Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
RESIDENZA IN TEMPO REALE
Vai a 1, 2, 3 ... 55, 56, 57  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ospite
5174





MessaggioInviato: Mar 17 Apr 2012 - 10:08 am    Oggetto: RESIDENZA IN TEMPO REALE Rispondi citando

Il consiglio dei ministri ha approvato lo schema di decreto per la residenza in tempo reale. Quale è ora l'iter?
Poi:
cosa significa il punto 1? Noi la residenza la registriamo SEMPRE in tempo reale. Il cittadino allo sportello declama i suoi dati e io li scrivo al computer, stampa, firma e via. Mi sembrano atti normali o forse non normale e troppo efficiente lo sono io. Non mi pare.

Il punto 2, sarà il caso di spiegarlo ai Ministri che è già così, da mooolti anni.

Il punto 3 che mi significa? Se in 45 gg.il vigile non accerta, la residenza è comunque accettata? Che senso ha?
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13643
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mar 17 Apr 2012 - 10:22 am    Oggetto: Rispondi citando

articolo 17 comma 2 legge 400/1988.
1) entro 2 gg. dovrai (parrebbe) registrarlo in anagrafe; il tempo reale non riguarda le dichiarazioni art. 13 comma 1 ma la loro registrazione (perfezionamento)....
3) hanno applicato alla legge anagrafica l'articolo 20 legge 241/1990.. senso? darci una smossa negli accertamenti!!!

leggi comunque (più che il comunicato stampa) l'articolo 5 dl 5/2012 convertito dalla L. 4 aprile 2012, n. 35:
Art. 5 Cambio di residenza in tempo reale

In vigore dal 7 aprile 2012
1. Le dichiarazioni anagrafiche di cui all'articolo 13, comma 1, lettere a), b) e c), del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, sono rese nel termine di venti giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti utilizzando una modulistica conforme a quella pubblicata sul sito istituzionale del Ministero dell'interno. Nella modulistica è inserito il richiamo alle sanzioni previste dall'articolo 76 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, in caso di false dichiarazioni. (9)


2. Le dichiarazioni di cui al comma 1 sono rese e sottoscritte di fronte all'ufficiale di anagrafe ovvero inviate con le modalità di cui all'articolo 38, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.


3. Fermo quanto previsto dagli articoli 5 e 6 del testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, l'ufficiale d'anagrafe, nei due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni di cui al comma 1, effettua le iscrizioni anagrafiche. Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche e delle corrispondenti cancellazioni decorrono dalla data della dichiarazione. (9)


4. In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano le disposizioni previste dagli articoli 75 e 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Ove nel corso degli accertamenti svolti entro il termine di cui al comma 5 emergano discordanze con la dichiarazione resa, l'ufficiale di anagrafe segnala quanto è emerso alla competente autorità di pubblica sicurezza e al comune di provenienza. (9)


5. Entro il termine di cui al comma 6, con regolamento adottato, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera a), della legge 23 agosto 1988, n. 400, su proposta del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, sono apportate al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, le modifiche necessarie per semplificarne la disciplina e adeguarla alle disposizioni introdotte con il presente articolo, anche con riferimento al ripristino della posizione anagrafica precedente in caso di accertamenti negativi o di verificata assenza dei requisiti, prevedendo altresì che, se nel termine di quarantacinque giorni dalla dichiarazione resa o inviata ai sensi del comma 2 non è stata effettuata la comunicazione di cui all'articolo 10-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241, con l'indicazione degli eventuali requisiti mancanti o degli accertamenti svolti con esito negativo, quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto in essere alla data della dichiarazione, ai sensi dell'articolo 20 della stessa legge n. 241 del 1990.


5-bis. In occasione di consultazioni elettorali o referendarie, qualora l'ufficiale di anagrafe proceda al ripristino della posizione anagrafica precedente ai sensi del comma 5 in tempi non utili ai fini degli adempimenti di cui all'articolo 32, primo comma, numero 4), del testo unico delle leggi per la disciplina dell'elettorato attivo e per la tenuta e la revisione delle liste elettorali, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1967, n. 223, le conseguenti variazioni alle liste elettorali sono apportate non oltre il quindicesimo giorno antecedente la data della votazione. (10)


6. Le disposizioni del presente articolo acquistano efficacia decorsi novanta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del presente decreto.


attendiamo il decreto!
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
p
5056





MessaggioInviato: Mar 17 Apr 2012 - 11:11 am    Oggetto: Rispondi citando

pensa a quanti soggetti potranno vantare certificati di residenza simultanei fatti da più comuni prima che il comune di provenienza cancelli: io posso andare in 10 comuni, mi iscriveranno subito e mi faccio per ognuno un bel certificato, e poi uno lo porto al caf, uno al commercialista, uno al notaio, uno all'avvocato, uno al dottore, uno all'internet point, uno all'assicurazione, ... ecc. Ovviamente scelgo anche i comuni dove fra poco si voterà così partecipo più attivamente alla vita democratica dello stato eleggendo molti sindaci...... E scelgo anche i comuni che sono molto generosi con chi è poco abbiente perchè autocertifico che non ho soldi ..... E già che ci sono mi faccio anche 10 carte d'identità, dovrò guadagnarci qualcosa dalla vendita ........ Alla faccia della certezza del dirittto, sarà un caos (kaos) totale, anarchia assoluta.
Top
Ospite
5174





MessaggioInviato: Mar 17 Apr 2012 - 12:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

EH, si. Ma ti costerà un bel po' fare tutti quei certificati!!
Top
Ospite
5174





MessaggioInviato: Mar 17 Apr 2012 - 12:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

dare una smossa agli accertamenti è corretto. Anche se non siamo noi a dovercela dare, ma la PM, che se ne sbatte anche dei miei ripetuti solleciti, scritti e protocollati. E che se ne sbatterà dei recenti decreti e decretini Crying or Very sad
Ecco cosa accadrà: residenze perfezionate (registrate? vuol dire la stessa cosa? Bah!) in 2 gg., perchè noi siamo capaci di farlo, accertamenti dopo 3 mesi se va bene, chiedi, richiedi e ti strappi i capelli. E se è negativo, che facciamo, caro Monti? Una riga e ti cancello?
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13643
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mar 17 Apr 2012 - 12:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

eh... ho paura che se gli accertamenti dovessero eccedere i 45 gg (andrebbero comunque fatti in tal caso?) si potrà solo dare avvio ad una procedura di verifica ai fini art. 11 comma 1 lettera c) dpr 223/1989... con ulteriore aggravio...
voglio dire: se, dopo i 45 gg scopro che non ci abita, l'ho comunque iscritto e devo tenermelo (giusto?) ma non posso lasciarlo lì... adesso che so che non ci abita... per cui irreperibilità?

non lo so... sto inventando... vediamo che salterà fuori dal regolamento... qualcuno è riuscito a reperire la bozza? non foss'altro per curiosità!
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
pieretto
5056





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 7:48 am    Oggetto: Rispondi citando

voci di corridoio dicono che il decreto è pronto per essere pubblicato nella notte tra l'8 e il 9 maggio ( dicono anche che arriverà una stella cometa ) così che dalle 8 alle 8.30 avremo tutto il tempo per studiarlo, sviscerarlo, interpretarlo, e anche leggere un po' di sentenze su ricorsi già decisi ........ Ci saranno già fior di pubblicazioni pronte per essere vendute, perchè non può mancare l'autorevole dottrina
Top
Ospite
5820





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 1:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

45 giorni mi sembrano un tempo sufficientemente ampio per fare gli accertamenti, se in 45 giorni l'Uda non trova elementi contrari alle dichiarazioni può anche prenderle per buone e mettersi il cuore in pace, no? la cosa più odiosa del procedimento di trasferimento della residenza attualmente è la possibilità di farlo durare potenzialmente in eterno! un minimo di certezza nelle scadenze è dovuta e sacrosanta
Top
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 1:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il problema è che l'iscrizione (e penso vogliano che pure la cancellazione) deve avvenire entro 2gg e non 45!!! Quindi se poi si trova che il Tizio è stato biricchino e ci ha detto una bugia dobbiamo denunciarlo, cancellarlo e far ripristinare l'iscrizione nel vecchio Comune!!! che legge del cavolo!!
Sono disposta pure ad accorciare i tempi a 30gg e potevano dirci cari UdA se non riuscite ad accertare che il tizio non c'è in 30gg dovete iscriverlo e punto! Quindi potevano dire l'iscrizione avviene entro 30gg lavorativi; che potessero passare ache 6-7 mesi anch'io lo trovo inaccettabile ma pure 30gg è troppo??
Top
Ospite
5820





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 1:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

non capisco dove stia il problema a dover iscrivere per poi cancellare una persona una volta appurato che i requisiti non sono sufficienti e viceversa. Non avere i requisiti non significa automaticamente essere passibili di denuncia. Non mi sembra che i procedimenti di residenza che non vanno a buon fine si concludano tutti con una denuncia. Il punto è dare certezza ai cittadini che per una pratica semplice come il trasferimento di residenza che non può durare mesi o anni.
Top
Ospite
5056





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 1:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

nella certezza di questa incertezza, pensa a quante trufe e inganni si potrannoa perpetrare ai danni della collettività, resdienze plurime a go-go .... L' idea di stringere il procedimento a 30 giorni con silenzio assenso è più che buona e coerente con i principi di certezza dei dati.
Top
Ospite
5820





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 2:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

nel caso in cui si dichiari più di una residenza contemporaneamente allora è giusto che scatti la denuncia, ma voglio vedere in quanti si dichiarano residenti a roma, milano e canicattì solo per votare o avere il permesso di parcheggio sapendo di andare incontro a una denuncia penale
Top
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 2:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
non capisco dove stia il problema a dover iscrivere per poi cancellare una persona una volta appurato che i requisiti non sono sufficienti e viceversa. Non avere i requisiti non significa automaticamente essere passibili di denuncia. Non mi sembra che i procedimenti di residenza che non vanno a buon fine si concludano tutti con una denuncia. Il punto è dare certezza ai cittadini che per una pratica semplice come il trasferimento di residenza che non può durare mesi o anni.


Rileggi il c.4.
Top
Ospite
5820





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 2:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

il punto 4 ribadisce ciò che già ora è in vigore, ripeto la domanda: vi risulta che per ogni caso di procedimento di trasferimento respinto scatti la denuncia? io non sono un impiegato comunale, sono un cittadino esasperato che da più di 7 mesi aspetta che il proprio comune di provenienza lo cancelli! situazioni come la mia non devono accadere in un paese civile
Top
pieretto
5056





MessaggioInviato: Mer 18 Apr 2012 - 2:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

agisci contro il comune inadempiente : è milano o roma?
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3 ... 55, 56, 57  Successivo
Pagina 1 di 57

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it