Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Pagamento cauzione per cambio di residenza.
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ospite
4f0b





MessaggioInviato: Gio 23 Ago 2012 - 7:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

maurito, se la cauzione è requisito non derogabile per poter attivare p. es. un contratto di fornitura idrica , o di gas metano e quell'appartamento è dotato di un impianto di riscaldamento a metano ,vai poi a sostenere di essere residente in val venosta senza riscaldamento e lavandoti con l'acqua della fonte a gennaio ...

non è detto poi che il comune applichi la tariffa e non la tassa rifiuti
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49522

MessaggioInviato: Ven 24 Ago 2012 - 7:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto riguarda la TARSU (o TIA1 o TIA2, ecc.): art. 70, 6 D. Lgs. 15/11/1993, n. 507.

Suil tema "di fondo" potrebbe essere opportuno uin approfondimento, in altra sede.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
maurito



Registrato: 23/08/12 13:23
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Ven 24 Ago 2012 - 10:38 am    Oggetto: Rispondi citando

Tiziana: "Maurito comincio a credere che sei veramente tu!"
In effetti ssto facendo del mio meglio per convincerti... Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
maurito



Registrato: 23/08/12 13:23
Messaggi: 36

MessaggioInviato: Ven 24 Ago 2012 - 10:52 am    Oggetto: Rispondi citando

Ospite 4f0b,

a parte certi miei ricordi di quando ero giovanissimo, ospite di una casa in montagna: si avevano bombole a gas e si scaldava l'acqua in pentola (cosa che si potrebbe fare anche con quella della sorgente); annoto anche che molti oggi in montagna usano stufe a pellet.

Il problema che tentavo di sottolineare è un altro: che se io non deposito la cauzione non è detto che poi non paghi. La cauzione, inoltre, deve essere congrua, in genere. Se, infine, sono evasore, questo non determina il mio luogo di abitazione. Non credo che si possa parlare di "requisito inderogabile per poter attivare" contratti di fornitura, perché in genere questi contratti sono tra le parti e non tra cittadino e comune: in quel caso può essere richiesta una cauzione, ma si tratta di una libera intesa tra le parti. L'unica tassa esigibile a prescindere dall'amministrazione è quella sui rifiuti. Nuovamente: se anche la dovessi evadere, non vuol dire che io non viva e produca rifiuti in loco, cioè non vuol dire che io non abiti lì. Non si può confondere la fiscalità con la residenza. Ciò non vuol certamente dire che non sia gravissimo prospettare queste evasioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anna U
5fe2





MessaggioInviato: Ven 24 Ago 2012 - 12:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

LA CAUZIONE PER I NUOVI RESIDENTI? VOLONTARIA, CIOE’ INUTILE

Vedi il link:
http://www.luigibobba.it/index.php?mod=news&act=dettaglionotizia&id=8086
Top
marco.d
d4d2





MessaggioInviato: Gio 13 Set 2012 - 1:56 pm    Oggetto: interrogazione parlamentare Rispondi citando

http://documenti.camera.it/leg16/resoconti/commissioni/bollettini/html/2012/07/19/05/allegato.htm#

a pagina 54 la risposta. La cauzione non è dovuta.

Ho scritto al Sig. Sindaco di Tezze s.B., vediamo se e cosa mi risponde.

Marco
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it