Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
DIRITTO SOGGIORNO PERMANENTE PER CITTADINI UE
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 321

MessaggioInviato: Gio 26 Nov 2009 - 1:36 pm    Oggetto: DIRITTO SOGGIORNO PERMANENTE PER CITTADINI UE Rispondi citando

Salve a tutti! Lavoro in Ufficio Anagrafe, volevo sottoporvi la seguente questione.
Un cittadino Comunitario residente legalmente da 5 anni, ma con un permesso di soggiorno di validità minore (rilasciato il 07/07/2004 con scadenza 27/06/2009), può chiedere l'attestazione di soggiorno permanente??

E in via generale, se i requisiti per il soggiorno permanente sono documenti che attestino il 'soggiorno regolare' (e non la residenza legale) per almeno 5 anni (cioè pds valido per 5 anni), allora il requisito della residenza continuativa per 5 anni è lecito o no per richiedere la suddetta attestazione? Bisogna prendere in considerazione solo gli anni del permesso??

Grazie per la collaborazione
attendo una risposta al più presto

Cordiali saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 50120

MessaggioInviato: Sab 28 Nov 2009 - 9:06 am    Oggetto: Rispondi citando

L'istituto considera non la "residenza legale" (come gia' correttamente colto), bensi' il "soggiorno legale".
Se vi siano i 5 anni di soggiorno legale, e' maturato il titolo idoneo a far sorgere un diritto di soggiorno permanente.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 321

MessaggioInviato: Lun 30 Nov 2009 - 8:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Egregio Dott. Scolaro la ringrazio per la risposta.

L'unico dubbio che permane è il seguente: per il diritto di sogg. permanente, il citt. comunitario deve aver avuto un permesso di soggiorno della durata (minima) di 5 anni, oppure può anche avere un permesso di durata minore? (ad esempio, permesso rilasciato il 05/10/2006 con scadenza il 05/10/2007, considerando che dall'entrata in vigore del dlgs 2007, i permessi sono diventati nulli).

Mi scusi ancora per il dubbio.

Attendo una risposta
Cordiali saluti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 50120

MessaggioInviato: Lun 30 Nov 2009 - 11:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Fino al 10/4/2007 occorreva il PdS (art. 3 dPR 18/1/2002, n. 54), dal 11/4/2007 occorreva la sussistenza delle condizioni di cui all'art. 7 D. Lgs. 6/2/2007, n. 30 e succ. modif. (incluso quanto previsto dall'art. 9 stesso D. Lgs. 30/2007).
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 321

MessaggioInviato: Mar 01 Dic 2009 - 11:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Egregio Dott. Scolaro le riporto l'ultimo caso concreto.
Si è iscritto nella nostra anagrafe un cittadino comunitario proveniente da un altro Comune in data 07/08/2006.
Ha un permesso di soggiorno scaduto, rilsciato in data 07/07/2004 con scadenza in data 27/06/2009 (meno di 5 anni!!!).
Premesso che dall'entrata in vigore del suddetto decreto del 2007, il cittadino in questione non ci ha richiesto nessuna attestazione di regolare soggiorno, come facciamo a rilasciare l'attestazione permanente se il suo permesso non copre 10 giorni (ai fini dei 5 anni di reg. soggiorno)???
In questo caso ci deve dimostrare i requisiti ai fini del reg. soggiorno oppure si possono colmare questi 10 giorni con una semplice autocertificazione?

La ringrazio.
Cordiali Saluti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 50120

MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009 - 2:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alcune puntualizzazioni: a) il precedente PdS ha esaurito ad ogni propria funzionalita' con l'entrata in vigore del D. Lgs. 30/2007 (per cui la data di scadenza, successiva, rileva poco o nulla); b) non poteva essere richeista alcuna attestazione di regolarita' dell'iscrizione APR (non della regolarita' del soggiornmo, ma dell'iscrizione APR !) essendo gia' iscritto in APR all'entrata in vigore del D. Lgs. 30/2007.
Dalle indicazioni fornite, si afferma che la persona sia in condizioni di soggiorno legale (questo e' il termine da considerare) dal 7/7/2004, cioe' da epoca che, secondo il calendario comune, sembrerebbe proprio essere quinquennale, anzi ultra5ennale.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 321

MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009 - 3:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Egregio dott. Scolaro non riesco a capire il 'calcolo' che lei ha fatto per conteggiare i 5 anni di soggiorno legale: considerando che dal 11/04/2007 il p.s. ha perso ogni propria funzionalità, da quella data, l'unico documento che comprova il dir. di soggiorno è l'attestazione di regolarità rilasciata dai comuni (sulla base delle condizioni di cui all'art. 7 D. Lgs. 6/2/2007, n. 30 e succ. modif.).
Se il comunitario in questione, non ce l'aveva richiesta allora come fa a dimostrarmi di essere legalmente soggiornante dalla data dell'11/04/2009 (entrata in vigore D.lgs)??
Secondo il mio modesto parere dovrebbe certificare la sussistenza dei titoli di cui sopra (lavoro, famigliare a carico, avente diritto...ecc...), in quel caso però gli potremmo rilasciare solo l'att. di reg. soggiorno e non quello permanente...perchè i 5 anni di reg. soggiorno non sono raggiunti.
Mi dica se sto prendendo un granchio!

Cordiali Saluti!


L'ultima modifica di AndreaOB il Ven 04 Dic 2009 - 8:41 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 50120

MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009 - 7:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si continua, sembra, a considerare l'attestazione di regolarita' del soggiorno, quando si tratta di regolarita' dell'iscrizione APR .... la quale, comunque, non "sostituisce", ne potrebbe farlo salvo non violare la direttiva 2004/38/CE, il PdS, ne' ha funzione surrogatoria di un qualche titolo di soggiorno ...
Poiche' l'iscrizione APR e' antecedente all'estrata in vigore del D. Lgs. 30/2007, una volta effettuata (sulla base dei titolo allora necessari) la 1^ iscrizione APR con provenienzxa dall'estero, la persona e' "entrata nel circuito" delle comuni ed ordinarie registrazioni APR, anche per quanto riguarda il cambiamento di residenza da uno ad altro comune. Trasferimenti per i quali non e0' ammissibile alcun accertamento/verifica syulla sussistenza delle condizioni di cui all'art. 7, 1 D. Lgs. 30/2007.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
50cc





MessaggioInviato: Mer 18 Ago 2010 - 10:08 am    Oggetto: rilascio attestazione permanente di soggiorno citt.comunitar Rispondi citando

Volevo porre un quesito. Si è presentata allo sportello una cittadina rumena che ha richiesto l'attestazione di soggiorno permanente. La stessa è stata iscritta nel nostro comune in data 11.07.2005 con provenienza dall'estero ed era in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato in data 06.07.2005 con scadenza 08.06.2007. Non avendo mai richiesto l'attestato di soggiorno per il periodo dalla data di scadenza (o della sua validità per la "famosa" circolare) del permesso di soggiorno alla data di oggi, posso comunque rilasciare l'attestato di soggiorno permanente?

E' obbligatorio per il cittadino comunitario richiedere l'attestazione di regolare soggiorno? Dove è citato quest'obbligo? Nella circolare a me non sembra che nè il cittadino né il Comune ha l'obbligo di tale richiesta e attestazione.

Deve dimostrare di avere i requisiti della circolare? O è sufficiente la durata dei 5 anni di iscrizione all'anagrafe?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 50120

MessaggioInviato: Mer 18 Ago 2010 - 1:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusa, ma se e' stata iscritta in APR prima dell'11/4/2007 come poteva avere (e se richiesta come abrebbe potuto essere mai rilasciato) un attestato di regolare iscrizione APR in conformita' a norme nazionali non vigenti al momento dell'iscrizione APR ?
Non rileva per nulla.
Ai fini del sorgere del diritto di soggiorno permanente rileva il soggiorno legale, da non confondere con la residenza legale o con altre formulazioni.
La richiesta di rilascio dell'attestato di cui all'art. 16 D. Lgs. 6/2/2007, n. 30 e' una facolta', oltretutto con l'onere della prova documentale (sul periodo quinquennale di soggiorno legale) a carico del richiedente.

(ma, forse, la domanda non era rivolta a questo attestato, quanto al primo che non puo' essere rilasciato (nel caso concreto) e che quanto rilasciato, per le 1^ iscrizioni APR con provenienza dall'estero, avvenute dopo l'entrata in vigore del D. Lgs. 30/2007 prova - unicamente - la regolare iscrizione anagrafica. Risponderi a questa domanda, con altra: e' oblbigatorio richiedere il rilascio di un certificato di residenza ?).
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 321

MessaggioInviato: Gio 19 Ago 2010 - 5:52 am    Oggetto: Re: rilascio attestazione permanente di soggiorno citt.comun Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
Volevo porre un quesito. Si è presentata allo sportello una cittadina rumena che ha richiesto l'attestazione di soggiorno permanente. La stessa è stata iscritta nel nostro comune in data 11.07.2005 con provenienza dall'estero ed era in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato in data 06.07.2005 con scadenza 08.06.2007. Non avendo mai richiesto l'attestato di soggiorno per il periodo dalla data di scadenza (o della sua validità per la "famosa" circolare) del permesso di soggiorno alla data di oggi, posso comunque rilasciare l'attestato di soggiorno permanente?

E' obbligatorio per il cittadino comunitario richiedere l'attestazione di regolare soggiorno? Dove è citato quest'obbligo? Nella circolare a me non sembra che nè il cittadino né il Comune ha l'obbligo di tale richiesta e attestazione.

Deve dimostrare di avere i requisiti della circolare? O è sufficiente la durata dei 5 anni di iscrizione all'anagrafe?


Secondo me, se non ho mal interpretato il pensiero del Dott. Scolaro, basterebbe che la cittadina rumena mostri dal periodo 08.06.2007 (data scadenza P.d.s.) al 06.07.2010 (5 anni calcolati dal rilascio del P.d.s.) di avere i requisiti richiesti dal D.lgs 30/2007. (ad es. se viene configurata come lavoratrice subordinata, potrebbe portarti una dichiarazione del datore di lavoro in cui si esplicita la continuità del lavoro per il periodo suddetto, buste paghe, comunicazioni al centro per l'impiego ecc..).
Inoltre non si pone il problema dell'accertamento (nel periodo suddetto) della continuità del soggiorno, essendo sempre stata iscritta nel Suo Comune e mai canc. per irreperibilità (suppongo).

In ultimo, volevo farti notare che la richiesta dell'attestato di iscrizione anagrafica (c.d. regolare soggiorno) non è obbligatoria, e non rileva nulla ai fini del conteggio dei 5 anni.
I titoli che idonei alla funzione suddetta sono i permessi di soggiorno (la cui validità continua anche dopo l'entrata in vigore del D.lgs 30/2007), e i requisiti previsti dal suddetto decreto. (lav. sub./aut., familiare a carico, motivi di studio, citt. con risorse economiche proprie ecc...)

(per il Dott. Scolaro)... è vero che dal 11/04/2007 il P.d.s. ha perso ogni propria funzionalità...ma secondo me può essere ritenuto valido, per il conteggio dei 5 anni dell'attestazione permanente. (cmq è un documento rilasciato da una Pubblica Amministrazione (questura) e dovrà poi essere riconsegnato, al momento del rilascio dell'attestazione di cui sopra.)

Cordiali saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lella19
50cc





MessaggioInviato: Mer 06 Ott 2010 - 6:51 am    Oggetto: CALCOLO DEI 5 ANNI PER IL SOGGIORNO PERMANENTE Rispondi citando

Buongiorno, volevo porre una domanda.

Se un cittadino comunitario si presenta allo sportello in data 30/09/2010 per richiedere il rilascio dell'attestazione di soggiorno permanente, da che data deve dimostrare la continuità del soggiorno in Italia? Può semplicemente coprire i cinque anni precedenti alla richiesta? O si deve partire dal primo rilascio del PdS per il calcolo? A volte dal primo rilascio ci sono degli intervalli di tempo scoperti superiori ai tre mesi.

Risulta molto più semplice coprire gli ultimi cinque anni.

Grazie per la risposta
Top
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 321

MessaggioInviato: Mer 06 Ott 2010 - 7:40 am    Oggetto: Re: CALCOLO DEI 5 ANNI PER IL SOGGIORNO PERMANENTE Rispondi citando

Lella19 ha scritto:
Buongiorno, volevo porre una domanda.

Se un cittadino comunitario si presenta allo sportello in data 30/09/2010 per richiedere il rilascio dell'attestazione di soggiorno permanente, da che data deve dimostrare la continuità del soggiorno in Italia? Può semplicemente coprire i cinque anni precedenti alla richiesta? O si deve partire dal primo rilascio del PdS per il calcolo? A volte dal primo rilascio ci sono degli intervalli di tempo scoperti superiori ai tre mesi.

Risulta molto più semplice coprire gli ultimi cinque anni.

Grazie per la risposta



Gli ultimi cinque anni di regolare soggiorno...
Top
Profilo Invia messaggio privato
pieretto
5056





MessaggioInviato: Mer 06 Ott 2010 - 9:01 am    Oggetto: Rispondi citando

a mio parere il calcolo dei cinque anni prescinde dal fatto che siano gli ultimi: non risulta scritto da nessuna parte, è sufficiente aver maturato 5 anni in qualunque periodo (p.e. dal 2000 al 2005) e poi non si sa che fine abbia fatto ma sia comunque stato residente in anagrafe senza lunghe interruzioni come da D. 30/2007
Top
Impiegato demoralizzato
d9dd





MessaggioInviato: Lun 18 Ott 2010 - 12:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

BUONGIORNO. Cittadina comunitaria chiede il rilascio dell'attestazione di soggiorno permanente ai sensi dell'art. 16 del D.lgs. 30/2007. La persona mi esibisce permesso di soggiorno-carta soggiorno CEE rilasciata il 4.4.2005 con scadenza 1.4.2010. La suddetta è stata iscritta in data 16.3.2009 provenienta da altro comune italiano. Nel precedente comune era stata iscritta in data 22.5.2007 per ricomparsa, mentre nel comune prima ancora era stata iscritta per ricomparsa il 20.4.2005 e successivamente cancellata il 23.11.2009 per doppia iscrizione (era già iscritta nel mio comune). Il suo primo permesso dovrebbe risalire al 1999. Può con questa ingarbugliata situazione ottenere l'attestato di soggiorno permanente? Grazie
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Pagina 1 di 9

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi