Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Tragedia nel calcio,auto vigili urbani impediva passaggio
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
giacinto



Registrato: 13/01/04 23:12
Messaggi: 2832
Residenza: Zena

MessaggioInviato: Lun 14 Mag 2012 - 7:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Roma - Sospensione per sei mesi dal servizio e dalla retribuzione per il maggiore della polizia municipale di Pescara responsabile di aver parcheggiato il mezzo che, lo scorso 14 Aprile, avrebbe ostacolato l’accesso dell’ambulanza allo stadio, durante i soccorsi a Piermario Morosini . Lo ha deciso l’Ufficio Provvedimenti Disciplinari (Upd) del comune di Pescara, che ha quindi adottato la pena massima prevista dal regolamento.
Il maggiore dei vigili urbani, ascoltato in commissione sabato scorso, ha presentato una memoria difensiva. Il sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia, ha nuovamente ribadito che «si tratta di una procedura amministrativa. Altre procedure - ha sottolineato - potrebbero avere un andamento diverso nel caso in cui dovessero emergere profili di rilevanza penale. Ad oggi, però, non vi sono iniziative di carattere penale nei confronti della persona in questione».
L’ufficiale della Polizia municipale ha la possibilità di impugnare il provvedimento davanti al giudice del lavoro. Il vigile, in ogni caso, percepirà il 50% dello stipendio, in base a quanto previsto dalla legge. Il procedimento disciplinare è stato avviato due giorni dopo la morte di Morosini. Le pena prevista andava da una sospensione minima di undici giorni, fino ad una massima di sei mesi.

Il SecoloXIX
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
AMG



Registrato: 20/09/10 07:02
Messaggi: 4317
Residenza: pitecolandia

MessaggioInviato: Lun 14 Mag 2012 - 8:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

http://www.primadanoi.it/news/526914/Morte-Morosini-oggi-decisione-della-commissione-disciplinare-su-auto-vigili-in-sosta.html

Morte Morosini, vigile che intralciò soccorsi sospeso per sei mesi
Sabato depositate diverse perizie. Oggi la sentenza amministrativa: comminato il massimo della pena

PESCARA. Stipendio al cinquanta per cento fino a novembre.

L'auto avrebbe ostacolato l'arrivo in campo dell'ambulanza che poi ha soccorso il giocatore del Livorno Piermario Morosini. La seduta di sabato mattina è stata aggiornata in quanto il difensore del vigile, l'avvocato Antonella Vellante, ha prodotto diversi documenti, tra cui una perizia tecnica di un ingegnere ritenuta però inammissibile.
L’udienza è durata quasi due ore, durante le quali l’avvocato ha ricostruito quella giornata del 14 aprile scorso, il giorno del dramma, sul campo dello stadio ‘Cornacchia’. Quindi si è aperto il contraddittorio tra l’agente e la Commissione disciplinare. Alle 10.45 la Commissione ha chiesto all’agente e al suo difensore di lasciare l’ufficio per consentire l’adozione del provvedimento ufficializzato poco prima delle 12.
Tra le numerose carte del copioso fascicolo presentato dall’avvocato Vellante la Commissione ha espulso una perizia tecnica redatta da un ingegnere ritenuta non congruente e soprattutto non pertinente con la fattispecie del caso in esame. Infatti la perizia, attraverso fotografie, misurazioni e alcuni calcoli matematici, punta a dimostrare che, nonostante la presenza dell’auto di servizio dell’agente, l’ambulanza destinata a soccorrere Morosini, steso sul campo dello stadio, comunque poteva passare e non era bloccata dall’auto del vigile urbano. Quella perizia, però, è stata esclusa perché la Commissione non deve valutare se l’ambulanza potesse o meno passare o se l’auto del vigile urbano abbia in qualche modo ritardato l’accesso in campo dell’ambulanza, ma piuttosto se l’auto del vigile urbano potesse o meno essere parcheggiata dove poi effettivamente è stata trovata.
«Non ci saranno facili indulgenze», ha assicurato il sindaco Luigi Albore Mascia. «Chi ha sbagliato pagherà, ma senza processi di piazza o mediatici, rispettando sempre le persone coinvolte che comunque sono molto provate dall’intera vicenda e stanno vivendo un momento drammatico della propria esistenza».

SOSPESO IL VIGILE PER SEI MESI
Sospensione dal servizio per sei mesi per il vigile urbano di Pescara, un Maggiore, che lo scorso 14 aprile lasciò l’auto di servizio all’ingresso della cosiddetta Curva Maratona, all’interno dello Stadio Cornacchia, creando un ostacolo al passaggio dell’autoambulanza attesa sul campo per i soccorsi allo sfortunato calciatore del Livorno Piermario Morosini poi deceduto. E’ stato questo il provvedimento assunto a maggioranza nella tarda mattinata odierna dall’Ufficio Provvedimenti disciplinari del Comune di Pescara. Nei confronti dello stesso ufficiale è stata decisa la sospensione per sei mesi dalla retribuzione che, come previsto nel Regolamento, verrà corrisposta al 50 per cento dello stipendio tabellare oltre agli assegni familiari per eventuali figli, se l’agente li percepiva, per garantire comunque il sostentamento minimo alla famiglia. «Si tratta, come ho detto sin dal primo giorno, di un provvedimento amministrativo, e non certo politico, che accolgo con imparzialità», ha commentato il sindaco Mascia, «che dimostra la fermezza dell’amministrazione comunale, secondo il principio che chi sbaglia paga».
Il provvedimento non ha connessioni o risvolti penali. In base al regolamento del Comune l'ufficiale rischiava da undici giorni di sospensione dalla retribuzione e dal lavoro fino ad un massimo di sei mesi, per cui ha subito il massimo.
_________________
Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.
Walter Röhrl
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Arma



Registrato: 31/08/05 12:18
Messaggi: 5112

MessaggioInviato: Mar 15 Mag 2012 - 11:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
«Si tratta, come ho detto sin dal primo giorno, di un provvedimento amministrativo, e non certo politico, che accolgo con imparzialità», ha commentato il sindaco Mascia, «che dimostra la fermezza dell’amministrazione comunale, secondo il principio che chi sbaglia paga».

Non fa una piega.
_________________
"Adesso vi faccio vedere come muore un italiano"
(Ultime parole di Fabrizio Quattrocchi, rivolte al pezzo di sterco iracheno che lo ha vigliaccamente assassinato il 14 aprile del 2004 )
Top
Profilo Invia messaggio privato
pacotom



Registrato: 11/04/04 19:39
Messaggi: 9134
Residenza: Saint Rosaly Town

MessaggioInviato: Mar 15 Mag 2012 - 11:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Arma ha scritto:
Citazione:
«Si tratta, come ho detto sin dal primo giorno, di un provvedimento amministrativo, e non certo politico, che accolgo con imparzialità», ha commentato il sindaco Mascia, «che dimostra la fermezza dell’amministrazione comunale, secondo il principio che chi sbaglia paga».

Non fa una piega.

Formalmente no, ma nel diritto amministrativo esiste anche il principio di buona amministrazione, nella sua esplicazione della coerenza con decisioni passate e future, da cui:
1) in casi simili si è usato il medesimo criterio?
2) in assenza di casi simili nello stesso comune, ci si deve rapportare a situazioni valutate in altri comuni e/o amministrazioni, esattamente come si fa in ambiti ministeriali?
_________________

Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ferrari.m



Registrato: 12/04/05 08:14
Messaggi: 2921
Residenza: (non sono operatore di polizia)

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 10:20 am    Oggetto: Rispondi citando

http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2012/05/16/news/pescara-vigili-pronti-a-ridare-le-armi-dopo-la-sentenza-per-il-caso-morosini-5796773

Citazione:
Pescara, vigili pronti a ridare le armi dopo la sentenza per il caso Morosini
Protesta dopo la sospensione dell'ufficiale, multate le auto davanti al Comune


PESCARA. I vigili urbani sono pronti a scatenare una protesta senza precedenti contro il Comune. Si parla di scioperi e di riconsegna delle armi. La rivolta è partita all'indomani della sospensione per sei mesi dal servizio e dalla retribuzione del maggiore Giorgio Mancinelli. Ma non è stata tanto la pena inflitta dall'Ufficio provvedimenti disciplinari del Comune, che ha ritenuto colpevole l'ufficiale per aver lasciato, il 14 aprile scorso, l'auto di servizio parcheggiata e chiusa a chiave all'ingresso della curva Maratona, all'interno dello stadio Adriatico, creando un ostacolo al passaggio dell'ambulanza attesa sul campo per i soccorsi al calciatore del Livorno Piermario Morosini, poi deceduto. L'intero corpo dei vigili se l'è presa, in particolare, per una frase contenuta nel verbale dell'organo giudicante, in cui si afferma che «le polizie municipali non sono forze dell'ordine, né forze di polizia».

Viene, quindi, disconosciuto un compito fondamentale dei vigili, quello di agenti di pubblica sicurezza. Compito che lo stesso Comune ha provveduto a legittimare quando ha armato l'intero corpo. Ma questa è stata la goccia di un vaso già colmo. I rapporti tra polizia municipale e Comune si sono fatti fortemente tesi da quando è scoppiato il caso Morosini. I vigili urbani sostengono di essere stati messi alla gogna dall'amministrazione comunale e dagli organi di stampa per la vicenda della morte del calciatore del Livorno. La tensione ora è alle stelle.

AUTO MULTATE. Ieri pomeriggio, è scattata una sorta di rappresaglia. Una squadra di agenti ha multato tutte le auto parcheggiate intorno al Comune. Tra cui anche l'Audi A8 del segretario particolare del sindaco, Giuliano Grossi, in sosta davanti alla fermata dell'autobus. Grossi avrebbe chiamato addirittura i carabinieri per contestare l'intervento dei vigili.

ASSEMBLEA. Ma le prime forme di protesta spontanea sono partite in mattinata. Alcuni agenti, dopo aver letto il verbale dell'Ufficio provvedimenti disciplinari, composto dal direttore generale del Comune Stefano Ilari, dalla dirigente del personale Gabriella Pollio e dal comandante dei vigili Carlo Maggitti, si sono rifiutati di prendere servizio. Altri, invece, hanno proposto di riconsegnare le armi. Altri ancora, di fare uno sciopero. E' stata subito convocata un'assemblea nel comando, non dai sindacati, ma dall'intero corpo per decidere eventuali forme di lotta.

PRONTE LE PROTESTE. Alla fine, dopo quasi quattro ore di riunione, è stato deciso di stilare un documento da inviare a Ilari con la firma di 150 agenti. Documento che sarà reso noto oggi. Non sono state escluse azioni di protesta, come la consegna delle armi e gli scioperi. Il risentimento nei confronti del Comune è altissimo. Lo confermano i commenti rilasciati al termine dell'assemblea. Commenti ovviamente anonimi per evitare provvedimenti disciplinari. «Nella vicenda Morosini siamo stati abbandonati a noi stessi», ha detto un ufficiale, «non c'è stata una sola persona che ha preso le difese della polizia municipale. Ci hanno giudicato con le parole peggiori e il sindaco Mascia, che non ci ha mai difeso, si dovrà assumere le sue responsabilità». «Questa è l'unica città d'Italia che si permette di dire che non siamo agenti di pubblica sicurezza», ha fatto notare un altro vigile, «allora che ci hanno dato a fare le armi?». Infine, sul caso Morosini. «L'ingresso della curva Maratona non è un'uscita di sicurezza, tanto è vero che spesso hanno parcheggiato le macchine i calciatori», ha osservato un agente, «ma era necessario un capro espiatorio e lo hanno trovato».

Certo che fare il proprio dovere multando le auto in divieto di sosta è uno strano modo di protestare... non è che adesso qualcuno invocherà denunce per omissioni per tutte le multe non fatte negli anni precedenti...
_________________
ferrari.m
"Un uomo la cui reputazione si basa sulla sua abilità in una tecnica è uno stupido. Concentrando tutta la sua energia in un solo campo, certamente vi eccelle, ma non è interessato ad altro. Un uomo simile è inutile." (Hagakure,I,147)
Top
Profilo Invia messaggio privato
AMG



Registrato: 20/09/10 07:02
Messaggi: 4317
Residenza: pitecolandia

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 10:30 am    Oggetto: Rispondi citando

con tutta la disoccupazione in giro non dovrebbe essere difficile rimpiazzarli rapidamente Wink
_________________
Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.
Walter Röhrl


L'ultima modifica di AMG il Mer 16 Mag 2012 - 10:42 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
aesse61



Registrato: 27/10/06 21:26
Messaggi: 5204
Residenza: in Siberia insieme a Daniele

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 10:31 am    Oggetto: Rispondi citando

AMG ha scritto:
con tutta la disoccupazione in giro non dovrebbe essere difficile rimpiazzarli rapidamente Wink



magari con dei precari "a cottimo"
_________________

FATTI E NON ... PAROLE
il resto è FUFFA

niet, niet ed ancora niet
Top
Profilo Invia messaggio privato
Arma



Registrato: 31/08/05 12:18
Messaggi: 5112

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 11:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Pacotom ha scritto:
1) in casi simili si è usato il medesimo criterio?
2) in assenza di casi simili nello stesso comune, ci si deve rapportare a situazioni valutate in altri comuni e/o amministrazioni, esattamente come si fa in ambiti ministeriali?

Shocked

Perchè, si era già verificato prima che un ufficiale della PL abbia tenuto un atteggiamento così irresponsabile da abbandonare la vettura di servizio davanti a un passaggio ambulanze e diventare così una delle possibili cause di morte di un calciatore ?

Se la risposta è sì, possiamo parlarne, ma se è no e questo è il primo caso, allora un provvedimento esemplare mi pare che ci stia tutto.

Citazione:
Certo che fare il proprio dovere multando le auto in divieto di sosta è uno strano modo di protestare...

E' strana anche la protesta, visto che il provvedimento disciplinare era ampiamente dovuto, che per le frasi inopportune ci sono altri sistemi e che l'unico messaggio che passa agli occhi del mondo è che fino a ieri i compagni di merende del sindaco potessero fruire della più totale immunità...

Così a occhio, più che una protesta mi sembra un autogol, e non da poco....
_________________
"Adesso vi faccio vedere come muore un italiano"
(Ultime parole di Fabrizio Quattrocchi, rivolte al pezzo di sterco iracheno che lo ha vigliaccamente assassinato il 14 aprile del 2004 )
Top
Profilo Invia messaggio privato
f00l



Registrato: 11/07/06 11:59
Messaggi: 3348
Residenza: Entroterra Ligure

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 12:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

delux ha scritto:
HO SALVATO LA FRASE IN MODO TALE CHE IL POST, QUALORA SI VERIFICASSE ESSERE NON VERITIERO QUANTO AFFERMATO, PERALTRO NON CORRELATO DA NESSUN LINK A COMPRARE LE GRAVISSIME ACCUSE PROFERITE, POSSA EVENTUALMENTE ESSERE FATTO LEGGERE A CHI DI DOVERE AL FINE DI VALUTARNE GLI ESTREMI DI LEGGE VIOLATI.


Ora puoi cancellarlo. Razz

Una fesseria fatta da un singolo non infanga un'intera categoria di persone, se non nella testa di qualche esaltato. Ovviamente si spera che venga dimostrata l'estraneità dei fatti dell'accusato, ma questa vicenda non deve essere considerata dalla PL come una guerra contro di loro, e nel contempo non deve essere usata da certi elementi come grimaldello per denigrare tutta la categoria.
_________________
Chi ignora i propri doveri ignora anche i propri diritti - (Michele Serra)
Top
Profilo Invia messaggio privato
stanley kubrick



Registrato: 05/03/07 19:47
Messaggi: 3462
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 12:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

f00l ha scritto:
delux ha scritto:
HO SALVATO LA FRASE IN MODO TALE CHE IL POST, QUALORA SI VERIFICASSE ESSERE NON VERITIERO QUANTO AFFERMATO, PERALTRO NON CORRELATO DA NESSUN LINK A COMPRARE LE GRAVISSIME ACCUSE PROFERITE, POSSA EVENTUALMENTE ESSERE FATTO LEGGERE A CHI DI DOVERE AL FINE DI VALUTARNE GLI ESTREMI DI LEGGE VIOLATI.


Ora puoi cancellarlo. Razz

Una fesseria fatta da un singolo non infanga un'intera categoria di persone, se non nella testa di qualche esaltato. Ovviamente si spera che venga dimostrata l'estraneità dei fatti dell'accusato, ma questa vicenda non deve essere considerata dalla PL come una guerra contro di loro, e nel contempo non deve essere usata da certi elementi come grimaldello per denigrare tutta la categoria.

Come dicevano i latini?
"Intelligenti pauca"...
Da Wikipedia:
"La locuzione è utilizzata per indurre il destinatario a dedurre le conseguenze di un ragionamento volutamente omesse dall'emittente ma il cui inizio le lascia trasparire."
Chissà se "il destinatario" sarà in grado di dedurre... Confused Confused Confused
_________________
"Diciamo che siamo arrivati ad un livello tale di criminalità e malaffare che oramai anche la mafia subisce le pesanti infiltrazioni della politica"
Montalbano (quello di comuni.it) - Ipse dixit
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
pacotom



Registrato: 11/04/04 19:39
Messaggi: 9134
Residenza: Saint Rosaly Town

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 7:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Arma ha scritto:

Pacotom ha scritto:
1) in casi simili si è usato il medesimo criterio?
2) in assenza di casi simili nello stesso comune, ci si deve rapportare a situazioni valutate in altri comuni e/o amministrazioni, esattamente come si fa in ambiti ministeriali?

Shocked

Perchè, si era già verificato prima che un ufficiale della PL abbia tenuto un atteggiamento così irresponsabile da abbandonare la vettura di servizio davanti a un passaggio ambulanze

Chissà quante volte, in 8000 comuni, in almeno 60 anni! Ma questo dovrebbero saperlo gli uffici disciplina di tutte le amministrazioni, io immagino che qualche volta sia successo e sia stato rilevato e contestato. E se avessi fatto parte di quel collegio mi sarei informato. Ma io ho fatto parte di consigli provinciali e, nei casi "strani", ho chiesto elementi di paragone al ministero. Nei comuni il parametro qual è?

Arma ha scritto:

e diventare così una delle possibili cause di morte di un calciatore ?

E proprio qui sta l'elemento differenziante. Una situazione che si è aggiunta alla violazione in senso stretto e, per il rilievo mediatico, sicuramente ha influenzato la decisione. Ma è stato appurato subito che, ai fini della tempestività ed efficacia dei soccorsi, quella sosta fu irrilevante, quindi ininfluente sul grado di gravità del comportamento tenuto.
In sintesi, non credi che, in relazione all'oggettiva violazione commessa, ci siano andati più pesante del dovuto (diciamo che 1 mese era il giusto) solo per mostrare i muscoli e scongiurare accuse di troppa benevolenza? Cioè, che la decisione sia stata sostanzialmente politica e che, in assenza del clamore mediatico, la sanzione sarebbe stata più mite?
_________________

Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Montalbano



Registrato: 26/08/05 11:22
Messaggi: 5688
Residenza: Rozzano [Milano]

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 10:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

pacotom ha scritto:
....
In sintesi, non credi che, in relazione all'oggettiva violazione commessa, ci siano andati più pesante del dovuto (diciamo che 1 mese era il giusto) solo per mostrare i muscoli e scongiurare accuse di troppa benevolenza? Cioè, che la decisione sia stata sostanzialmente politica e che, in assenza del clamore mediatico, la sanzione sarebbe stata più mite?


D'accordo.

In effetti Confused ........... Ricordiamo comunque che, auto di un civile o di PL o dei CC o se trattasi di astronave Vogon ........ un bel colpo di cric sul vetro dello sportello del guidatore e si sarebbe disinserita la marcia, tolto il freno a mano e spostata l'auto quel tanto che bastava per salvare la vita di una persona .... godendo della scriminante art. 54 CP .

Poche palle .......... il collega ha fatto la pirlata ....... ma qui ci sguazzano ben oltre il limite del buon gusto.
_________________
Nullum Magnum Ingenium Mixtura Dementia
Non c'è mai grande ingegno senza una vena di pazzia
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
LELLO



Registrato: 15/10/03 16:32
Messaggi: 2017
Residenza: Vibo Valentia

MessaggioInviato: Mer 16 Mag 2012 - 11:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

16/05/2012
L’ANCUPM (Associazione Nazionale Comandanti Ufficiali Polizia Municipale) INTERVIENE A PROPOSITO DEL PROVVEDIMENTO DISCIPLINARE ADOTTATO NEI CONFRONTI DELL’UFFICIALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI PESCARA PER I FATTI ACCADUTI NEL CORSO DELL’INCONTRO DI CALCIO PESCARA – LIVORNO DELLO SCORSO 14 APRILE 2012

Il procedimento disciplinare a carico dell’ufficiale della Polizia Municipale, Magg. Giorgio MANCINELLI si è concluso con una sanzione che non intendiamo minimamente commentare.
Riteniamo invece che si debbano stigmatizzare e condannare a voce alta alcune fuorvianti considerazioni della premessa del procedimento disciplinare che in un passaggio cita a sproposito una Sentenza della Cassazione che afferma la nullità di un verbale per violazione al codice della strada elevato da agente di polizia municipale fuori servizio e quindi privo della qualità di agente di polizia giudiziaria.
Ma ancor di più desta sconcerto, amarezza, sdegno e preoccupazione per tutte le polizie locali il passaggio nel quale l’illuminato collegio di disciplina da per scontato che “le polizie municipali non fanno parte “de iure” delle forze dell’ordine nè delle forze di polizia” deducendo da questo che l’ordine di servizio disposto dal Comandante , peraltro componente del collegio di disciplina, all’ufficiale sanzionato non consentiva allo stesso di entrare con l’auto di servizio nel piazzale Maratona.
L’ANCUPM Abruzzo ricorda al signor Sindaco ed al collegio di disciplina del Comune di Pescara che i Corpi ed i Servizi di Polizia Municipale sin dal 1986 “de iure” sono chiamati ad assolvere tre funzioni istituzionali di polizia locale : amministrativa, giudiziaria e di pubblica sicurezza.
Inoltre la Polizia Municipale fornisce “de iure” un contributo attivo ai piani coordinati di controllo del territorio per contrastare fenomeni di microcriminalità e di devianza minorile (art. 12 comma 8 decreto legge 13 maggio 1991 n.152 convertito in legge 12 luglio 1991 n. 203 e nel rispetto della procedura prevista dall’art. 3 della legge 7 marzo 1986 n.65).
E ancora le polizie locali hanno funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza e percepiscono per questo una indennità di vigilanza ai sensi dell’art. 5 della legge 65/1986 perche nei limiti delle proprie attribuzioni esercitano funzioni di polizia giudiziaria, di polizia stradale e ausiliarie di pubblica sicurezza prestando servizio armato secondo le modalità previste dal regolamento.
Con circolare n. 3/ 87 il Ministero dell’Interno puntualizza che il conferimento della funzione ausiliaria di pubblica sicurezza è da intendersi nel senso che l’aggettivo ausiliaria è in relazione alla funzione propria ed esclusiva dello Stato in materia di pubblica sicurezza, rispetto alla quale il concorso dell’ente locale è collaborativo e ausiliario riaffermando uno specifico ruolo a servizio delle comunità locali ma di grande rilievo anche per ”l’ordine pubblico generale”.
Al signor Sindaco vogliamo anche ricordare che l’art. 20 della legge 1 aprile 1981 statuendo “de iure” la partecipazione nel Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del Sindaco ha delineato un ruolo di primaria importanza della Polizia Locale sul versante della sicurezza urbana concetto la cui portata è ben più ampia di quello di ordine pubblico e di sicurezza pubblica statuito dall’art. 1 comma 3 lett. I) della legge 59/1997.
Si ravveda chi intende denigrare e offendere, sminuendone ruoli e competenze , delle polizie municipali che tra mille difficoltà operano con spirito di sacrificio e senso del dovere.

DELEGAZIONE A.N.C.U.P.M. ABRUZZO
Il Commissario
Cap. Lorenzo Di Pompo
_________________
Dobbiamo lasciare il mondo migliore di come l'abbiamo trovato. (B.P.)
" LOTTARE PER RESTARE, RESTARE PER COSTRUIRE "
Top
Profilo Invia messaggio privato
AMG



Registrato: 20/09/10 07:02
Messaggi: 4317
Residenza: pitecolandia

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 6:51 am    Oggetto: Rispondi citando

pacotom ha scritto:
Cioè, che la decisione sia stata sostanzialmente politica e che, in assenza del clamore mediatico, la sanzione sarebbe stata più mite?
probabilmente sarebbe sparito tutto, come d'abitudine.... classico umma umma italiano dove la legge è uguale per tutti (gli altri)

consideriamo comunque che è un ufficiale e dovrebbe essere il primo a dare l'esempio, questo sicuramente ha influito sulla durata.
poi non è che una sanzione deve essere commisurata al danno fatto, se io parcheggio la macchina di traverso sull'autostrada ha la stessa gravità sia che qualcuno mi centri o che intervengano prima.

e comunque non vedo questa gran pena, 6 mesi senza lavorare ma con metà stipendio e assegni chi te li darebbe al giorno d'oggi ? ti pagano per non fare niente...... io lo avrei tenuto a lavoro ma gli stracciavo i gradi, visto che ha bisogno di studiare le regole niente sarebbe migliore che ripartire da zero.
_________________
Il problema è mantenere una velocità di pensiero che sia superiore alla velocità della macchina.
Walter Röhrl
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
zola



Registrato: 30/04/10 09:41
Messaggi: 693
Residenza: sardegna

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 10:59 am    Oggetto: Rispondi citando

GUARDA GUARDA GLI UFFICIALI COME SI MUOVONO, QUANDO COINVOLTO C'E' UNO DI LORO!!!!!!!! NON CERTO CON LA STESSA SOLERZIA PRENDONO LE DIFESE DI UN POVERO AGENTE..!!!!!!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Successivo
Pagina 8 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it