Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
congedo retribuito di due anni

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Lun 18 Giu 2012 - 8:36 pm    Oggetto: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

Il marito di una lavoratrice è stato sottoposto alla valutazione della commissione di verifica.
Il documento è del seguente tenore:

Risulta handicappato sì
In condizioni di gravità sì
Art. 3 c. 3 legge 104/92
Pertanto ha diritto a fruire dei benefici previsti dalle norme vigenti in relazione alla personale situazione così come è stata certificata.
In relazione al godimento dei benefici previsti dalle norme vigenti in tema di diritto di mobilità il sig……..è affetto da limitazioni gravi persistenti della deambulazione e pertanto ha diritto ai benefici delle norme vigenti in tema di diritto alle norme di mobilità.


Quesito
Con tali requisiti può la moglie chiedere i due anni di congedo retribuito previsto dall'art. 42, comma 5, del decreto legislativo n. 151/2001?
La moglie è una dipendente pubblica (lavora in comune)
Top
Profilo Invia messaggio privato
ERGAS



Registrato: 15/12/09 14:06
Messaggi: 3302

MessaggioInviato: Lun 18 Giu 2012 - 9:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Trovi tutto qui:

http://www.funzionepubblica.gov.it/la-struttura/funzione-pubblica/documentazione/circolari-e-direttive/circolari-e-direttive/2012.aspx

Circolare n. 1 del 2012 - (Versione testo accessibile)

Modifiche alla disciplina in materia di permessi e congedi per l'assistenza alle persone con disabilità - decreto legislativo 18 luglio 2011, n. 119 ("Attuazione dell'art. 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi").

Leggi pagina 3...

Se moglie e marito sono conviventi, sì...
_________________
NON ESERCITARE UN DIRITTO E' IL MODO PIU' FACILE DI PERDERLO...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3487

MessaggioInviato: Lun 18 Giu 2012 - 9:43 pm    Oggetto: Re: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

calliope ha scritto:
Il marito di una lavoratrice è stato sottoposto alla valutazione della commissione di verifica.
Il documento è del seguente tenore:

Risulta handicappato sì
In condizioni di gravità sì
Art. 3 c. 3 legge 104/92
Pertanto ha diritto a fruire dei benefici previsti dalle norme vigenti in relazione alla personale situazione così come è stata certificata.
In relazione al godimento dei benefici previsti dalle norme vigenti in tema di diritto di mobilità il sig……..è affetto da limitazioni gravi persistenti della deambulazione e pertanto ha diritto ai benefici delle norme vigenti in tema di diritto alle norme di mobilità.


Quesito
Con tali requisiti può la moglie chiedere i due anni di congedo retribuito previsto dall'art. 42, comma 5, del decreto legislativo n. 151/2001?
La moglie è una dipendente pubblica (lavora in comune)


Si, ha diritto. Anche se il marito disabile lavora.

Occorre ovviamente che i due coniugi risultano conviventi non separati.

Può prendere anche i 3gg. di permesso (anche nello stesso mese in cui fruisce del congedo).

Il marito ha anche diritto alle previste agevolazioni fiscali nel settore auto.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Mar 19 Giu 2012 - 6:45 am    Oggetto: Re: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

L’istanza scritta in questi termini può andar bene?
Bisogna allegare anche lo stato di valutazione della commissione di verifica?


Al dirigente del Personale
del Comune di …………….
La sottoscritta …………………. - dipendente dell’ente in intestazione, coniuge convivente di soggetto con handicap in situazione di gravità accertata ai sensi dell'articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 - chiede di fruire del congedo retribuito ex art. 42 del DLgs 26 marzo 2001, n. 151 per la durata di …………….. Comunica che la richiesta deve essere accolta entro sessanta giorni dalla presentazione dell’istanza.
Fa presente che il coniuge da assistere non è ricoverato ma convivente con la scrivente.
Durante il periodo di congedo, la richiedente ha diritto a percepire un'indennità corrispondente all'ultima retribuzione, con riferimento alle voci fisse e continuative del trattamento, e il periodo medesimo è coperto da contribuzione figurativa.
Distinti saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3487

MessaggioInviato: Mar 19 Giu 2012 - 10:26 am    Oggetto: Re: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

calliope ha scritto:
L’istanza scritta in questi termini può andar bene?
Bisogna allegare anche lo stato di valutazione della commissione di verifica?


Al dirigente del Personale
del Comune di …………….
La sottoscritta …………………. - dipendente dell’ente in intestazione, coniuge convivente di soggetto con handicap in situazione di gravità accertata ai sensi dell'articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 - chiede di fruire del congedo retribuito ex art. 42 del DLgs 26 marzo 2001, n. 151 per la durata di …………….. Comunica che la richiesta deve essere accolta entro sessanta giorni dalla presentazione dell’istanza.
Fa presente che il coniuge da assistere non è ricoverato ma convivente con la scrivente.
Durante il periodo di congedo, la richiedente ha diritto a percepire un'indennità corrispondente all'ultima retribuzione, con riferimento alle voci fisse e continuative del trattamento, e il periodo medesimo è coperto da contribuzione figurativa.
Distinti saluti


Meglio così:


__________________________________________


Al dirigente del Personale
del Comune di …………….

Oggetto: Richiesta di congedo straordinario retribuito frazionabile per assistenza al coniuge convivente con disabilità grave (art. 42 comma 5 T.U. D.L. 151/2001 modif. dal D.L. 119/2011 del 18 Luglio 2011).


La sottoscritta xxxxxxx, nata a xxxx il xx/xx/19xx, residente a xxxxx in via xxxxxx n.xx (tel: xxxx/xxxxxxx), in servizio presso xxxxxxxxx

Visti:

-l’art. 42 comma 5 del T.U. D.L. 151/2001
-l’art. 80, comma 2, della L. n. 388/2000 (Legge finanziaria 2001)
-il parere del Ministero del Lavoro – Dir. Gen. n.30/2010 del 6/Luglio/2010
-Il D.L. 119 del 18 luglio 2011
-Circolare Dipartimento della Funzione Pubblica, Servizio Studi e Consulenza Trattamento Personale, 3 febbraio 2012, n. 1

CHIEDE

ai sensi dell’art.42 comma 5 del T.U. n.151 del 26/3/2001, come modificato dal D.L. 119/2011 di fruire del congedo straordinario biennale retribuito frazionabile per assistere il coniuge Sig. xxxxxx, nato a xxxxxxxxx (xx) il xx/xx/19xx in situazione di handicap grave,

dal:

- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x g.)
- ecc. ecc.

per un totale di xx gg. di congedo retribuito.




A tal fine la sottoscritta, consapevole delle responsabilità civili e penali previste per il caso di dichiarazioni false dirette a procurare indebitamente le prestazioni richieste, ai sensi dell’art.46 del DPR 28/12/2000 n.445,

DICHIARA

1)di essere coniuge di xxxxxxxxxxx, portatore di handicap in situazione di gravità (art. 3 comma 3 L.104/92) con necessità di assistenza continuativa e permanente;

2)di aver già titolo a fruire dei benefici previsti dall’art.33 comma 3 della legge 5/2/92 n.104;

3)di prestare assistenza in via continuativa ed esclusiva al coniuge;

4)di non essere separato legalmente e di essere convivente con il marito con il quale sussiste un rapporto fiduciario, nonché l’idoneità della sottoscritta a prestargli assistenza;

5)che il coniuge non è ricoverato a tempo pieno presso istituti specializzati;

6)che nessun altro familiare al di fuori della sottoscritta ha mai fruito di congedo straordinario o permessi relativi all’assistenza al coniuge;

7)che la sottoscritta fino ad oggi ha fruito del congedo straordinario per un totale di xx giorni (o che non ha mai fruito di detto congedo fino ad oggi);


Dichiara inoltre secondo le disposizioni della Circolare Dipartimento Funzione Pubblica Ufficio Personale Pubbliche Amministrazioni - Servizio Trattamento Personale, 6 dicembre 2010, n. 13:

•di essere consapevole che le agevolazioni sono uno strumento di assistenza del disabile e, pertanto, il riconoscimento delle agevolazioni stesse comporta la conferma dell'impegno - morale oltre che giuridico - a prestare effettivamente la propria opera di assistenza;

•di essere consapevole che la possibilità di fruire delle agevolazioni comporta un onere per l'amministrazione e un impegno di spesa pubblica che lo Stato e la collettività sopportano solo per l'effettiva tutela dei disabile;

•di impegnarsi a comunicare tempestivamente ogni variazione della situazione di fatto e di diritto da cui consegua la perdita della legittimazione alle agevolazioni.



Allega alla presente:

-Copia del verbale ASL di handicap grave del coniuge portatore di handicap grave.



Data Firma
_______________________________

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Mar 19 Giu 2012 - 11:28 am    Oggetto: Re: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

dal:
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x g.)


Laddove c’è scritto “gg.” bisogna contare anche sabati e domeniche?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3487

MessaggioInviato: Mar 19 Giu 2012 - 11:50 am    Oggetto: Re: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

calliope ha scritto:
dal:
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x g.)


Laddove c’è scritto “gg.” bisogna contare anche sabati e domeniche?


Si, se non si rientra il lunedì.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Mar 19 Giu 2012 - 12:00 pm    Oggetto: Re: congedo retribuito di due anni Rispondi citando

GRAZIE MILLE professore
Mi è stato di grande aiuto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 8:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Carissimo professore
Sarebbe così gentile da inviarmi dei modelli precostituiti a seconda del fruitore del congedo?
Esempi:
padre – madre della persona con handicap grave
fratelli - sorelle della persona con handicap grave
figli della persona con handicap grave
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3487

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 9:12 am    Oggetto: Rispondi citando

calliope ha scritto:
Carissimo professore
Sarebbe così gentile da inviarmi dei modelli precostituiti a seconda del fruitore del congedo?
Esempi:
padre – madre della persona con handicap grave
fratelli - sorelle della persona con handicap grave
figli della persona con handicap grave


Per il genitore di figlio disabile è simile a quella già inviata con qualche piccolo, ovvio, cambiamento:

________________________________________________

Al dirigente del Personale
del Comune di …………….

Oggetto: Richiesta di congedo straordinario retribuito frazionabile per assistenza al figlio con disabilità grave (art. 42 comma 5 T.U. D.L. 151/2001 modif. dal D.L. 119/2011 del 18 Luglio 2011).


Il/La sottoscritto/a xxxxxxx, nata a xxxx il xx/xx/19xx, residente a xxxxx in via xxxxxx n.xx (tel: xxxx/xxxxxxx), in servizio presso xxxxxxxxx

Visti:

-l’art. 42 comma 5 del T.U. D.L. 151/2001
-l’art. 80, comma 2, della L. n. 388/2000 (Legge finanziaria 2001)
-il parere del Ministero del Lavoro – Dir. Gen. n.30/2010 del 6/Luglio/2010
-Il D.L. 119 del 18 luglio 2011
-Circolare Dipartimento della Funzione Pubblica, Servizio Studi e Consulenza Trattamento Personale, 3 febbraio 2012, n. 1

CHIEDE

ai sensi dell’art.42 comma 5 del T.U. n.151 del 26/3/2001, come modificato dal D.L. 119/2011 di fruire del congedo straordinario biennale retribuito frazionabile per assistere il figlio Sig. xxxxxx, nato a xxxxxxxxx (xx) il xx/xx/19xx in situazione di handicap grave,

dal:

- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x gg.)
- xx/xx/2012 al xx/xx/2012 (x g.)
- ecc. ecc.

per un totale di xx gg. di congedo retribuito.




A tal fine la sottoscritta, consapevole delle responsabilità civili e penali previste per il caso di dichiarazioni false dirette a procurare indebitamente le prestazioni richieste, ai sensi dell’art.46 del DPR 28/12/2000 n.445,

DICHIARA

1)di essere genitore di xxxxxxxxxxx, portatore di handicap in situazione di gravità (art. 3 comma 3 L.104/92) con necessità di assistenza continuativa e permanente;

2)di aver già titolo a fruire dei benefici previsti dall’art.33 comma 3 della legge 5/2/92 n.104;

3)di prestare assistenza in via continuativa ed esclusiva al figlio;

4) che sussiste un rapporto fiduciario con il figlio disabile, nonché l’idoneità del/la sottoscritto/a a prestargli assistenza;

5)che il figlio disabile non è ricoverato a tempo pieno presso istituti specializzati;

6)che nessun altro familiare al di fuori del/la sottoscritto/a ha mai fruito di congedo straordinario o permessi relativi all’assistenza al fuglio;

7)che il/la sottoscritto/a fino ad oggi ha fruito del congedo straordinario per un totale di xx giorni (o che non ha mai fruito di detto congedo fino ad oggi);

Dichiara inoltre secondo le disposizioni della Circolare Dipartimento Funzione Pubblica Ufficio Personale Pubbliche Amministrazioni - Servizio Trattamento Personale, 6 dicembre 2010, n. 13:

•di essere consapevole che le agevolazioni sono uno strumento di assistenza del disabile e, pertanto, il riconoscimento delle agevolazioni stesse comporta la conferma dell'impegno - morale oltre che giuridico - a prestare effettivamente la propria opera di assistenza;

•di essere consapevole che la possibilità di fruire delle agevolazioni comporta un onere per l'amministrazione e un impegno di spesa pubblica che lo Stato e la collettività sopportano solo per l'effettiva tutela dei disabile;

•di impegnarsi a comunicare tempestivamente ogni variazione della situazione di fatto e di diritto da cui consegua la perdita della legittimazione alle agevolazioni.


Allega alla presente:

-Copia del verbale ASL di handicap grave del figlio portatore di handicap grave.



Data Firma

_______________________________

Per i fratelli/sorelle disabili occorre verificare/documentare e motivare l'istanza con la motivazione dell'impedimento assistenziale dei genitori del disabile, quindi occorre entrare in merito ad ogni caso per formulare le giuste dichiarazioni relative a tale parte fondamentale.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 9:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Carissimo professore
[b]Grazie mille per la risposta. [/b]
Per il figlio che assiste la madre quale modello devo utilizzare?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3487

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 6:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

calliope ha scritto:
Carissimo professore
[b]Grazie mille per la risposta. [/b]
Per il figlio che assiste la madre quale modello devo utilizzare?


Anche quella va personalizzata nella parte dichiarativa ed eventualmente negli allegati relativamente alla eventuale mancanza, decesso, presenza di patologie invalidanti del coniuge e dei genitori (nonni) del disabile.


Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 6:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

La ringrazio infinitamente per la sua preziosa consulenza. Non finirò mai di ringraziarla Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3487

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 6:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

calliope ha scritto:
La ringrazio infinitamente per la sua preziosa consulenza. Non finirò mai di ringraziarla Very Happy


Se (anche in privato) mi informa quali sono i motivi di impedimento da parte del coniuge e dei genitori del genitore disabile le invio l'istanza specifica al caso con gli allegati da produrre.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
calliope



Registrato: 28/12/09 20:57
Messaggi: 156
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Dom 24 Giu 2012 - 8:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Prof. Maurizio ha scritto:
calliope ha scritto:
La ringrazio infinitamente per la sua preziosa consulenza. Non finirò mai di ringraziarla Very Happy


Se (anche in privato) mi informa quali sono i motivi di impedimento da parte del coniuge e dei genitori del genitore disabile le invio l'istanza specifica al caso con gli allegati da produrre.

Salve.

Maurizio.


Carissimo professore
Quando capiterà la informerò. Lei è di una gentilezza e disponibilità rare. Aggiungo anche di una competenza unica!!!
È un onore averla in questo forum. Con la sua passione sulla materia aiuta le persone più deboli e più sfortunate.
Grazie ancora a nome di tutti noi
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it