Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Auto extra UE guidata da persona residente Italia
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
TheDevil



Registrato: 10/08/06 20:49
Messaggi: 1844
Residenza: Regno delle Due Sicilie

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 3:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

davidra ha scritto:
dunque procedo ai sensi del 213?

davidra ha scritto:
... poi applico il 213 ...

A mio avviso sei tenuto ad operare ai sensi dell’articolo 301 DPR 43/1973.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Neljorpa



Registrato: 14/12/11 07:54
Messaggi: 435
Residenza: Lucca

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 3:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per Davidra:
Ho applicato la norma circa 4 mesi or'sono (mezzo albanese) e sono in procinto di applicarla nuovamente (veicolo ucraino attualmente sotto controllo)......

Se Ti interessa l'argomento e non lavori lontano dalla Toscana potrei invitarTi al mio Comando per esaminare gli atti completi. Nel mio caso completato (mezzo Mercedes albanese di scarso valore) l'Agenzia delle Dogane ha consentito il dissequestro del veicolo, una volta corrisposte la sanzione ed i diritti doganali evasi, concedendo un po' di mesi (ora non ricordo esattamente quanti... mi sembra 6) per procedere all'esportazione del mezzo od alla nazionalizzazione.

Ho in ufficio tutti gli atti redatti su strada e tutto lo scambio epistolare fra il mio comando e l'ag. delle dogane territorialmente competente. Se Ti interessasse posso fornirtene copia, ma sarebbe meglio commentare gli atti direttamente assieme.

Sul momento posso darTi un paio di certezze:
- il sequestro è amministrativo o penale in relazione all'entità dei diritti evasi e sta a chi opera calcolare tale valore per poter stabilire la natura del provvedimento. Per fare ciò servono un minimo di conoscenze teoriche (niente di difficile comunque) ed un'edizione recente di "Quattroruote" (o altra rivista similare tipo "Al Volante"). In ogni caso ove il sequestro assuma natura penale esso non si applica ai sensi del C.d.S., ma ai sensi dell'art. 13 della L. 689, perché il veicolo contrabbandato deve essere inquadrato nell'ambito più generico di un oggetto contrabbandato..... In sostanza il C.d.S. non c'entra una mazza.

- la G.d.F. in questa procedura non c'entra niente...... Il coinvolgerla costituirebbe nè più e nè meno un allungamento delle procedure. L'ufficio da tenere in considerazione per la trasmissione degli atti è l'Ag. delle Dogane competente sul suo territorio.

Gabriele
Top
Profilo Invia messaggio privato
Neljorpa



Registrato: 14/12/11 07:54
Messaggi: 435
Residenza: Lucca

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 3:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

scusate il refuso....

La frase:
In ogni caso ove il sequestro assuma natura penale esso non si applica ai sensi del C.d.S., ma ai sensi dell'art. 13 della L. 689.

è da intendersi nel modo seguente:
In ogni caso ove il sequestro assuma natura amministrativa esso non si applica ai sensi del C.d.S., ma ai sensi dell'art. 13 della L. 689.

Non so perché mi sia scappato il termine errato...... Boooh!!!...... La vecchiaia forse..... Sic!!!

Diciamo che questo secondo intervento costituisce interpretazione autentica del precedente....... Hi Hi Hi!!!!

Gabriele
Top
Profilo Invia messaggio privato
TheDevil



Registrato: 10/08/06 20:49
Messaggi: 1844
Residenza: Regno delle Due Sicilie

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 4:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
TheDevil ha scritto:
A mio sommesso avviso (in sintonia con quanto gia' precisato da Paolo789), l'art. 213 CdS non c'entra alcunche' ed il sequestro va eseguito ai sensi dell’articolo 301 DPR 43/1973, secondo le prescrizioni della Legge 689/81 (art. 13).

Neljorpa ha scritto:
... in sostanza il C.d.S. non c'entra una mazza.
In ogni caso, ove il sequestro assuma natura amministrativa, esso non si applica ai sensi del C.d.S., ma ai sensi dell'art. 13 della L. 689.

Ringrazio per la conferma alla mia lettura della norma.
Top
Profilo Invia messaggio privato
TheDevil



Registrato: 10/08/06 20:49
Messaggi: 1844
Residenza: Regno delle Due Sicilie

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 4:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

davidra ha scritto:
... questa norma si applica o no quando il conducente è il proprietario MA risiede in Italia?

Dipende.

E trovi la spiegazione nel primo comma dell'art. 132 CdS:
Citazione:
1. Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi immatricolati in uno Stato estero e che abbiano già adempiuto alle formalità doganali, o a quelle di cui all'art. 53, comma 2, del decreto-legge 30 agosto 1993, n. 131, se prescritte, sono ammessi a circolare in Italia per la durata massima di un anno, in base al certificato di immatricolazione dello Stato di origine.

Posto che ci riferiamo - ovviamente - ad un veicolo con immatricolazione extraUE, il residente in Italia puo' circolare liberamente soltanto se dimostra la regolare importazione attraverso la relativa bolla doganale.

Tempo addietro ho importato dagli USA un veicolo e per un anno dalla data della bolla doganale ho circolato con targhe e documenti esteri, nell'osservanza del citato comma.

Cfr. http://www.comuni.it/servizi/forumbb/viewtopic.php?t=21517 per un "lontano" approfondimento nel forum.
Top
Profilo Invia messaggio privato
davidra



Registrato: 23/10/07 10:13
Messaggi: 3696

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 5:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

mmmm non sono vicinissimo lavoro in prov di Ravenna... però se x te va bene potremmo scambiarci varie mail o anche sentirci su skype ( ti mando i contatti via pvt) x scambiarci le informazioni e chiarimenti.

Ok.... allora va calcolato un po' il tutto per vedere se è amministrativo o penale... dunque... se è penale il sequestro lo applichi ai sensi del 321 e ti serve un UPG se è amministrativo vai di 13 689 giusto?


The devil certo il 132 è OK, ma nel caso non abbia adempiuto alle formalità doganali ed il conducente è il proprietario ed è residente in Italia o se il conducete è un soggetto X che è residente in Italia e non ha nè delega nè il proprietario o parente 3° grado del proprietario (cmq residenti all'estero) a bordo si procede direttamente per contrabbando... giusto?

Ok... allora prendo contatti con l'agenzia delle Dogane del mio comune.. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Neljorpa



Registrato: 14/12/11 07:54
Messaggi: 435
Residenza: Lucca

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 9:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per Davidra:
1) se l'importo dei diritti evasi è sopra soglia (soglia che fa scattare il reato), si procede nel modo seguente:
- sequestra ex. art. 321 cpp (serve l'Uff P.G. come hai correttamente evidenziato)
- si redige annotazione di P.G. ex art. 357 cpp
- si redige verbale di identificazione, elezione di domicilio e nomina del difensore
- si invia in procura CNdR

2) se l'importo è sotto soglia (soglia che qualifica l'illecito amministrativo) si procede nel modo seguente:
- si redige verbale di sequestro amm. ex art. 13 della L. 689/1981
- si redige un verbale di constatazione dell'illecito (meglio adoperare una versione preimpostata multiuso con le varie casistiche da scegliere con le crocette)
- (facoltativamente si redige una relazione di servizio che descrive i fatti in modo più discorsivo rispetto al verbale di constatazione)
- si comunica il tutto all'ufficio dell'ag. delle dogane territorialmente competente.

Per quanto concerne il grado di parentela fra conducente e proprietario per me in molti (anche i commentatori autorevoli) fanno confusione.

Per quanto concerne l'aspetto del grado di parentela fra conducente proprietario, molti tirano in ballo il terzo grado di parentela fra conducente non proprietario e proprietario presente a bordo come passeggero. Tale disciplina per me è errata perché è estrapolata dall'articolo 18 del DPR 39/1953, che non ha niente a che vedere con l'esenzione dalla corresponsione dei diritti doganali, bensì riguarda l'esenzione dalla corresponsione della tassa di proprietà (bollo auto) per i veicoli con immatricolazione straniera in temporanea importazione. Il perché tale disciplina sia stata da sempre erroneamente trasposta nell'ambito dell'esenzione dalla corresponsione dei diritti doganali per me rimane un mistero irrisolto.

In realtà il famigerato grado di parentela fra conducente e proprietario che ha rilievo per l'esenzione dalla corresponsione dei diritti doganali è il primo grado, così come sancito dall'art. 719-c., 10 del Reg. CE 2454/1993. Tale norma stabilisce che un veicolo con immatricolazione extra-Ce in importazione temporanea può essere condotto entro i confini CE da partenti ascendenti e/o discendenti di primo grado residenti in paese extra-CE rispetto al proprietario parimenti residente in paese extra-CE.

Come vedi la materia è incasinata perché si tratta di un intreccio continuo fra:
- Convenzione di New York del 04/06/1954 (ratificata con L. 1163 de 1957)
- DPR 43 del 1973 (TULD)
- Regolamenti doganali CE (Reg. CE n. 2913/1992, Reg. CE n. 2454/1993, senza dimenticare che al più tardi a partire dal 14/06/2013 dovremo applicare il Reg. CE n. 450/2008 che abroga i predetti)
- c' è poi la famigerata e recentissima comunicazione dell'ag. delle dogane prot. 56256/RU del 07/05/2012

Se poi ci si mette qualcuno ad annebbiarci il panorama con il fumo della disciplina d'esenzione dal pagamento del bollo-auto nella temporanea importazione dei veicoli stranieri siamo del gatto!!!.

In conclusione, la vedo dura riuscire a ragionare dell'argomento tramite email od MP........

Su Via!!!.... Cerca di rimediare una missione per fare un salto veloce in Versilia. I posti sono belli e ...... si mangia decentemente.

E poi - a dirla tutta - mi farebbe piacere conoscere l'ineffabile autore del mega-file sulle revisioni dei veicoli stranieri, che porto sempre al fianco nella fondina ad estrazione rapida!!!...... Ah Ah Ah!!!

Gabriele

P.S.: mi scuso in anticipo degli eventuali errori di battitura..... Oggi sono cotto, in quanto reduce da corso ed esercitazioni sugli acquisti di servizi e forniture tramite mercato elettronico!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Franco Vc



Registrato: 20/07/03 20:42
Messaggi: 1433

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 9:01 pm    Oggetto: Re: Auto extra UE guidata da persona residente Italia Rispondi citando

davidra ha scritto:
Voi come consigliate di fare e che atti consigliate di redigere?


Nel febbraio scorso mi sono imbattuto in un caso del genere.
Precedentemente, avendo letto le note di Ancillotti in merito a questa tipologia di circolazione, avevo tentato di avere direttive consultando la GdF, ma qui a Torino erano un po' cascati dalle nuvole.

A febbraio, capitando "il caso", ho deciso dunque di tornare in ufficio con il problema risolto...
Ho richiesto alla Centrale Operativa l'attivazione del 117.
Fortuna ha voluto che in pattuglia ci fosse un Appuntato Scelto che, sebbene anche lui non avesse idee precise, era uno di quei Colleghi che "risolvono i problemi". Si è chiuso nella sua auto di servizio e ha cominciato a telefonare a destra e a sinistra...
Dopo circa 40 minuti ne è uscito con delle indicazioni molto precise.

Ho dunque proceduto al sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 13 legge 689/81 di un'autovettura albanese non da condotta dal proprietario né da un suo parente entro il terzo grado come previsto dalla Convenzione di New York del 4 giugno 1954, ratificata con legge 27 ottobre 1957, n.1163 e recepita dalla direttiva 83/182/CEE , essendosi configurata la violazione di cui all’art. 291 del DPR 43/1973 (Testo Unico sulle Leggi Doganali).
In ufficio ho poi preparato un VERBALE DI CONSTATAZIONE DI VIOLAZIONE ALL’ART. 291 DPR 43/1973 (T.U.L.D.) che, insieme a tutti gli altri atti (verbale di sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 13 legge 689/81 e carta di circolazione dell’autovettura), ho inviato all'Ufficio Dogane di Torino.

Naturalmente (detto tra virgolette) anche in quell'ufficio sono caduti dalle nuvole...
Fatto sta che dopo alcuni mesi, ripassando di là, mi è stato detto che l'autovettura sarebbe stata restituita al conducente (o al proprietario?) facendogli (forse) pagare una somma della quale non ho ben capito l'entità, ma la sensazione è che fosse abbastanza bassa...
Contestualmente... ho capito che l'ufficio non era "particolarmente interessato" a quel tipo di attività...

Ti consiglierei di contattare direttamente l'Ufficio Dogane della tua zona e vedere un po'...

Ti contatto comunque via posta elettronica.
Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato
davidra



Registrato: 23/10/07 10:13
Messaggi: 3696

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 9:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Neljorpa ha scritto:
Per Davidra:
1) se l'importo dei diritti evasi è sopra soglia (soglia che fa scattare il reato), si procede nel modo seguente:
- sequestra ex. art. 321 cpp (serve l'Uff P.G. come hai correttamente evidenziato)
- si redige annotazione di P.G. ex art. 357 cpp
- si redige verbale di identificazione, elezione di domicilio e nomina del difensore
- si invia in procura CNdR


E in questo caso NON mandi nulla di nulla all'agenzia delle dogane?!?


Neljorpa ha scritto:
Per Davidra:
E poi - a dirla tutta - mi farebbe piacere conoscere l'ineffabile autore del mega-file sulle revisioni dei veicoli stranieri, che porto sempre al fianco nella fondina ad estrazione rapida!!!...... Ah Ah Ah!!!


Ahahahah... dai mi manca la Versilia... vedrò di organizzarmi prima o poi di venire a fare un salto, in inverno mi dedicono allo sci ma in Estate la Versilia è sicuramente più che interessante... cmq scrivimi la mail in pvt che ti giro due file sulle revisioni romene e bulgare che ho girato ad altri ragazzi che sono interessanti e che ho trovato girovagando sul web recentemente a seguito di segnalazione di colleghi via mail...
Top
Profilo Invia messaggio privato
davidra



Registrato: 23/10/07 10:13
Messaggi: 3696

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 9:12 pm    Oggetto: Re: Auto extra UE guidata da persona residente Italia Rispondi citando

[quote="Franco Vc"]
davidra ha scritto:

Ti contatto comunque via posta elettronica.
Ciao!


OK grazias......
Top
Profilo Invia messaggio privato
Neljorpa



Registrato: 14/12/11 07:54
Messaggi: 435
Residenza: Lucca

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 9:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

OK!!!... domani Ti passo un po' di materiale.

Ciaoooo!!!

Gabriele
Top
Profilo Invia messaggio privato
MO221400



Registrato: 14/09/06 20:48
Messaggi: 7739
Residenza: RICORDA, potrebbe succedere a te....

MessaggioInviato: Mar 04 Dic 2012 - 7:34 am    Oggetto: Rispondi citando

la GdF mi pare c'entri per essere messa a conoscenza delle violazioni in materia tributaria (dpr 600/73)

da una scheda della GdF leggo che:
il Principato di Monaco-S.Marino, i territori austriaci di Jungholtz e Mittelberg fanno parte del territorio doganale della CE.
NON fanno parte del territorio doganale le isole Dk e N oltre a Ceuta e Melilla(Spagna) , Francia oltremare e Livigno e Campione d'Italia....

credo sia importante anche la valutazione della merce (auto) precisa che fa derivare l'importo del dazio (modesta entità o superiore)....
ma non è un nostro problema....

aggiungerei che l'eventuale delega del proprietario.... deve essere autenticata da un notaio estero O dall'organo di Polizia statale...
lo status dei congiunti e la loro residenza estera è importante
_________________


chi è senza PEC scagli la prima...
Top
Profilo Invia messaggio privato
davidra



Registrato: 23/10/07 10:13
Messaggi: 3696

MessaggioInviato: Mar 04 Dic 2012 - 1:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

MO221400 ho fatto una ricerca ed in effetti anche alla LUCE della sentenza di cassazione http://www.anteprime.ilsole24ore.com/Articolo/reato-contrabbando-scambi-tra-italia-e-san-marino
Tutti i territorio quali VATICANO-SAN MARINO-MONACO-ANDORRA che hanno un'unione doganale con la UE non rientrano nell'applicazione della normativa sul contrabbando.... che tu sappia a parte quelli indicati da me e te vi sono altre esensioni?
MO221400 se però ho capito bene a parte i 4 stati di cui sopra la normativa è applicabilissima a: Albania, Russia, Macedonia, Moldavia, Ucraina, Bielorussia .....Giusto????

Ah ho sentito lìagenzia delle dogane... è preparata e mi ha detto di procedere senza problemi bastano che non siano UE
Top
Profilo Invia messaggio privato
MO221400



Registrato: 14/09/06 20:48
Messaggi: 7739
Residenza: RICORDA, potrebbe succedere a te....

MessaggioInviato: Mar 04 Dic 2012 - 2:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

quegli stati dell'est mi sembrano proprio "esemplari" per l'applicazione della norma.
Wink

altri Stati "esenti" non me ne vengono...
l'unica è come sempre ricercare Embarassed

son contento che l'A.D. ti sia "vicina"....quindi chiedi in merito magari a loro...
_________________


chi è senza PEC scagli la prima...


L'ultima modifica di MO221400 il Mar 04 Dic 2012 - 3:15 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Franco Vc



Registrato: 20/07/03 20:42
Messaggi: 1433

MessaggioInviato: Mar 04 Dic 2012 - 3:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

davidra ha scritto:
Ah ho sentito lìagenzia delle dogane... è preparata e mi ha detto di procedere senza problemi bastano che non siano UE

Azzarola!!!
Potresti chiedere di mandare uno dei loro funzionari qui a Torino?
Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 2 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it