Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Consenso all'espatrio

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ginomele



Registrato: 14/01/03 16:17
Messaggi: 362
Residenza: Barletta

MessaggioInviato: Dom 13 Apr 2003 - 5:42 am    Oggetto: Consenso all'espatrio Rispondi citando

Alla luce della modificazione della normativa riguardante il rilascio del pasaporto (L 3/2003), si può intendere che, oramai, per ottenere la carta d'identità valida per l'espatrio, sia sufficente che il richiedente DICHIARI di aver ricevuto il consenso del coniuge (senza che, quindi, quest'ultimo, si presenti all'Ufficio). SE l'interpretazione è esatta, anche per il rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio al minore, è sufficiente la presenza di un solo genitore che esprima l'assenso anche per l'altro.
Se così non è, può CHIARIRE in cosa, sostanzialmente, consiste la modifica introdotta?
(E' una questione sorta tra colleghi, al recente corso di Conversano, ma che, per ragioni di tempo, non fu possibile approfondire ulteriormente!)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Dom 13 Apr 2003 - 7:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Le modifiche riguardano le condizioni per ottenere un titolo all'espatrio, ma fa ricordato che a) per il rilascio del passaporto le condizioni vanno provate, b) per il rilascio della carta d'identita' le condizioni vanno dichiarate (e cio' da quando sia in vigore il dPR 6/8/1974, n. 649 come ben precisato in due omogenee circolari del Ministero degli affari esteri e del Ministero dell'interno fin dal 1975, gennaio). Conseguentemente, in materia di rilascio di carta d'identita', quale documento valido per l'espatrio, e' almeno dal 1975 che la dichiarazione di cui all'art. 1 dPR 649/1974 costituisce l'unico "atto" necessario.
Le modifiche di cui alla L. 3/2003 hanno riguardo all'espatrio di chi ha figli minori, ma non si estende al caso dell'espatrio del minore (le cui condizioni non sono mutate). Le due fattispecie vanno sempre, ancora, tenute ben distinte regolando situazioni differenti.
Nel caso di espatrio di chi abbia figli minori, le modificazioni recenti riducono l'ambito in cui sia necessaria l'autorizzazione del giudice tutelare.
Nel caso di espatrio di minori è necessario l'assenso di entrambi i genitori e, se vi sia affidamento, anche del soggetto affidatario (raramente presente).
Va anche tenuto conto che il minore (proprio per questo) non puo' rendere la dichiarazione di trovarsi in una delle condizioni ostative all'espatrio, per cui la dichiarazione dell'incapace e' resa da chi ne ha la rappresentanza legale (art. 320 CC) con la conseguenza che sono i genitori a dichiarare che il figlio (minorenne) non si trova in alcuna delle cause ostative all'ottenimento di un titolo all'espatrio e quindi il consenso non necessita di una forma autonoma essendo implicito nell'istanza al rilascio della carta d'identita' con connessa dichiarazione di inesistenza delle cause ostative. Entrambi i genitori, in quanto l'espatrio costituisce uno degli atti di "maggiore interesse" (art. 155, comma 3, secondo periodo CC) per il figlio che sono compiuti da entrambi i genitori, anche quando vi sia esercizio esclusivo della potestà (anche in caso di separazione personale, scioglimento del matrimonio, non coabitazione nel caso di filiazione naturale).
Si riassumono alcuni concetti sostanziali:
1) differenza tra rilascio del passaporto (prove documentali) e rilascio della carta d'identita' (dichiaarzione);
2) differenza tra espatrio del genitore ed espatrio del minore.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
diogene



Registrato: 08/11/02 15:11
Messaggi: 199

MessaggioInviato: Ven 29 Ago 2003 - 9:18 am    Oggetto: nipoti in Grecia con i nonni....domani Rispondi citando

ho usato "cerca" ma non ho trovato nulla di simile.

Domani 2 nipotine, andranno in Grecia, con i rispettivi nonni, le bimbe sono in possesso del regolare certificato uso espatrio in corso di validità, ma con annotazione :accompagnate dai genitori.

Possono i genitori delle bimbe, auorizzare i propri genitori a portare le bimbe in vacanza, con una dichiarazione a loro firma accompagnata dalla semplice fotocopia della loro carta d'identità valida, oppure devono fare la dichiarzione autenticata da un funzionario comunale ed ottenere il nulla osta dalla Questura?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Ven 29 Ago 2003 - 1:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo, l'integrazione delle persone accompagnatrici" va fatta sul c.d. lasciapassare, con la conseguenza che va presentata istanza, in questo senso, alla questura, ecc. Il lasciapassare è il solo titolo che abilita all'espatrio (nei Paesi in cui puo' essere utilizzato) i minori di anni 15 e gli accompagnatori devono risultare da questo titolo.
Non correrei il rischio di "andare equalmente", anche se in ambito Schengen, poiche' cio' costituisce reato penalmente rilevante, che potrebbe concorrere con altri reati ....
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
971d





MessaggioInviato: Mer 10 Set 2003 - 1:08 pm    Oggetto: poldo Rispondi citando

sarebbe reato ...... ma le questure lo sanno? Giugno 2003: due fratellini minori di dieci anni hanno necessitato del rilascio del certificato di nascita per l'espatrio, il motivo era una crociera (per le isole greche mi pare) con i nonni paterni. I genitori dei bimbi sono separati, la madre è quì iscritta all'APR, il padre in un'altra regione, i nonni paterni in un'altra provincia. Per poter acquisire i documenti necessari ai bambini ho dovuto tribolare una decina di giorni realizzando via fax inviati ai chiamati in causa e poi da questi restituiti o per interposta persona due volumi per ciascuno (assenso all'espatrio del padre accompagno dei minori con accettazione dei due accompagnatori ... e relative fotocopie carte d'identità..). Pervenuti i documenti dalla questura mi accorgo che i minori potrebbero viaggiare solo accompagnati dai genitori perchè così è stato riportato. Sentito telefonicamente l'ufficio passaporti mi viene detto che va bene così e che i bambini avrebbero potuto espatriare senza problemi con i nonni. Morale: ho lavorato, evidentemente, per nulla.
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49910

MessaggioInviato: Mer 10 Set 2003 - 5:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

L'istruttoria per il rilascio del c.d. lasciapassare non rientra tra le funzioni dei comuni. Quando lo facciano, cio' e' dovuto ad uno spirtito di servizio, a volte anche apprezzabile, ma che puo' avere effetti distorsivi.
Poiche' la lett. a) dell'art. 3 L. 21/11/1967, n. 1185 non e' stata modificata (a differenza della lett. b)), era necessario l'assenso di entrambi i genitori, anche se separati.
Sull'affidamento erroneamente indicato, ecc. : non voglio dire nulla! E ci siamo intesi? .... allineandomi, ma con piu' veemenza, alla considerazione "... ma lo sanno ....": e non credo che c'entri il Vangelo che evidenziava come la mano destra non sapesse che cosa faceva la mano sinistra .... no, non c'entra, proprio.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
971d





MessaggioInviato: Gio 11 Set 2003 - 4:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

l'assenso di entrambi i genitori c'era, come c'era la dichiarazione di accompagno firmata da entrambi i genitori e l'accettazione dei nonni, per questo mi ci erano voluti una decina di giorni, il tempo di inviare quanto detto (già compilati per essere firmati) ed averli restituiti. Il problema è semplicemente che non si è tenuto conto delle dichiarazioni di accompagno e non ne è stato spiegato il motivo.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi