Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
riconoscimento
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ivo
d52d





MessaggioInviato: Mer 02 Lug 2008 - 8:48 am    Oggetto: riconoscimento Rispondi citando

"vorrei il parere di diego spiritoso e preparato"-ho ricevuto dal consolato di san gallo un estratto di nascita datato 04.06.08 ,per la trascrizione,dove, tra gli altri dati ,vengono citati tutte e due i genitori e il minore porta il cognome materno ,vengono allegati all'estratto sia la dichiarazione di assenso,art.250 CC della madre al riconoscimento paterno ,che l'atto di riconoscimento paterno di figlio naturale gia' riconosciuto dall'altro genitore solo che questi ultimi sono datati 09.06.08 data diversa da quella dell'estratto che caso mai doveva avere la stessa data, oppure, successiva al riconoscimento.cosa mi consigli di fare: faccio correggere la data dell'estratto..(visto che c'e' pure il padre e il suo riconoscimento e posteriore) poi, debbo trascrivere l'atto di riconoscimento,o, fare solo l'annotazione nell'atto di nascita.mentre per quanto riguarda il cognome materno nulla da dire in virtu' della circolare n.397/08 oppure..... ciao e grazie
Top
Ospite
570e





MessaggioInviato: Mer 02 Lug 2008 - 1:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

La punteggiatura: questa sconosciuta!
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 14992
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mer 02 Lug 2008 - 2:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per la stima (mal riposta)... lo stato civile non è il mio forte (mi occupo per lo più di elettorale ed anagrafe...), ma tenterei comunque di districarmi, riservandomi di chiedere il supporto (e le dovute correzioni) del dott. Scolaro!
1) una domanda: estratto o atto di nascita? Estratto "per copia integrale", giusto? Oggetto di trascrizione può essere solo un atto di nascita (=estratto per copia integrale) o equivalente (es: il formulario allegato A) convenzione di vienna 1976 ha la medesima valenza del relativo atto);
2) a quanto capisco, l'atto riporta indebitamente le generalità del padre (che ha provveduto al riconoscimento solo successivamente): dovrebbe, quindi, trovare applicazione l'articolo 258 comma 3 CC: trascrivi l'atto (vedi punto 1...) e segnali al tribunale per la rettificazione;
3) se il riconoscimento paterno e il consenso materno (non "assenso") siano nelle forme art. 254 CC e 45 RSC, allora annoti, nel frattempo (vedi punto 2), il riconoscimento paterno (il riconoscimento, a far data dal 30/03/2001 non è più oggetto di trascrizione);
4) relativamente al cognome, nel caso di specie, non applichi l'articolo 98 comma 2 (il cognome materno è peraltro corretto, al momento... articolo 262 comma 1 CC) e quindi tanto meno la circolare citata: segnalazione al tribunale per attribuzione del cognome ex articolo 262 comma 3 CC...

spero di non aver detto fregnacce... sono in dubbio sulla concorrenza della segnalazione articolo 258 e la contemporanea annotazione del riconoscimento... d'altro canto l'atto ha indicazioni indebite, ma il riconoscimento (se valido) è comunque annotabile...
aspettiamo il dott. Scolaro, please!!! Crying or Very sad Crying or Very sad
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
5704





MessaggioInviato: Mer 02 Lug 2008 - 5:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

dottore scolaro aspetto anch'io la sua risposta ho un problema simile-
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 50797

MessaggioInviato: Mer 02 Lug 2008 - 6:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Aderisco a quanto detto da Diego.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
570d





MessaggioInviato: Mer 01 Gen 2014 - 10:27 am    Oggetto: Rispondi citando

una mia residente, italiana, intende riconoscere la figlia, maggiorenne, nata nel mio comune e riconosciuta al momento della nascita solo dal padre.
La ragazza, che abita altrove, deve dare il proprio assenso (e lo farebbe davanti l'USC del suo comune) prima che la madre renda la dichiarazione di riconoscimento?
Quali sono i documenti che devo acquisire? Le copie integrali degli atti di nascita dei genitori?
Top
William Damiani



Registrato: 07/03/13 19:09
Messaggi: 17
Residenza: Rimini

MessaggioInviato: Mer 01 Gen 2014 - 4:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

L'assenso del figlio (a differenza del consenso dell'altro genitore) può essere espresso anche dopo la dichiarazione di riconoscimento. In questo caso tu ricevi comunque il riconoscimento della madre, solo che questo atto sarà efficace e sarà quindi annotato nell'atto di nascita della ragazza solo quando questa avrà espresso il suo assenso nelle forme prescritte (quindi anche davanti ad un USC di un altro comune).
Per i documenti, visto che la figlia è nata nel tuo Comune, puoi semplicemente consultare il suo atto di nascita, trovando conferma dell'assenza della maternità.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
0560





MessaggioInviato: Gio 02 Gen 2014 - 7:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Non devo richiedere le copie integrali anche degli atti nascita dei genitori ?
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 14992
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Ven 03 Gen 2014 - 7:42 am    Oggetto: Rispondi citando

una sola perplessità: il riconoscimento materno andrebbe annotato solo dopo l'espressione dell'assenso del figlio ultraquattordicenne...?? mh... sull'efficacia: nulla quaestio; sulla sua mancata annotazione, mh... (art. 45 comma 2 RSC)
(si veda anche art. 47 rsc nei confronti del padre).
sugli integrali: ?
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
5dbc





MessaggioInviato: Ven 03 Gen 2014 - 3:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Puoi fare a meno di acquisire copie integrali degli atti di nascita, in quanto se il bambino è nato in Italia, il genitore che ha già denunciato la nascita ha anche dichiarato che il figlio è nato da uomo (o donna) non parente ne affine per i gradi che ostano al riconoscimento. Altrimenti puoi sempre farti dichiarare dai genitori, mediante la sottoscrizione di una DSAN, che non sono ne parenti ne affini per i gradi che ostano al riconoscimento e acquisire la DSAN agli atti del fascicolo.
Per Diego: Se andiamo a fare l'annotazione sull'atto di nascita del figlio ultraquattordicenne senza il suo assenso, di fatto rendiamo efficace il riconoscimento in quanto attribuiamo comunque una maternità/paternità (vedi rilascio estratti di nascita con mat/pat). Io opterei per non fare l'annotazione finchè non è efficace il riconoscimento.
Top
William Damiani



Registrato: 07/03/13 19:09
Messaggi: 17
Residenza: Rimini

MessaggioInviato: Ven 03 Gen 2014 - 3:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusate sono William - non avevo fatto il log-in:

Puoi fare a meno di acquisire copie integrali degli atti di nascita, in quanto se il bambino è nato in Italia, il genitore che ha già denunciato la nascita ha anche dichiarato che il figlio è nato da uomo (o donna) non parente ne affine per i gradi che ostano al riconoscimento. Altrimenti puoi sempre farti dichiarare dai genitori, mediante la sottoscrizione di una DSAN, che non sono ne parenti ne affini per i gradi che ostano al riconoscimento e acquisire la DSAN agli atti del fascicolo.
Per Diego: Se andiamo a fare l'annotazione sull'atto di nascita del figlio ultraquattordicenne senza il suo assenso, di fatto rendiamo efficace il riconoscimento in quanto attribuiamo comunque una maternità/paternità (vedi rilascio estratti di nascita con mat/pat). Io opterei per non fare l'annotazione finchè non è efficace il riconoscimento.
Top
Profilo Invia messaggio privato
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 14992
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Ven 03 Gen 2014 - 3:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

come detto: l'articolo 251 cc è stato soddisfatto in sede di dichiarazione di nascita.
sull'annotazione: chissà chi ha scritto la formula 147bis.
direi che la formula 146 affermi solo del riconoscimento ma non già della sua efficacia; in presenza di ultra14enni andrebbero fatte altre valutazioni e non ci si dovrebbe limitare a verificare l'assenza o presenza di una formula quale, la 146, che dice solo che il genitore ha riconosciuto e null'altro (si veda art. 46 RSC, ad esempio che impone un chiaro obbligo per l'usc, indipendentemente dall'efficacia del riconoscimento)
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
William Damiani



Registrato: 07/03/13 19:09
Messaggi: 17
Residenza: Rimini

MessaggioInviato: Ven 03 Gen 2014 - 5:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusa Diego: non sono convinto... Se fosse così che senso avrebbe la formula 189 quater da apporre sull'atto di riconoscimento, se non per renderlo efficace e di conseguenza attivare tutto ciò che ne comporta, ivi comprese le annotazioni sull'atto di nascita ......
Top
Profilo Invia messaggio privato
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 14992
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Ven 03 Gen 2014 - 5:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

non sono convinto neanche io della omissione.
in caso di atto pubblico o testamento l'USC è tenuto a annotare il riconoscimento; ma l'assenso non necessariamente (soprattutto nel testamento) ci sarà.

l'assenso lo rende efficace, certo, ma ciò non vuol dire che prima di allora sia inesistente.... e pertanto già annotabile (art. 43 RSC, altro obbligo di annotazione, senza condizioni): quale è lo scopo degli atti di stato civile? pubblicità-notizia: il padre ha riconosciuto il figlio. tale riconoscimento è efficace? questo è un altro paio di maniche...

mi viene in mente parallelamente le dichiarazioni in materia di cittadinanza: esse vengono annotate ma non vuol dire che il relativo esito (accertamento) sia favorevole ed il cittadino sia italiano.


le annotazioni non rendono "efficaci" gli atti da cui discendono, ma rendono opponibili a terzi la conoscenza dell'esistenza degli atti stessi.
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Taufer



Registrato: 05/02/14 10:04
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Mar 15 Dic 2015 - 9:26 am    Oggetto: Rispondi citando

Cittadino albanese ora italiano deve fare riconoscimento di figlio già riconosciuto dalla madre, allo stesso devo chiedere qualche documentazione particolare ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi