Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
problemi psichici lesioni e allontanamento

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
spidermann



Registrato: 20/09/05 14:44
Messaggi: 506

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 7:51 am    Oggetto: problemi psichici lesioni e allontanamento Rispondi citando

Un soggetto seguito da centro salute mentale da un pò di tempo non segue le cure. Vive con la madre, padre (anziani) e un bambino (figlio del soggetto). Ieri in un alterco con la madre le ha procurato delle lesioni. La madre, dopo essersi fatta refertare, ha dichiarato l'intenzione di venire a denunciare il fatto ed è intenzionata a chiedere l'allontanamento del figlio da casa.
Che procedura adottare a parte raccogliere la denuncia querela?
Devo chiedere qulacosa nell'informativa al PM?
Top
Profilo Invia messaggio privato
altakuota



Registrato: 24/05/05 16:46
Messaggi: 1826

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 8:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Se rifiuta le cure ed è pericoloso per sè e per gli altri, ci sarebbero tutti gli estremi per un tso (molta gente ne avrebbe bisogno) Laughing . Oltre la cnr con cui trasmetterai la querela ed il referto all'A.G., con nota a parte, segnala il problema al servizio di igiene mentale della tua ASL, all'assistente sociale del tuo comune e al sindaco in qualità di autorità sanitaria. Ciaooo Cool

ps nella cnr dirai al magistrato che con nota a parte hai segnalato o segnalerai il problema agli organi predetti. E hai messo "la pratica a posto"

Cià!! Laughing Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
Montalbano



Registrato: 26/08/05 11:22
Messaggi: 5690
Residenza: Rozzano [Milano]

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 8:10 am    Oggetto: Rispondi citando

La CNR va inoltrata comunque rimettendo all'AG la valutazione dell'opportunità di adottare misure di sicurezza personali a carico del soggetto del quale si dovrà comunque riconoscere la capacità di intendere e di volere.
Anche se la legge penale potrebbe non doversi applicare nei suoi confronti, ci sono altri strumenti probabilmente di maggiore efficacia. E questo lo stabilisce il Giudice (fermi rimanendo il parallelo trattamento c/o CPS).
Così non si corre il rischio che fra il chiaro e lo scuro ammazzi magari la madre o altre persone.
_________________
Nullum Magnum Ingenium Mixtura Dementia
Non c'è mai grande ingegno senza una vena di pazzia
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
f00l



Registrato: 11/07/06 11:59
Messaggi: 3360
Residenza: Entroterra Ligure

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 9:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Domanda da non addetto ai lavori: se il padre va in TSO, che cosa succede al figlio nel frattempo? Immagino che la questione sarebbe poi decisa dal Tribunale dei Minori, ma chi decide provvisoriamente a chi affidarlo? Immagino che la scelta ovvia sarebbero i nonni, ma chi lo stabilisce ad interim? Il sindaco? Gli agenti intervenuti?
_________________
Chi ignora i propri doveri ignora anche i propri diritti - (Michele Serra)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Montalbano



Registrato: 26/08/05 11:22
Messaggi: 5690
Residenza: Rozzano [Milano]

MessaggioInviato: Gio 17 Mag 2012 - 9:27 am    Oggetto: Rispondi citando

Normalmente si notiziano sia i servizi socialid el Comune sia il Tribunale dei Minori.
Questi ultimi normalmente comunicano tra loro già di suo, ma è buona norma esserne sicuri e trasmettere le relative informazioni ad entrambi.
Il Tribunale dei Minori delega ai Servizi Sociali una indagine conoscitiva sullo stato socio-economico della famiglia e normalmente si opta per le scelte meno invasive perchè l'obiettivo primario rimane la tutela del minore.
Il genitore malato potrebbe anche essere ricoverato in ospedale psichiatrico giudiziario o strutture ad hoc (sempre che le ultime modifiche in materia non dispongano diversamente ...ora) sempre in relazione alla pericolosità sociale del malato. Che ovviamente potrebbe non essere imputabile ma comunque pericoloso (non fa molta differenza prendersi una coltellata da un criminale o da un malato di mente).
Tutto dipende sempre dalla gravità della sua patologia.
Comunque i servizi sociali continueranno a monitorare la condizione del minore ancorchè affidato ai nonni.

Diciamo che a volte, senza presunzione, Polizia, CC o PL se si inseriscono efficacemente in tale circuito, possono anche accelerare determinati procedimenti o accentarre l'attenzione sul caso specifico.
_________________
Nullum Magnum Ingenium Mixtura Dementia
Non c'è mai grande ingegno senza una vena di pazzia
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it