quadro sull'ordinamento della Polizia Municipale (L. 7/03/1986 n.65) - Legislazione in materia di polizia commerciale, annonaria, edilizia, amministrativa e sanitaria, ambientale. Leggi e regolamenti di pubblica sicurezza- Normativa in materia di attività contrattuale della pubblica amministrazione - Procedimento amministrativo e diritto di accesso agli atti (L. 241/90 e successive modifiche ed integrazioni) - Normativa in materia di tutela della privacy (D. Lgs.196/2003 e successive modifiche e integrazioni)- Disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione -

1^ PROVA SCRITTA
Redazione di un elaborato o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica attinente le materie sopraindicate.

2^ PROVA TEORICO-PRATICA
Redazione di uno o più atti, ovvero di una relazione tecnica concernente la soluzione di casi teorico-pratici, attinenti le materie sopraindicate.

PROVA ORALE
Colloquio sulle materie indicate nel programma d’esame.
Verifica della conoscenza della lingua straniera indicata dal candidato nella domanda, a scelta tra le seguenti: inglese, francese, tedesco, spagnolo.
Verifica della conoscenza dell’uso delle apparecchiature, delle applicazioni informatiche e del programma di videoscrittura.

Art.10
Svolgimento delle prove e modalità delle comunicazioni
L’elenco dei candidati ammessi alla procedura, unitamente ai giorni, l’ora e la sede dell’eventuale preselezione e della intera sessione delle prove di concorso sono resi noti ai candidati, con facoltà, in alternativa, di comunicare di volta in volta le date delle singole prove, mediante pubblicazione di avviso all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune di Fermo (www.comune.fermo.it) nella sezione “Le gare e i Concorsi”, entro il giorno 08/08/2008.
Con la stessa modalità viene reso noto l’elenco dei candidati ammessi alle prove successive di concorso.
Per i candidati che conseguono l’ammissione alla prova orale, la comunicazione contiene anche l’indicazione del voto riportato in ciascuna delle prove scritte/pratiche.
Tali comunicazioni sono effettuate almeno quindici giorni prima della eventuale preselezione e delle prove scritte e pratiche e non meno di venti giorni prima della prova orale.
La pubblicazione all’Albo Pretorio e sul sito web del Comune contenente le notizie sopra elencate ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge, senza ulteriore obbligo di comunicazione da parte del Comune.
I candidati che non si presentano nel giorno, nell’ora e nella sede sopra indicati sono esclusi in ogni caso dal concorso, indipendentemente dalla causa della mancata presentazione.
Per sostenere le prove d’esame, il candidato deve presentarsi munito di un documento di identità in corso di validità.


Art.11
Valutazione delle prove d’esame e dei titoli
Il punteggio complessivo a disposizione della Commissione esaminatrice per la valutazione delle prove d’esame e dei titoli è pari a 100 punti su 100.
Ogni prova, compresa l’eventuale preselezione, si intende superata qualora il concorrente consegua una valutazione di almeno 21/30.
La valutazione dei titoli è effettuata dalla Commissione esaminatrice prima della correzione della prova scritta.
Il totale del punteggio disponibile per la valutazione dei titoli, pari al massimo di punti 10, è così suddiviso in relazione alle seguenti quattro categorie:
a) titoli di studio : massimo punti 5
b) titoli di servizio : massimo punti 4
c) titoli vari : massimo punti 0,50
d) curriculum professionale : massimo punti 0,50

Art. 12
Graduatoria degli idonei
La commissione giudicatrice, al termine delle prove d’esame, forma la graduatoria degli idonei che viene successivamente approvata con determinazione dirigenziale.
Prima di procedere alla formulazione della graduatoria di merito, la Commissione effettua il riscontro del possesso dei requisiti dichiarati in sede di domanda, a scioglimento della riserva di ammissione al concorso, dei candidati utilmente collocati nella graduatoria e procede all’eventuale esclusione dei candidati carenti dei requisiti prescritti.
La graduatoria di merito è predisposta sommando il punteggio della valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove d’esame e sulla base della verifica della sussistenza di eventuali riserve di posti e/o di eventuali titoli di preferenza.
La graduatoria di merito, unitamente a quella dei vincitori del concorso, è approvata con determinazione dirigenziale entro tre mesi dalla conclusione della prova orale ed in pari tempo è pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito web del Comune per quindici giorni consecutivi.
I termini per eventuali ricorsi avverso la graduatoria decorrono dal primo giorno di pubblicazione della medesima all’Albo Pretorio del Comune.
La graduatoria ha validità triennale, fatte salve eventuali modifiche alle disposizioni di legge. Il Comune ha facoltà di avvalersene nei termini prescritti, per l’eventuale copertura dei posti che si venissero a rendere successivamente vacanti e disponibili, fatta eccezione per i posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso medesimo.
La graduatoria può essere utilizzata per il conferimento di incarichi a tempo determinato.

Art.13
Assunzione
I candidati dichiarati vincitori sono invitati, a mezzo raccomandata A.R., ad assumere servizio dopo l’accertamento del possesso dei requisiti prescritti per la nomina e sono assunti in prova, previa stipula del contratto individuale di lavoro, nel profilo professionale di qualifica per il quale risultano vincitori. I provvedimenti di nomina in prova sono immediatamente esecutivi.
L'assunzione rimane subordinata all’applicazione delle normative finanziarie vigenti al momento della costituzione del rapporto.
Ai sensi dell’art.18 del Regolamento per i concorsi, i vincitori devono adeguatamente documentare quanto ha formato oggetto di valutazione del curriculum professionale.
L’assunzione è regolata dalle norme legislative, contrattuali, regolamentari e da quelle che in prosieguo di tempo possano essere emanate.
L’assunzione acquista carattere di stabilità al termine del periodo di prova di sei mesi di servizio con esito positivo, in rispetto delle norme vigenti del contratto di lavoro. Ai fini del compimento di tale periodo di prova, si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato nelle mansioni del profilo professionale del concorso di specie.

Art. 14
Responsabile del procedimento e legge sulla privacy
Il Responsabile del procedimento è la dott.ssa Fabiola Marziali.
Gli aspiranti possono rivolgersi, per ritirare copia del bando e del modello della domanda, all’Ufficio Personale (0734/284269-282-261-231) o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) del Comune (0734-284402-404), ovvero scaricare tali documenti dal sito internet del Comune di Fermo (www.comune.fermo.it).
Tutti i dati personali trasmessi dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso, ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003 n.196, sono trattati esclusivamente per le finalità di gestione della presente procedura e degli eventuali procedimenti di assunzione.

Art.15
Normativa applicabile
Per quanto riguarda le modalità di svolgimento del concorso i requisiti di accesso e le prove di esame, si fa riferimento alle disposizioni contenute nel presente bando e, per quanto in esso non previsto, alle norme del vigente regolamento comunale per l’accesso agli impieghi.

Fermo, li 13/06/2008

IL DIRIGENTE DEL
SETTORE PERSONALE E FORMAZIONE
Dott. Francesco Michelangeli
_________________
-Noli illegittimi carborundum!-
Top
Profilo Invia messaggio privato
Montalbano



Registrato: 26/08/05 11:22
Messaggi: 5688
Residenza: Rozzano [Milano]

MessaggioInviato: Dom 06 Lug 2008 - 6:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Comune di Rozzano
Concorso per 3 agenti - contratto formazione lavoro .... già sperimentato... e dopo un anno diventa a tempo indeterminato.

scadenza del bando: 18 Luglio 2008

si assicurano ricchi premi e cotillons ......... Very Happy
_________________
Nullum Magnum Ingenium Mixtura Dementia
Non c'è mai grande ingegno senza una vena di pazzia
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
carlo_vigile



Registrato: 16/03/05 22:36
Messaggi: 795
Residenza: Monti Lessini (Verona)

MessaggioInviato: Gio 04 Set 2008 - 8:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Essendo stato pubblicato sul sito internet istituzionale ed affisso all'Albo Pretorio, (benché non ancora pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, ultima consultazione sul sito della Gazzetta Ufficiale alle ore 22:30 circa di oggi 04.09.08 riportante la gazzetta 4^ serie speciale del 02.09.08 in cui il concorso non è menzionato), comunico, a chiunque possa interessare, che è stato bandito, presso il mio Ente, "UnionValli" Unione di Comuni San Martino Buon Albergo - Lavagno, il concorso pubblico a tre posti di Agente di Polizia Locale a tempo pieno ed indeterminato.

Il testo del bando può essere reperito sul sito istituzionale del Comune capofila (Comune di San Martino Buon Albergo) www.comunesanmartinobuonalbergo.it

Il link è il seguente: (spero di essere riuscito nell'intento di citarlo correttamente)

http://www.comunesanmartinobuonalbergo.it/bandigara/pdf/2008/bunione.pdf

Per qualsiasi delucidazione scrivetemi pure.

Carlo
Top
Profilo Invia messaggio privato
carlo_vigile



Registrato: 16/03/05 22:36
Messaggi: 795
Residenza: Monti Lessini (Verona)

MessaggioInviato: Mer 10 Set 2008 - 8:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

carlo_vigile ha scritto:
Essendo stato pubblicato sul sito internet istituzionale ed affisso all'Albo Pretorio, (benché non ancora pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, ultima consultazione sul sito della Gazzetta Ufficiale alle ore 22:30 circa di oggi 04.09.08 riportante la gazzetta 4^ serie speciale del 02.09.08 in cui il concorso non è menzionato), comunico, a chiunque possa interessare, che è stato bandito, presso il mio Ente, "UnionValli" Unione di Comuni San Martino Buon Albergo - Lavagno, il concorso pubblico a tre posti di Agente di Polizia Locale a tempo pieno ed indeterminato.

Il testo del bando può essere reperito sul sito istituzionale del Comune capofila (Comune di San Martino Buon Albergo) www.comunesanmartinobuonalbergo.it

Il link è il seguente: (spero di essere riuscito nell'intento di citarlo correttamente)

http://www.comunesanmartinobuonalbergo.it/bandigara/pdf/2008/bunione.pdf

Per qualsiasi delucidazione scrivetemi pure.

Carlo


Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 05.09.2008.
In bocca al lupo a chi parteciperà!!
Ciao.
Carlo Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mar.



Registrato: 10/09/02 09:33
Messaggi: 374
Residenza: V. C. O.

MessaggioInviato: Gio 11 Set 2008 - 3:55 pm    Oggetto: Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto d Rispondi citando

Comune di Moneglia

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di «Agente di Polizia Locale» (Categoria C) a tempo indeterminato e a tempo pieno


Tipo: Concorso

Scadenza: 18-09-08


Posti: 1

Fonte: GURI N. 64 del 19-08-08



http://www.concorsi.it/nc/scheda.php?id=82395
_________________
Mar.

---
Ora è tempo di Agire per il Bangladesh, vai su www.agire.it
_______________________________________

Ci sono sempre più stati non organizzati che organizzati.
(Dalla seconda legge di termodinamica)

"Servire attraverso l'Amicizia"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Pagina 5 di 9

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it