Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
un caso di cittadinanza

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
grotta1
3ec4





MessaggioInviato: Lun 10 Dic 2012 - 1:44 pm    Oggetto: un caso di cittadinanza Rispondi citando

Nato nel 1938, emigrato negli U.S.A. nell'anno 1962 è rientrato inItalia con passaporto USA. Invitato a chiarire la propria posizione in merito alla perdita della cittadinanza ha prodotto un certificato rilasciato dal Governo americano nell'anno 1963 dal quale risulta che ha la cittadinanza AMERICANA dalla sua nascita.
Lo stesso ha prestato servizio militare nell'arma dei carabinieri dal 1960 al 1962 - ha sposato una cittadina italiana e nell'atto di nascita dei genitori non risulta alcuna annotazione di perdita della cittadinanza. come deve essere considerato in merito alla cittadinanza? come potrebbe acquistarla o riacquistarla?
Top
LIGA



Registrato: 19/10/12 07:48
Messaggi: 422

MessaggioInviato: Lun 10 Dic 2012 - 3:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non capisco "dalla nascita" .La nascita è avvenuta in Italia o ngeli USA?
Se nato in Italia:
Il tutto si è svolto in regime della L.555/1912.
In conformità alle istruzioni impartite con Circolare Miacel n. 9/2001, ricevuta la comunicazione relativa all’acquisto della cittadinanza americana da parte di cittadino italiano, il Sindaco dovrà emettere l'attestazione ai sensi dell’art. 16 comma 8 DPR 572/93 dando atto dell’avvenuta perdita della cittadinanza italiana ai sensi dell’art.8 ,comma 1, L.555/192 e contestualmente del riacquisto ai sensi dell’art.9,comma 3 l.555/1912 , l’Ufficiale dello Stato Civile provvederà ad effettuare la sua trascrizione nei registri di cittadinanza e alla relativa annotazione all'atto di nascita

Il fatto poi che abbia prestato servizio militare nell’Arma dei Carabinieri è contemplato nel citato art.8 “La perdita della cittadinanza nei casi preveduti da questo articolo non esime dagli obblighi del servizio militare, salve le facilitazioni concesse dalle leggi speciali”
Top
Profilo Invia messaggio privato
grotta1
3ec4





MessaggioInviato: Sab 22 Dic 2012 - 9:25 am    Oggetto: Rispondi citando

E' nato in Italia, ma se lo Stato Americano gli ha riconosciuto la cittadinanza dalla nascita potrebbe darsi che il padre abbia acquistato la cittadinananza amricana prima della nascita del figlio per cui il figlio non avrebbe mai avuto la cittadinanza italiana per cui non sarebbe possibile applicare la l'art. 13 della legge 91/1992
Top
Ospite
4f07





MessaggioInviato: Sab 22 Dic 2012 - 2:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il fatto che abbia acquisito altra cittadinanza non è prova della perdita di quella italiana. Ma anche se così fosse, potrebbe averla riacquistata (p. es. iure matrimonii, ma non solo) prima della nascita del figlio
Top
F.A.S.



Registrato: 29/05/11 13:29
Messaggi: 1991

MessaggioInviato: Sab 22 Dic 2012 - 5:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

grotta1 ha scritto:
E' nato in Italia, ma se lo Stato Americano gli ha riconosciuto la cittadinanza dalla nascita potrebbe darsi che il padre abbia acquistato la cittadinananza amricana prima della nascita del figlio per cui il figlio non avrebbe mai avuto la cittadinanza italiana per cui non sarebbe possibile applicare la l'art. 13 della legge 91/1992
Negli Stati Uniti non esiste il ius sanguini, solo il ius soli, potrebbe essere nato in Italia, ma figlio di un addetto americano residente in una base statunitense. Wink
_________________
La vita, con paura, non merita esistere, e nemmeno essere denominata vita. La verità è serva da chi la comprende, non serve a chi non la capisce.

AINEEI
Top
Profilo Invia messaggio privato
LIGA



Registrato: 19/10/12 07:48
Messaggi: 422

MessaggioInviato: Sab 22 Dic 2012 - 9:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
Il fatto che abbia acquisito altra cittadinanza non è prova della perdita di quella italiana. Ma anche se così fosse, potrebbe averla riacquistata (p. es. iure matrimonii, ma non solo) prima della nascita del figlio


iure matrimonii: La persona in questione è nata nel 1938,come potrebbe il padre aver riacquistato la cittadinanza se fino al 1983 lo ius matrimonii era applicabile soltanto alle donne.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49785

MessaggioInviato: Dom 23 Dic 2012 - 7:28 am    Oggetto: Rispondi citando

Art. 8 L. 13/6/1912, n. 555.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
F.A.S.



Registrato: 29/05/11 13:29
Messaggi: 1991

MessaggioInviato: Dom 23 Dic 2012 - 8:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Sereno.SCOLARO ha scritto:
Art. 8 L. 13/6/1912, n. 555.
prodotto un certificato rilasciato dal Governo americano nell'anno 1963 dal quale risulta che ha la cittadinanza AMERICANA dalla sua nascita. dice chi ha messo LA DOMANDA, ha la cittadinanza statunitense PER NASCITA.

DIO MIO, SERENO SCOLARO e il resto, che fate omissione di quanto si scrive, a quale scopo rispondete fantasticherie? A chi serve? Vi sentite bene attuando così, non prestando attenzione e ridendovi di chi pubblica un dubbio? PERCHÉ PRENDETE IN GIRO, COSÌ ALLA GENTE? Wink
_________________
La vita, con paura, non merita esistere, e nemmeno essere denominata vita. La verità è serva da chi la comprende, non serve a chi non la capisce.

AINEEI
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it