Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
manifestazione del 9 e del 23 febbraio
Vai a 1, 2, 3 ... 15, 16, 17  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Bonsai



Registrato: 08/08/11 15:06
Messaggi: 384
Residenza: adesso qui tra poco li...

MessaggioInviato: Mer 18 Gen 2012 - 11:10 pm    Oggetto: manifestazione del 9 e del 23 febbraio Rispondi citando

Scusate ma questa manifestazione di Roma è una manifestazione indetta da un solo sindacato e sopratutto quali le motivazioni? Vorrei partecipare se la motivazione portante è una ridefinizione dell'art 6 del salva italia e sopratutto una nostra migliore tutela lavorativa..certo meglio sarebbe se a partecipare siano tutti i sindacati e sopratutto se la CATEGORIA TUTTA, dopo i recenti tristissimi fatti, si svegliasse per ottenere quelle tutele che ci spettano di DIRITTO.Qualcuno sa darmi delle info al riguardo?

L'ultima modifica di Bonsai il Dom 05 Feb 2012 - 10:53 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 9:23 am    Oggetto: Rispondi citando

TUTTI A ROMA IL 9 E IL 23 FEBBRAIO !!!

L'ultima modifica di delux il Dom 05 Feb 2012 - 10:48 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 9:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
AGENTE DELLA POLIZIA LOCALE UCCISO, ASSIRELLI (Sulpm): MANIFESTAZIONI A ROMA IL9 E IL 23 FEBBRAIO PER RICORDARE SILENZIOSI EROI COME NICOLO’ “C’è grande soddisfazione per l’arresto dell’assassino del nostro Collega, ma resta alta la preoccupazione per la sorte dei poliziotti locali: costretti ogni giorno ad intervenire contro la delinquenza ma considerati come semplici impiegati in divisa. Niccolò non è morto dietro ad una scrivania, ma per bloccare un pluripregiudicato che aveva investito un altro uomo. Abbiamo 2.230 feriti nel 2011, come si fa a dire che non siamo una Categoria a Rischio ? Come si fa a continuare a negare lo status giuridico specifico ? Come si fa a dire che se ci infortuniamo, la malattia che ne potrebbe conseguire, non è per causa del servizio ?” ha dichiarato Mario Assirelli, Segretario Nazionale del Sulpm che proprio oggi ha proclamato lo stato di agitazione della Polizia Locale, chiedendo un incontro urgente al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Interno. “Il 9 ed il 23 febbraio” ha concluso Assirelli “le divise degli agenti della Polizia Locale italiana saranno a Roma, in piazza Montecitorio, per sollecitare questa classe di politici ad avviare quel processo di riforma che riconosce il vero ruolo della Categoria: silenziosi eroi, come Nicolò.“


L'ultima modifica di delux il Dom 05 Feb 2012 - 10:49 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 9:27 am    Oggetto: Rispondi citando

CHIAMIAMO A RACCOLTA TUTTA LA CATEGORIA: E' IL MOMENTO DI FAR SI CHE IL NOSTRO DOLORE E LA NOSTRA RABBIA SERVANO A SMUOVERE LE COSCIENZE DEI NOSTRI GOVERNATORI.
TUTTI A ROMA !!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
giacinto



Registrato: 13/01/04 23:12
Messaggi: 2883
Residenza: Zena

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 9:56 am    Oggetto: Rispondi citando

già preso ferie il 10 per andare......
c'è qualcuno che organizza la trasferta oppure ci si arrangia?
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 11:10 am    Oggetto: Rispondi citando

AGGIORNAMENTO!!!

Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation


Citazione:
MOBILITAZIONE DELLA POLIZIA LOCALE IN ROMA NELLE DATE 9 E 23 FEBBRAIO 2012 – CON PRESIDIO FISSO


Citazione:
MANIFESTAZIONI E PRESIDIO IN ROMA – SI CHIEDE LA PARTECIPAZIONE DI TUTTI QUELLI CHE CREDONO NEL PROPRIO LAVORO !!
AFFINCHE’GLI OPERATORI DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA POSSANO AFFERMARE “C’ERAVAMO ANCHE NOI ED ABBIAMO CONTRIBUITO ALLA SVOLTA DELLA NOSTRA VITA LAVORATIVA NON A PAROLE MA CON I FATTI!”

Il S.U.L.P.M. conferma quanto già annunciato e pertanto una forte mobilitazione della Categoria, questa azione non può limitarsi a una o più giornate di presidio in Roma davanti ai palazzi della politica, ma deve avere, questa volta, una continuità in Roma e pertanto si stanno predisponendo movimenti permanenti da porre in essere sino al raggiungimento di un primo obiettivo - la calendarizzazione in Senato della legge di riforma.
Verrà predisposto un presidio fisso con un banchetto ove chiameremo tutti i Colleghi che vorranno venire, secondo la loro disponibilità di tempo, ad apporre una firma sul registro presenze che sarà filmato, e quest’ultime verranno consegnate settimanalmente al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Camera e Senato e al Ministro dell’Interno.
Inoltre, verranno effettuati volantinaggi davanti alla Prefettura di Roma e in Largo Argentina in cui saranno distribuite le nostre richieste sia alla collettività che ai politici. Si attendono vostri pensieri, lettere e quanto ciascun Collega vorrà far pervenire alla scrivente segreteria insieme ad idee ed ulteriori azioni di lotta e queste saranno apposte nell’area che ci verrà assegnata, come presidio fisso.
Chiediamo ed invitiamo ogni collega a rendersi protagonista dl proprio futuro venite a Roma anche in vacanza con la famiglia ma portate la vostra fattiva collaborazione date sfogo alla vostra fantasia e suggerite intenzioni da porre in essere e saranno pubblicate.
Noi ci saremo e contiamo anche sulla tua presenza, smettiamo, per una volta, di partecipare all’evoluzione della polizia locale online ma portiamoci realmente in piazza per dimostrare il nostro stato d’animo la nostra rabbia urlando le nostre rivendicazioni e i giusti diritti di Lavoratori deputati alla sicurezza.
La prima manifestazione – del 9 febbraio 2012 – e la seconda – del 23 febbraio 2012 - vedrà un presidio massiccio aperto a TUTTI, chiunque voglia esserci - anche con bandiere diverse ma con il medesimo obiettivo senza vincoli ideologici – con altri stendardi quali essi siano, ma dimostrando attivamente che non si può continuare a rinviare l’emanazione di una legge che rende giustizia alla Polizia Locale e tuteli il nostro sempre più difficile lavoro quotidiano.
I tragici fatti di Milano hanno sollevato uno tsunami emotivo ma non dobbiamo dimenticare che anche questa vita offerta per far rispettare le regole comuni, la coesione sociale, rende sempre più evidente che non possiamo essere considerati impiegati in uniforme ma che siamo una vera e presente Polizia di Prossimità e che questa non può più essere denigrata e considerata figlia di un dio minore così come, anche questo Governo, ha dimostrato emanando le nuove regole sull’equo indennizzo e le cause di servizio.
Preparativi a partecipare alla mobilitazione generale che potrà sfociare anche nello sciopero nazionale, le segreterie regionali SULPM stanno predisponendo le modalità operative per portare le divise in Roma dinanzi a Monte Citorio.
Ribadiamo che la partecipazione alle iniziative è libera e aperta ad ogni bandiera ad ogni collega , invitiamo anche i nostri datori di lavoro i Sindaci a venire a manifestare con noi, a loro viene chiesto di garantire sicurezza tramite la Polizia Locale ma lo Stato deve garantire agli operatori della Polizia Locale la giusta sicurezza e tutela e il riconoscimento giuridico del loro status.
In questo difficile momento non chiediamo risorse economiche – e solo noi sappiamo quanto ne avremmo necessità - ma chiediamo che vengano riconosciuti i nostri DIRITTI per poter operare al meglio per la nostra Nazione e disposti a rischiare quotidianamente - ma con eguale dignità di trattamento dei colleghi delle polizie ad ordinamento nazionale – la nostra incolumità per la Comunità in cui viviamo.
Se credi veramente nel tuo lavoro dimostralo fattivamente e realmente venendo a Roma insieme al SULPM, insieme a quella divisa di lavoro che quotidianamente indossi per tutelare la legalità e il rispetto delle regole del vivere civile.

E ….. RICORDATI CHE UNITI SI VINCE, SEMPRE !!!

Mascella Claudio - Assirelli Mario



http://www.sulpm.net/?p=34619
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bonsai



Registrato: 08/08/11 15:06
Messaggi: 384
Residenza: adesso qui tra poco li...

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 2:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

bene sembrerebbe un invito a TUTTI!! Adesso continuero a visionare il sito sulpm per vedere se organizzano autobus in partenza dalla lombardia..se qualcuno ha novità postate!
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Gio 19 Gen 2012 - 2:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

LA MANIFESTAZIONE E' ORGANIZZATA DAL SULPL MA COME POTRAI LEGGERE DAI COMUNICATI E' APERTA A TUTTI COLORO I QUALI HANNO A CUORE LE SORTI DELLA POLIZIA LOCALE CHE, DOPO IL TERRIBILE FATTO DI MILANO, URLA CON ANCORA PIU' FORZA IL PROPRIO DOLORE E LA PROPRIA RABBIA AFFINCHE' IL LEGISLATORE DIA AL NOSTRO CORPO D'APPARTENENZA QUELLE TUTELE E QUEI RICONOSCIMENTI CHE CI SPETTANO DI DIRITTO.
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Mar 24 Gen 2012 - 9:34 am    Oggetto: Rispondi citando

COMUNICATO UFFICIALE
Top
Profilo Invia messaggio privato
aesse61



Registrato: 27/10/06 21:26
Messaggi: 5315
Residenza: in Siberia insieme a Daniele

MessaggioInviato: Mar 24 Gen 2012 - 9:56 am    Oggetto: Rispondi citando

ma non era già stato indetto lo stato di agitazione con tanto di tentativo di conciliazione andato a vuoto?

con tanto di srotolamento di bandiere e "marcia" su Roma?

quante volte ci dobbiamo agitare prima di agire?
Citazione:
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
– Dipartimento per la Funzione Pubblica
Telefax 06 / 6791131 - 0667793958
Al Ministero del Lavoro
e della Previdenza Sociale
telefax 06 / 48634023 ( non ricevente)
e p.c.
Al Presidente della Repubblica Italiana
On.le Giorgio NAPOLITANO
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Cav. Silvio Sen. Mario Monti
Al Presidente del Senato
Sen. Renato Giuseppe SCHIFANI
Al Presidente della Camera
On.le Gianfranco FINI
Al Ministro dell’Interno
On.le Cancellieri
06 / 4741717 - 0646549467
Al Presidente della Conferenza delle Regioni
06/68009250
All’ ANCI
06/68009202
All’ UPI
06 / 6893214
L O R O S E D I
Modena, 19 gennaio 2012
Oggetto: STATO D’AGITAZIONE DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA.
Il S.U.L.P.M.,
VISTO
1. le innumerevoli dichiarazioni del Parlamento a favore dell’immediato varo
della RIFORMA DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA succedutesi in questi
ultimi 10 anni;
2. quanto affermato dai Senatori Gasparri – Vizzini – Bianco – Barbolini –
Saia e dagli stessi Presidenti di Camera e Senato, nonché dal Ministro
Maroni e dai suoi Sottosegretari Mantovano e Davico sulla certa
votazione della legge entro l’anno 2009;
MOBILITAZIONE NAZIONALE – SEGRETERIA GENERALE VICARIA – VIA DEL GIAGGIOLO, 16 – 41126 MODENA
FAX 02 / 57760130 – mobile 3357733777
3. la mobilitazione programmata a Barcellona – anno 2003 dove vi è la vera
Polizia Locale, e l’azione successiva del Ministero degli Esteri che
comunicava di sospendere tale iniziativa;
4. lo sciopero della fame di 7 giorni effettuato dai componenti della
Segreteria Generale nel giugno 2004;
5. gli scioperi nazionali indetti dal S.U.L.P.M., sempre per richiamare il
Governo a riformare la Polizia Locale, del giugno 2004 e del dicembre
2005;
6. il security day indetto nei giorni 22 e 23 maggio 2007 dinanzi a tutte le
Prefetture capoluogo di Regione per sensibilizzare il Governo attraverso
le sue periferie;
7. la calendarizzazione della riforma – febbraio 2008 - presso la Camera dei
Deputati all’ordine del giorno per poi essere scippata / annullata
dall’On.le Pier Ferdinando Casini ( ex Presidente della Camera dei
Deputati );
8. la manifestazione del 4 marzo 2008 presso il Teatro Capranica in Roma,
nella quale il Presidente GF. Fini ( Presidente della Camera ) annunciava
la riforma in 100 giorni – con la presenza anche di A. Mantovano (
Sottosegretario al Ministero dell’Interno ), nonché di M. Gasparri (
Capogruppo al Senato del PDL ), LA Russa ( Ministro della Difesa ), G.
Alemanno ( Sindaco di Roma );
9. l’incontro con il Ministro Prof. Renato Brunetta ( Ministro per la Pubblica
Amministrazione e l’Innovazione – luglio 2008 ) che aveva il medesimo
riscontro, relativo al contratto di lavoro, per i Lavoratori della Polizia
Locale italiana, nel senso pubblicistico;
10.l’incontro tenuto in Verona ( giugno 2008 ) con il Ministro Maroni nel
quale dichiarava che la legge sulla Polizia Locale era questione di pochi
mesi;
11.l’incontro avvenuto tra i Senatori Giuliano Barbolini (PD) e il Sen.
Maurizio Saia (FLI) - presso il Ministero dell’Interno dove vennero chiarite
numerose posizioni relative alla legge - già da ottobre 2009, e il Sen.
Alfredo Mantovano con la schiera di Prefetti delegati – questo, dopo la
“porcata” presentata in I Commissione Affari Costituzionali al Senato
sotto forma di emendamenti;
12.le numerose richieste di collaborazione da parte delle Prefetture e
Questure ( Accordi sulla Sicurezza tra Stato e Comune – Stato e Regione
) sulla Pubblica Sicurezza/Sicurezza Pubblica – prevenzione/repressione,
commerciale – edile – stradale e relativa educazione – rilevamenti
incidenti stradali fino al 70% del totale del territorio nazionale –
regolamenti comunali – stranieri – elezioni – notifiche – ambientale –
traduzione stranieri – tributaria – patrimonio comunale – scorte ecc.;
13.l’attività di polizia giudiziaria delegata ai vari Corpi di Polizia Municipale e
Provinciale dalle Procure della Repubblica;
14.l’illusoria risoluzione del problema sicurezza con l’istituzione dei
“carabinieri e poliziotti statali” di quartiere – manovra solo di immagine e
fine a se stessa;
15.che da sempre gli Agenti di Polizia Locale operano in prossimità;
16.la quotidiana e continua dimostrazione dell’attività svolta dai Lavoratori
della Polizia Locale su TUTTE le problematiche - che attanagliano il
territorio ( safety ) - nonostante gli eccessivi carichi di lavoro e la
mancata concessione degli strumenti atti a migliorare la risposta alla
Comunità e all’integrità degli addetti ai lavori ( vedi:
http://www.sulpm.net/?page_id=14 );
17.la reale e sempre più pressante richiesta di sicurezza proveniente dal
Paese;
18.il momento particolare in cui versa la sicurezza nazionale e la
disponibilità di questa O.S., attraverso gli Operatori della Polizia Locale, a
MOBILITAZIONE NAZIONALE – SEGRETERIA GENERALE VICARIA – VIA DEL GIAGGIOLO, 16 – 41126 MODENA
FAX 02 / 57760130 – mobile 3357733777
migliorare il controllo del territorio onde garantire la vera e reale vivibilità
delle nostre Città;
19.le 35 mila cartoline inviate al Presidente del Consiglio Cav. Silvio
Berlusconi;
20.le 600 mila firme – d’iniziativa popolare - raccolte per riformare la Polizia
Locale a tutela del territorio;
21.l’articolo del Corriere della Sera del 17 ottobre 2010 che richiamava la
politica alla riforma e alle responsabilità del Parlamento;
22.la circolare demenziale del Ministero dell’Interno Dipartimento della
Pubblica Sicurezza - del 29 marzo 2011 n.557/PAS.12982(10)8 a firma
della Dott.ssa Anna Paola Porzio che disarma la Polizia Locale;
23.l’art. 6 ( equo indennizzo e pensioni privilegiate ) del D.L. nr. 201 del
06/12/2011 – Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il
consolidamento dei conti pubblici - approvato dal Senato in data
22/11/2011 che esclude i lavoratori della Polizia Locale italiana da questo
riconoscimento DOVUTO;
24.il decesso del Collega di Milano ucciso mentre espletava il regolare
servizio di polizia stradale;
25.le continue e numerosissime aggressioni che quotidianamente vengono
perpretate ai Lavoratori della Polizia di Prossimità.
IN CONSIDERAZIONE
- del convegno tenuto in Roma in data 05.10.2007 nel quale erano presenti:
l’Anci, le Regioni, l’Upi, il Governo, il Parlamento con Senatori di minoranza e
maggioranza, il FISU, le OO.SS. e le Associazioni di Categoria, dove tutti i
partecipanti hanno CONDIVISO IL TESTO - BASE - DI RIFORMA, con alcune
modifiche concordate successivamente, OGGI ANCORATO IN PRIMA
COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI DEL SENATO;
- delle conferme avvenute con il Ministro dell’Interno On.le Roberto Maroni a
giugno 2008, a marzo 2009, a dicembre 2009 e infine ad ottobre 2010,
nonché in tutti i comunicati delle Agenzie Stampa a firma del medesimo;
- delle innumerevoli richieste effettuate dai Sindaci per sollecitare la legge
sulla Polizia Locale Italiana;
- dei Comuni della Carta di Parma che ne hanno fortemente ed ulteriormente
richiesto il varo;
- che anche il Sottosegretario al Ministero dell’Interno Alfredo Mantovano
raccomandava la riforma perché essenziale per dar respiro al territorio
nazionale anche nel convegno tenuto in data 14.12.2009 Puglia / Bari;
- delle Audizioni del febbraio 2009;
- del convegno di Parma tenuto in gennaio 2009 e in quello di Riccione ( aprile
2009 ) nei quali il Sottosegretario Michelino Davico ( Ministero Interno ) ne
annunciava, a ripetizione, l’emanazione;
- delle manifestazioni effettuate in data 4 marzo 2009 dinanzi al Senato e ad
Arcore per stimolare nuovamente il Parlamento e il Governo alla
realizzazione delle legge di riordino della Polizia Locale dove sia il Senatore
Maurizio Gasparri che il Presidente Sen. Carlo Vizzini ( Presidente della I
Commissione Affari Costituzionali ), nonché il Senatore Saltamartini Filippo (
Senatore PDL facente parte della Commissione 1^ ) affermavano che la
riforma doveva essere già varata ( sic!) – tra l’altro il Presidente Vizzini lo
ribadiva in Bagheria (PA) in data 02.10.2010;
- degli incontri tenuti ( tre – Roma due ed uno a Venezia ) con il Ministro Prof.
Renato On.le Brunetta della Funzione Pubblica e per l’innovazione della P.A.
nei quali emergeva che la Polizia Locale doveva necessariamente avere il
contratto nazionale di lavoro pubblico come per le altre Forze di Polizia ad
Ordinamento nazionale, i Militari, i Magistrati, i Professori Universitari, i Vigili
del Fuoco, i Dirigenti di Carriera della Polizia Penitenziaria;
MOBILITAZIONE NAZIONALE – SEGRETERIA GENERALE VICARIA – VIA DEL GIAGGIOLO, 16 – 41126 MODENA
FAX 02 / 57760130 – mobile 3357733777
- che in data 17.08.2009 il Presidente del Consiglio On.le Silvio Cav.
Berlusconi trattava l’argomento confermando la necessità di questa norma;
- dell’incontro / scontro tenuto al Ministero dell’Interno in data 14.10.2010 tra
i Senatori Saia e Barbolini e i Prefetti appoggiati dal sottosegretario
Mantovano …..;
- dei chiarimenti avvenuti in data 16.10.2009 tra il Sen. Saia e il Ministro
Maroni;
- dell’intervento del Parlamento – 25.01.2010 – per ricucire lo strappo
avvenuto tra gli Attori, voluto strenuamente dai Senatori Enzo Bianco e
Carlo Vizzini;
- del convegno tenuto al Senato in data 16.02.2010 nel quale anche il
Presidente del Senato Renato Giuseppe Schifani dichiarava che era gia’
troppo tempo che si attendeva questa riforma, appoggiato dal Sen. M.
Gasparri;
- del presidio tenuto in data 04.03.2010 dinanzi alla Camera per sensibilizzare
nuovamente il Parlamento con la condivisione dell’On.le Franceschini, del
Sottosegretario alla Funzione Pubblica Andrea Augello d dell’On.le Pevica (
Italia dei Valori );
- delle nuove audizioni tenute in data 06.05.2010 presso la I Commissione
Affari Costituzionali del Senato con le OO.SS. e le Istituzioni Locali ( volute
dai sindacati confederali );
- dei numerosi incontri del Comitato Ristretto del Senato – Ministro Maroni,
Sottosegretario Mantovano e i Senatori Saia – Barbolini;
- dell’indecisione TOTALE del Ministero dell’Interno – “il braccio sinistro non sa
quello che fa il destro” ovvero osteggia realmente questa riforma in tutti
modi.
CONSTATATO
- la volontà di pochi a danno dell’Italia per il mancato riconoscimento della
Categoria;
- la costante determinazione del Ministero dell’Interno nel continuare, a
prescindere, a dichiarare la differenziazione tra gli Operatori di Polizia ad
Ordinamento nazionali e quelli ad Ordinamento locale;
- il mancato riconoscimento dei diritti e delle qualifiche degli Operatori di
Polizia Locale – vedi per ultimo il collegato lavoro;
- l’inesistenza della sicurezza sul lavoro di questi Lavoratori SEMPRE A CAUSA
DEL MINISTERO DELL’INTERNO CHE NON RICONOSCE ALLA POLIZIA
LOCALE I GIUSTI STRUMENTI PER DIFENDERSI E DIFENDERE;
- la mancata valorizzazione di personale altamente professionale;
- il deleterio ancoraggio dei Lavoratori della Polizia Locale al contratto
collettivo nazionale di lavoro PRIVATO ( vedi progressioni di carriera,
gerarchia, malattie, procedimenti disciplinare, turni, festivi, rispetto patto
stabilità, fondi ecc..);
- l’aumento COSTANTE dell’ insicurezza nelle nostre Città – grazie all’inattività
del Governo - la quale crea gravissimi disagi evidenti, purtroppo,
quotidianamente;
- la sicurezza NON è solo arrestare i mafiosi, anche se importantissimo;
- il decreto sicurezza che individua i Sindaci quali Responsabili della Sicurezza
Locale, ma privi dei naturali e ovvi strumenti necessari per intervenire
realmente per la risoluzione delle problematiche di quel specifico territorio.
CONSTATATA
1. la totale assenza dell’Esecutivo, nonostante le molteplici promesse di una “vera
riforma della polizia locale” a tutela delle nostre Comunità sempre più sofferenti
MOBILITAZIONE NAZIONALE – SEGRETERIA GENERALE VICARIA – VIA DEL GIAGGIOLO, 16 – 41126 MODENA
FAX 02 / 57760130 – mobile 3357733777
ed in balia alla delinquenza in genere – già prima delle elezioni di maggio 2001
………. c’è da riflettere seriamente sulla volontà di innovare la sicurezza in
prossimità;
2. la mancata realizzazione del programma elettorale sulla sicurezza – cavallo di
battaglia del centro/destra, ma rimasto insoluto;
3. l’indecisione nel riformare il sistema delle polizie nazionali e locali con un
apporto al controllo del territorio – VERO – e non di facciata;
4. la mancata applicazione delle norme europee vedi trattato di Mastreet i quali
prevedono una polizia nazionale ed una locale – mentre in Italia constatiamo
ancora l’ampio utilizzo dell’esercito;
5. anche l’assurda incapacità di unificare – attraverso il numero di emergenza 112
Europeo – tutte le Forze di Polizia e quelle di emergenza, con una Centrale
Unica, … piuttosto paghiamo alte sanzioni giornaliere alla Comunità Europea …
utilizzando, naturalmente, denaro pubblico .…
DICHIARA
LA PROSECUZIONE DELLO STATO D’AGITAZIONE DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA (
MUNICIPALE E PROVINCIALE – DEL 04.12.2010 E PRECEDENTI ) PER L’ALTO SENSO
DI IRRESPONSABILITA’ DELLO STATO e rinnova lo ;
COMUNICA
che il Sulpm/Diccap CHIEDE il confronto per esperire il tentativo di raffreddamento e
di conciliazione, nel rispetto delle norme sui servizi pubblici essenziali, che dovrà
essere espletato nei termini di legge.
Distinti saluti.
Il Segretario Generale Vicario – Mario ASSIRELLI
S.U.L.P.M.
Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Municipale
Segretario Generale Vicario
Commissario Di.C.C.A.P.
Via Del Giaggiolo, 16 – 41126 Modena
cell. 3357733777 - fax n. 02.57760130; e-mail: assirelli@sulpm.net
http://www.sulpm.net/wp-content/uploads/2012/01/STATO-DAGITAZIONE-NAZIONALE-2012.pdf
_________________

FATTI E NON ... PAROLE
il resto è FUFFA

niet, niet ed ancora niet
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Mar 24 Gen 2012 - 10:42 am    Oggetto: Rispondi citando

TUTI A ROMA IL 9 FEBBRAIO E IL 23 FEBBRAIO!

SIAMO GIA' IN TANTI E LE ADESIONI ANCHE DA PARTE DI ALTRE O.S. ED ASSOCIAZIONI STANNO ARRIVANDO NUMEROSE:

http://www.sulpm.net/?p=34788
Top
Profilo Invia messaggio privato
delux



Registrato: 20/03/08 16:52
Messaggi: 12352

MessaggioInviato: Mar 24 Gen 2012 - 11:23 am    Oggetto: Rispondi citando

LETTERA AL GOVERNO: http://www.sulpm.net/wp-content/uploads/2012/01/Proclama-stato-agitazione1.pdf
Top
Profilo Invia messaggio privato
frigerio



Registrato: 08/03/06 10:23
Messaggi: 1743
Residenza: LOMBARDIA

MessaggioInviato: Mar 24 Gen 2012 - 2:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

delux ha scritto:
LA MANIFESTAZIONE E' ORGANIZZATA DAL SULPL MA COME POTRAI LEGGERE DAI COMUNICATI E' APERTA A TUTTI COLORO I QUALI HANNO A CUORE LE SORTI DELLA POLIZIA LOCALE CHE, DOPO IL TERRIBILE FATTO DI MILANO, URLA CON ANCORA PIU' FORZA IL PROPRIO DOLORE E LA PROPRIA RABBIA AFFINCHE' IL LEGISLATORE DIA AL NOSTRO CORPO D'APPARTENENZA QUELLE TUTELE E QUEI RICONOSCIMENTI CHE CI SPETTANO DI DIRITTO.


COME AL SOLITO SI VUOL FAR CREDERE QUELLO CHE NON E'.

Cosa vuol dire che aperta a tutti, a tutti chi????? Frse a tutti i vigli urbani????
Ci mancherebbe che una manifestazione sindacale fosse preclusa a qualcuno!!!!
Il discorso è un altro su il grande sindacato aveva intenzione di coinvolgere altre organizzazioni sindacali, doveva, prima di indire la manifestazione, inviare richiesta di incontro con le sigle che si intendeva coinvolgere, discutere i terminidella protesta e stilare un camunicato unitario. Solo in questo modo si potrà dire di aver coinvolto tutti e che le sigla X non ha voluto partecipare. Invece la solita metodologia prevale, cioè quella di voler essere gli unici indiscussi primo genitori. Credo che i colleghi il giochetto ormai lo hanno capito da tempo
_________________
PER RIFARE LE COSE NUOVE BISOGNA DEMOLIRE IL VECCHIO
Top
Profilo Invia messaggio privato
frigerio



Registrato: 08/03/06 10:23
Messaggi: 1743
Residenza: LOMBARDIA

MessaggioInviato: Gio 26 Gen 2012 - 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

LA MANIFESTAZIONE SARA' PER APPROVARE UNA LEGGE CHE DICE QUESTO?


3-bis. Le qualifiche di cui al precedente comma non danno luogo al
riconoscimento di alcun emolumento o indennità aggiuntiva rispetto al
trattamento economico già stabilito, nell'ambito del CCNL, ai sensi degli articoli
5 e 10 della legge 7 marzo 1986, n. 65, né all'equiparazione ai fini giuridici ed
economici del personale appartenente ai Corpi di polizia locale, con quello di
cui all'articolo 16, della legge 1 aprile 1981, n. 121 e all'articolo 31, comma 2,
della legge 7 gennaio 1929, n. 4.


SE PRIMA ERANO PRESENTI 4 GATTI ED UN CANE QUESTA VOLTA CI SARA' SOLO IL CANE
_________________
PER RIFARE LE COSE NUOVE BISOGNA DEMOLIRE IL VECCHIO
Top
Profilo Invia messaggio privato
stanley kubrick



Registrato: 05/03/07 19:47
Messaggi: 3549
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio 26 Gen 2012 - 7:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

frigerio ha scritto:
Credo che i colleghi il giochetto ormai lo hanno capito da tempo
Questa gente, il vecchio e buon Corrado Mantoni, non li avrebbe invitati neanche alla corrida...
Ma il tulps sanziona ancora "i ciarlatani"? Laughing Laughing Laughing Laughing
_________________
"Diciamo che siamo arrivati ad un livello tale di criminalità e malaffare che oramai anche la mafia subisce le pesanti infiltrazioni della politica"
Montalbano (quello di comuni.it) - Ipse dixit
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3 ... 15, 16, 17  Successivo
Pagina 1 di 17

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi