Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
congedo straordinario handicap e frequenza scolastica

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
p.malizia



Registrato: 25/06/12 21:52
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Lun 25 Giu 2012 - 10:02 pm    Oggetto: congedo straordinario handicap e frequenza scolastica Rispondi citando

Gentilissimo Prof. Maurizio,
sono una docente di ruolo, madre di un bambino in condizione di handicap grave. Vorrei usufruire di un periodo di congedo straordinario a partire da settembre per seguire meglio mio figlio che ha bisogno di diverse forme di aiuto sia medico che psicologico; durante il congedo il bambino che attualmente frequenta la scuola materna può nei giorni in cui non si sottopone a terapie andare a scuola oppure no? Esiste una normativa a riguardo?
Grazie
Patrizia
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3468

MessaggioInviato: Mar 26 Giu 2012 - 12:23 am    Oggetto: Re: congedo straordinario handicap e frequenza scolastica Rispondi citando

p.malizia ha scritto:
Gentilissimo Prof. Maurizio,
sono una docente di ruolo, madre di un bambino in condizione di handicap grave. Vorrei usufruire di un periodo di congedo straordinario a partire da settembre per seguire meglio mio figlio che ha bisogno di diverse forme di aiuto sia medico che psicologico; durante il congedo il bambino che attualmente frequenta la scuola materna può nei giorni in cui non si sottopone a terapie andare a scuola oppure no? Esiste una normativa a riguardo?
Grazie
Patrizia


Perchè chiede se il bambino può andare a scuola? Forse lo chiede perchè dubita che se il bimbo va a scuola lei non può fruire del congedo?

Certo che può andare a scuola e lei può fruire del congedo sia in occasione di terapie, sia in tutte le occasioni che ritiene essere necessaria la sua presenza e l'attività assistenziale.

Per farle capire anche nei casi in cui il figlio disabile (o altro parente) si reca a lavoro il familiare che lo assiste può richiedere il congedo, anche per il solo "accompagnare" il disabile fino al lavoro se tale condizione viene ritenuta necessaria (Cfr. Risoluzione del 6 luglio 2010, n. 30 della Direzione generale per l’attività ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali).

Non si ponga alcun problema e chieda pure il congedo quando da genitore ritiene possa servire allo scopo, solo lei che assiste può sapere in quali occasioni occorre stare vicino al figlio, terapie o scuola che sia.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it