Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Notifica del decreto di concessione della cittadinanza
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13643
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Gio 14 Ott 2010 - 5:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

e io che interpretavo l'articolo 4 dpr 362/1994 nel senso che la prefettura provvedesse autonomamente alla notifica... come fa la prefettura di milano...
comunque i sei mesi (dalla notifica) sono un termine entro il quale deve essere prestato il giuramento; non dopo i quali deve essere prestato... per cui entro sei mesi dalla notificazione del decreto deve prestare giuramento.

e i tempi per la notifica sono di 15 gg... a cura della prefettura, ripeto...
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
didoma
4f2d





MessaggioInviato: Dom 17 Ott 2010 - 4:40 pm    Oggetto: per diego Rispondi citando

Se la prefettura non me lo ha notificato e non me lo notifica, che faccio, vado a litigare con il comune di residenza?Vi assicuro un covo di ignoranza
Top
MARINA2
5d3e





MessaggioInviato: Lun 24 Set 2012 - 5:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Prefettura , mi ha trasmesso un decreto di conferimento della cittadinanza italiana per matrimonio, alla Sig.ra C.V. cittadina albanese.
Nella lettera di accompagnamento, la Prefettura chiede la notifica del predetto provvedimento, previa verifica dell'insussitenza di cause ostative,e l'invito alla beneficiaria ad effettuare il giuramento entro 6 mesi dalla consegna del decreto di conferimento.
Pensavo di procedere in questo senso:
1) Convocare la benificiaria
2) Acquisire d'ufficio la copia integrale dell'atto di matrimonio e l'esistenza in vita del marito , considerato che il matrimonio è stato celebrato in questo Comune ed anche il marito risiede in questo Comune
3) Regolarizzare il dereto prefettizio di concessionedella cittadinanza , con marca da bollo da € 14.62
4) Redigere un verbale di notifica nel quale si dà atto
a) dell'assenza di cause ostative alla consegna del medesimo
b) della competenza e del rispetto dei termini di consegna
c) della regolarizzazione del decreto con il bollo
d) dell'informativa relativa ai tempi per rendere il giuramento.
E' corretto?
La notifica del decreto può essere essere effettuata da un qualsiasi funzionario del Comune ?
Grazie per l'attenzione
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49567

MessaggioInviato: Mar 25 Set 2012 - 6:14 am    Oggetto: Rispondi citando

A parte la competenza funzionale alla notifica, individuata dall'art. 4 dPR 18/4/1994, n. 362, eventuali cause "ostative" (la virgolettatura e' necessaria) non vanno verificate in relazione al momento dell'adozione del decreto (art. 5, 1 L. 5/2/1992, n. 91, quale modif. dall'art. 1, 11 L. 15/7/2009, n. 94) ?

Ammesso, e ben poco concesso, che il sindaco (non altri, trattandosi, proprio proprio, di fuinzioni dell'Ufficiale del Governo), osservo come alcune indicazioni sulla "persistenza" del matrimonio (O separazione personale tra i coniugi) risultino, anche, dall'estratot per riassunto del relativo atto, oltre che il sindaco non si trova in alcuna delle condizioni che legittimino l'acquisizione di un suo estratto per copia integrale (non ricorrendo nessuna delle 3 di cui all'art. 177, 3 D. Lgs. 30/6/2003, n. 196).

Il verbale di notifica ha come contenuto la ... notifica.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
bc7d





MessaggioInviato: Mer 28 Nov 2012 - 3:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho convocato in ufficio un cittadino straniero, al fine di effettuargli la notifica di un DPR di concessione della cittadinanza italiana.
Prima della notifica, l'interessato mi ha fatto rilevare che nel DPR e nell'atto di nascita allegato è presente un errore nella denominazione del luogo di nascita.
A questo punto chiedo: è possibile chiedere la correzione del DPR?
L'eventuale correzione, naturalmente supportata da un nuovo di nascita dell'interessato (legalizzato e tradotto), deve essere richiesta prima della notifica o anche solo prima del giuramento?
Il termine di 15 gg. per la notifica è perentorio o solo ordinatorio?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49567

MessaggioInviato: Gio 29 Nov 2012 - 9:48 am    Oggetto: Rispondi citando

La correzione puo' essere richiesta, rivolgendosi alla Prefettura-UtG.
Sarebbe opportuno intervenisse prima della notifica, pur se non sia fattore "tassativo" (il solo elemento da valuare è quello sui tempi, dato che, intervenuta la notifica (art. 4 dPR 18/4/1993, n. 362), la persona ha tempio 6 mesi per la prestazione del giuramento.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
bc7d





MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 8:40 am    Oggetto: Rispondi citando

La Prefettura mi chiede la notifica di un DPR di concessione della cittadinanza italiana relativo ad uno straniero, tuttora iscritto in APR.
Ho inviato una raccomandata all'interessato con preghiera di passare presso gli uffici comunali, a seguito della quale i postini mi hanno comunicato che l'abitazione è chiusa da qualche mese.
Considerato che non risulta avviato alcun procedimento di cancellazione per irreperibilità, come posso procedere per la notifica?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49567

MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 3:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

A parte che la notificia spetterebbe al soggetto di cui all'art. 4 dPR 18/4/1994, n. 362, o il messo notificiatore, constato lo stato dell'abitazione procede ex art. 140 CPC, avendosi la notifica come eseguita al 20° giorno successivo (art. 143, 3 CPC), oppure, visto il ricorso ad altra modalita', essa si avra' come eseguita decorso il periodo di giacenza della lettera racomandata.
Da tale momento decorrono i termini per la prestazione dei giuramento; qualora cio' non avvenga: art. 7, 5 dPR 12/10/1993, n. 572.

Al di fuori di questo procedimento, avendosi avuta "notizia" di una situazione comportante mutamenti nelle posiozioni APR, l'U.d.A. deve avviare i procedimenti conseguenti (per inciso, effettuando anche una verifica circa i tempio di assolvimento dell'obbligo di cui all'art. 7, 3 dPR 30/5/1989, n. 223, salvo che, se la persona si sia trasferita all'estero, non abbia provveduto a consegnare all'autorita' di frontiera il P.d.S.), oppure, se trasferitasi in altro Stato dell'Area Schengen, non ne abbia richiestio la conversione in un P.d.S. "locale", notizia che sarebbero a conoscenza della questura e che consentirebbero l'avvio di un procedimento per una cancellazione dall'APR per trasferimento della residenza all'estero). Nell'ipotesi, il trasferimento interessi altro comune, se e per quanto noto, potrebbe avviarsi, prima, il procedimento ex art. 16, 1 dPR 30/5/1989, n. 223, o, in difetto, quello dell'art. 11, 1, lett. c) dPR 223/1989 medesimo.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
bc7d





MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2012 - 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Quindi, per casi futuri: notifica con procedura art. 143 CPC (destinatario trasferito ignorasi dove, anche se non ancora cancellato dall'APR) e non con procedura art. 140 CPC (destinatario temporanemente irreperibile)?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49567

MessaggioInviato: Mar 04 Dic 2012 - 6:48 am    Oggetto: Rispondi citando

L'art. 140 CPC opera quando il notificiatore non rintracci il destinmaatrio o questi rifiuti.
L'art. 143 CPC presuppone che vi sia gia' una condizione, acclarata, di non reperibilita', non conoscenza dell'indirizzo, ecc.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
02c0





MessaggioInviato: Ven 21 Dic 2012 - 6:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Devo notificare un DPR di concessione della cittadinanza italiana ad uno straniero che, da fonti ufficiose, è ritornato da 2 mesi nel proprio paese d'origine.
Nelle more della cancellazione anagrafica per irreperibilità accertata o per emigrazione all'estero, sarebbe possibile che l'interessato (cui intendo notificare il decreto ai sensi dell'art. 143 CPC) rendesse il prescritto giuramento presso il consolato italiano all'estero pur non trattandosi di iscritto AIRE? Il Consolato potrebbe provvedere anche per quanto riguarda l'attestazione per i minori, conviventi con il padre nel paese estero?
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13643
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Ven 21 Dic 2012 - 8:15 am    Oggetto: Rispondi citando

sul giuramento: art. 10 e 23 legge 91/1992 (se fosse già iscritto aire non avrebbe necessità/possibilità di prestare giuramento!)
sull'attestazione: no (cfr. anche art. 16 comma 8 dpr 572/1993).

ma: si tratta di una assenza "temporanea"? o si è trasferito all'estero?

auguri!
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
F.A.S.



Registrato: 29/05/11 13:29
Messaggi: 1989

MessaggioInviato: Ven 21 Dic 2012 - 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

diego ha scritto:
sul giuramento: art. 10 e 23 legge 91/1992 (se fosse già iscritto aire non avrebbe necessità/possibilità di prestare giuramento!)
sull'attestazione: no (cfr. anche art. 16 comma 8 dpr 572/1993).

ma: si tratta di una assenza "temporanea"? o si è trasferito all'estero?

auguri!
Se è straniero come fa a essere iscritto A.I.R.E.?
La legge dice figlio minorenne convivente in ITALIA? NO, certo? Il giuramento, come fa il consolato a prenderlo senza il decreto? Se lo deve inviare.
Allora, se all'estero, chi ha capacità di attestare la residenza assieme dei filiis? IL SINDACO? NO, IL CONSOLATO, nella sua qualità di autorità italiana, può/deve fare l'attestazione che al SINDACO è impossibile di verificare, o il SINDACO chiede al CONSOLATO la attestazione della convivenza e dopo, attesta Lui, l'ottenimento della cittadinanza dei filiis per essere convivente con il padre al momento della naturalizzazione? Dire le cose è facile, pensare se serva, quanto si dice, è una area negata a molti Wink Laughing
_________________
La vita, con paura, non merita esistere, e nemmeno essere denominata vita. La verità è serva da chi la comprende, non serve a chi non la capisce.

COMUNICAZIONE U.T.G. E RETE DIPLOMATICA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49567

MessaggioInviato: Sab 22 Dic 2012 - 12:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Domandina: come farebbe ad essere iscritto AIRE se non abbia gia' giurato (e sia passata la mezzanotte ...) ?
Se avesse la residenza all'estero, potrebbe giurare aventi all'autorita' consolare.
_________________
Sereno SCOLARO


L'ultima modifica di Sereno.SCOLARO il Dom 23 Dic 2012 - 7:23 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
cittadino0
0224





MessaggioInviato: Sab 22 Dic 2012 - 7:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

quanto tempo si ha per la notifica dal ricevimento?
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it