Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Cambio di domicilio e non di residenza
Vai a 1, 2, 3 ... 27, 28, 29  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
under_lan



Registrato: 01/12/05 07:23
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Gio 01 Dic 2005 - 7:29 am    Oggetto: Cambio di domicilio e non di residenza Rispondi citando

Salve a tutti. Volevo sapere cosa si deve fare per cambiare domicilio (nella zona presso cui lavoro e risiedo 5 giorni su 7) senza cambiare però la residenza. Sono soggetto a controlli da parte del comune? Inoltre, qualcuno sa dirmi se basta cambiare domicilio per usufruire di servizi comunali e per il cambio delle tariffe assicurative RCA? Grazie a tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Gio 01 Dic 2005 - 8:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Il domicilio non ha, ne' puo' avere, alcuna registrazione amministrativa, in quanto per sua stessa deifinizione (art. 43, 1 CC) e' oggetto di valutazione quando necessario sulla base degli affari ed interessi di una persona (cioe' delle attivita' economica, patrimoniali, finanziarie, ecc.), in relazione alla loro sede, individuandosi quella principale tra le possibili sedi degli affari ed interessi.

Diverso istituto e' la residenza che non considera una sede, quanto il luogo in cui una persona abita in termini di abitualita' (art. 43, 2 CC): in tal caso sussistono gli obblighi (da adempiere entro 20 gg) stabiliti dall'art. 2 L. 24/12/1954, n. 1228.

Il solo collegamento tra i due istituti e' quello per cui, quando il domicilio coincida con la residenza, il trasferimento di questa lascia presumere che sia trasferito anche il primo, nel confronti dei terzi di buona fede.

I servizi comunali sono, in genere, collegati all'appartenza al comune, cio' al luogo di effettiva dimora abituale (cui deve corrispondere l'iscrizione anagrafica, come prova della residenza definita dal codice civile).
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
rana
5170





MessaggioInviato: Mer 14 Giu 2006 - 2:04 pm    Oggetto: cambio domicilio ma non residenza Rispondi citando

ciao io non ho capito la risposta...cosa devo fare al lato pratico se adesso me ne vado dal comune di residenza A e dalla casa in cui sono in affitto...mi trasferisco un paio di mesi da mia mamma in altra città B...e poi a novembre faccio il cambio di residenza nel nuovo comune C.

io ho pensato di lascire la residenza c/o la vecchia casa in cui abito adesso e cambiare solo il domicilio...io e i nuovi padroni di casa non abbiamo un rapporto di parentela.

grazie saluti
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Gio 15 Giu 2006 - 3:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

La residenza e' dove abita effettivamente in termini di dimora abituale.
Cio' stabilito, le dichiarazioni di trasferimento della residenza devono essere fatte entro 20 gg dal 'trasloco'.
Che c'entrano i proprietari dell'alloggio?
Ai fini anagrafici, rileva solo se vi sia coabitazione (non la proprieta').
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
volonte'
d985





MessaggioInviato: Gio 07 Set 2006 - 7:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Una persona residente in Milano, ha richiesto "il domicilio" nel mio Comune in quanto, volendo lavorare in Svizzera ha necessita' di dimostrare alle autorita' elvetiche la vicinzanza alla Svizzera con residenza o domicilio. Il padre abita effettivamente .
Piu' in generale il Comune è obbligato a tenere il registro dei domiciliati ?
Con quali controlli ?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Gio 07 Set 2006 - 4:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il domicilio non ha alcuna registrazione amministrativa (men che meno comunale).
Anzi, questa non puo' proprio sussistere per la natura stessa del domicilio, in quanto 'sede' di affari ed interessi (cioe' le attivita' patrimoniali, economiche, finanziarie, ecc. della persona) e, oltretutto, la sede principale (in caso di pluralita' di sedi), dove la principalita' deriva dalla comparazione (caso per caso, momento per momento) rispetto ai diversi affari ed interessi al fine di determinare quale possa essere prevalente (principale), valutazione che spetta al soggetto che deve applciare il criterio del domicilio.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dodemac
570e





MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 9:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Chiedo scusa per l'intromissione.
Quindi bisogna andare in comune nel posto dove devo prendere DOMICILIO e comunicare che io dal giorno x sono domiciliato in via xyz? Giusto? Loro verificano, non verificano, vanno sulla fiducia, vengono i vigili o cosa? Lasciano un certificato? Non sono riuscito a capire questo.
Grazie!
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 10:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Il domicilio, per sua stessa natura e definizione, non ha, ne' puo' avere una registrazione amministrativa.
Essa e' presente per la residenza, che altro non e' se non il luogo dove si abitua normalmente (dimora abituale), le cui dichiarazioni vanno rese enro 20 gg dal 'trasloco', e sono, come sempre, oggetto di accertamento sulla loro veridicita' rispetto al luogo di dimora abituale.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
570e





MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 10:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie della risposta. Quindi per cambiare domicilio mi rivolgo al comune di residenza, o al comune del mio nuovo domicilio? Grazie
Top
Ospite
5176





MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 11:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Non esiste la registrazione in Comune del domicilio!!!!!!!!!!!!!
Quindi, per favore, non venite in Comune a chiedere il domicilio.
Se volete, chiedete pure la residenza, ma basta con questo domicilio!!!
(Stamattina anche il distretto sanitario ha mandato uno a richiedere il domicilio in Comune, perché non può scegliere il medico se ha la residenza in un'altro Comune, però per motivi di lavoro dorme qua 5 giorni su sette, e quindi non ha obbligo di spostare la residenza.... l'ha mandato da noi a richiedere il domicilio!)
Top
Dodemac
4f00





MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 11:38 am    Oggetto: Rispondi citando

Ah quindi quando vado a iscrivermi all'ente che mi interessa, basta che nei miei dati metto il mio reale indirizzo (domicilio appunto) e sono a posto. Senza chiedere niente a nessuno! Giusto?
Top
onda_blu



Registrato: 18/03/03 07:59
Messaggi: 599
Residenza: Caldogno

MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 11:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Direi proprio di sì, basta che tu dichiari il domicilio all'indirizzo dove sei domiciliato (senza confonderlo con la residenza che mantieni nell'altro Comune).
Top
Profilo Invia messaggio privato
wiscola



Registrato: 20/02/07 12:55
Messaggi: 181
Residenza: URUGUAY-ITALIA-ESPAÑA

MessaggioInviato: Sab 07 Apr 2007 - 7:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Beniiiiisssssiiiiimo! Così 20 gg?

Scolaro ha scritto:
"La residenza e' dove abita effettivamente in termini di dimora abituale. Cio' stabilito, le dichiarazioni di trasferimento della residenza devono essere fatte entro 20 gg dal 'trasloco'."

oggi io cambio di comune; domani io vado e dichiaro la mia nuova "dimora abituale" benissimo.

QUINDI, io sono straniero di ceppo italiano, prendo la mia "dichiarazione di presenza", vengo per la mia cittadinanza, oggi mi stabilisco al Comune, vado per la mia residenza... NOOOO!!!!!! Lei non ha "dimora abituale". JAJAJAAJA!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
onda_blu



Registrato: 18/03/03 07:59
Messaggi: 599
Residenza: Caldogno

MessaggioInviato: Mar 10 Apr 2007 - 7:43 am    Oggetto: Rispondi citando

???????
Non capisco il nesso con la discussione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sman



Registrato: 15/02/07 13:15
Messaggi: 840
Residenza: Giù al Nord

MessaggioInviato: Mar 10 Apr 2007 - 12:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Diversi comuni accettano una dichiarazione di domicilio temporaneo valido sei mesi + sei oppure un anno per iscriversi alle liste dei domiciliati in via provvisoria con comunicazione al comune di residenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3 ... 27, 28, 29  Successivo
Pagina 1 di 29

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi