Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
ATTESTAZIONE DI SOGGIORNO PERMANENTE PER I CITTADINI UE
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
crf56



Registrato: 21/02/12 20:42
Messaggi: 1
Residenza: novara

MessaggioInviato: Mar 21 Feb 2012 - 9:18 pm    Oggetto: ATTESTAZIONE DI SOGGIORNO PERMANENTE PER I CITTADINI UE Rispondi citando

Gradirei informazioni sull'attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell'unione europea.... E' obbligatoria? A cosa dà diritto?..
Sono una cittadina spagnola sposata con un italiano. Sono residente in Italia con regolari permessi di soggiorno dal 1988. L'ultimo e a tempo indeterminato fatto nel 2003.
Grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49675

MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 6:12 am    Oggetto: Rispondi citando

1) Non ha carattere di obbligatorieta', essendo del tuto facoltativa la sua richiesta.

2) Consente il soggiorno senza subordinazione alle condizioni previste dagli articoli 7, 11, 12 e 13 D. Lgs. 6/2/2007, n. 30.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
??
4e6e





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 8:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Ieri si è presentata da me una cittadina polacca residente continuativamente in questo comune dal 2006 per la richiesta dell’attestazione permanente ed ha fatto la seguente riflessione:
“ma se a me l’attestazione di soggiorno (sia quella “provvisoria” che quella permanente) serve soltanto per la scelta/conferma del medico perché non lo posso autocertificare così come ho fatto per lo stato di famiglia?”
Cosa ne pensate?
Top
Regina F.
b2ec





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 9:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Dott. Scolaro, ma non era il soggiorno legale quinquennale a consentire di soggiornare senza subordinazione alle condizioni previste dal D. Lgs. 6/2/2007, n. 30, a prescindere dal possesso dell'attestazione?
Top
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 10:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Il soggiorno permanente può essere autocertificato solo se si possiede la relativa attestazione, perchè significa che l'anagrafe prima del rilascio ha fatto l'istruttoria. Posto che le autocertificazioni devono poter essere verificate, se una ASL accettasse tale dichiarazione poi dovrebbe poter chiedere all'anagrafe di residenza la verifica, ma se l'anagrafe non ha fatto l'istruttoria e non ha rilasciato l'attestazione cosa può rispondere? solo un bel "Boh?", perchè non occorrono 5 anni di residenza ma 5 anni di soggiorno legale per ottenere l'attestato permanente, quindi occorre che l'interessato documenti questo soggiorno legale per ottenere tale riconoscimento.
Top
Valter



Registrato: 06/02/08 11:56
Messaggi: 255

MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 10:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Per l'iscrizione dei cittadini comunitari da altro Comune, qualcuno chiede l'Attestazione oppure fa solo la verifica della dimora abituale?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
4e6e





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 10:47 am    Oggetto: Rispondi citando

TIZZYTIZZY ha scritto:
Il soggiorno permanente può essere autocertificato solo se si possiede la relativa attestazione, perchè significa che l'anagrafe prima del rilascio ha fatto l'istruttoria. Posto che le autocertificazioni devono poter essere verificate, se una ASL accettasse tale dichiarazione poi dovrebbe poter chiedere all'anagrafe di residenza la verifica, ma se l'anagrafe non ha fatto l'istruttoria e non ha rilasciato l'attestazione cosa può rispondere? solo un bel "Boh?", perchè non occorrono 5 anni di residenza ma 5 anni di soggiorno legale per ottenere l'attestato permanente, quindi occorre che l'interessato documenti questo soggiorno legale per ottenere tale riconoscimento.

anch'io ho fatto lo stesso ragionamento, però se la Cittadina comunitaria dichiara di essere residente (nel nostro caso) nel comune di XY continuativamente dal 2006 ad oggi, sta dichiarando più o meno quanto citato nell'attestato............... o no? Sad
Inoltre, aprofitto della discussione per chiarirmi un'altro dubbio (siamo un piccolo comune con una casistica ristretta) la famiglia della signora è composta da marito, moglie, figlio maggiorenne e 2 figli minorenni ........ quante domande ( Question bollo?) quanti attestati ( Question bollo) i due figli minorenni vanno inseriti i quelli dei genitori? Question ?? grazie per la pazienza
Top
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 11:55 am    Oggetto: Rispondi citando

La residenza ininterrotta dimostra solo la continuità dei soggiorno non la legalità. E' iscritta in APR dal 2006? deve esibire o risultarti agli atti il permesso di soggiorno, poi dalla scadenza di questo dovrebbero dimostrare di aver avuto uno dei requisiti per il soggiorno previsti dal D.30/2007. I figli minori possono stare sull'attestato dei genitori, ma se hanno + di 14 anni già sarebbe opportuno che lo avessero per conto loro. Se si tratta di famiglie faccio fare un'unica domanda per far risparmiare i bolli. Il bollo va sulla domanda e su ogni attestato emesso.
Top
Ospite
4e6e





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 12:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ok ti ringrazio per la puntualità e precisione nella risposta (anche perchè era proprio quello che pensavo di fare Wink )
Top
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 12:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Valter ha scritto:
Per l'iscrizione dei cittadini comunitari da altro Comune, qualcuno chiede l'Attestazione oppure fa solo la verifica della dimora abituale?


Se ce l'hanno la acquisisco in copia per il loro fascicolo (ai fini di eventuali istruttorie del permanente). Ovviam. la mancanza non è motivo di rifiuto di iscrizione (i requisiti si controllano solo per prima iscrizione con prov. dall'estero).
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49675

MessaggioInviato: Mer 22 Feb 2012 - 2:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Regina F: = stiamo parlando, forse, di istituti diversi ? Oppure di fa riferimento, con temini diversi, al medesimo istituto ?

L'istanza per ottenere il rilascio dell'attestato considerato agli artt. 14 e 16 (senza dimenticare l'art. 15) D. Lgs. 6/2/2007, n. 30 e' ovviamente soggetta ad imposta di bollo fin dall'origine (art. 3 Tariffa, Parte 1^).Per l'attestazione: art. 4 succ.
Anche se l'art. 16 parli di "interessato", il fatot che l'art. 14, 2 consideri una certa fattispecie, e che l'art. 15, 5 consideri altra (ma, attenzione all'art. 15, 7), porterebbe a pensare anche alla possibilita' di un'indicazione a composizione ... "familiare".
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
paolar



Registrato: 19/10/07 07:57
Messaggi: 81

MessaggioInviato: Gio 22 Mar 2012 - 10:28 am    Oggetto: attestato soggiorno permanente Rispondi citando

Buongiorno, chiedo un consiglio agli illustri colleghi per una questione che non mi è molto chiara. Una cittadina europea iscritta in anagrafe a marzo 2007 proveniente dall'estero vorrebbe richiedere l'attestazione di soggiorno permanente per se stessa ed i figli minori. Dai dati in ns. possesso risulta che negli ultimi 5 anni ha lavorato come collaboratrice domestica ma per poche settimane all'anno (nel 2009 ad es. ha lavorato per sole 11 settimane). Non essendoci altri impedimenti (la residenza è stata continuativa e senza misure di allontanamento) si può respingere la richiesta poiché il lavoro non è stato continuativo?
Grazie!!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49675

MessaggioInviato: Gio 22 Mar 2012 - 5:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per una definizione di "soggiorno legale" si veda la sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, Grande Sezione, con la sentenza del 21/12/2011 nei procedimenti riuniti n. C-424/10 e n. C-425/10 < http://curia.europa.eu/juris/document/document.jsf?text=soggiorno%2Bpermanente&docid=117190&pageIndex=0&doclang=it&mode=req&dir=&occ=first&part=1&cid=800245#ctx1 > che, per molti versi, risponde anche alle questioni qui sollevate.
Ovviamente, andando a rivedere anche l'art. 15 D. Lgs. 6/2/2007, n. 30 e s.m.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
TIZZYTIZZY
5838





MessaggioInviato: Gio 22 Mar 2012 - 6:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Art.15 c.3 D.30/2007. Vedi anche art.7 c.3. Cmq da quanto hai scritto la signora per me ha diritto al permanente.
Top
paolar



Registrato: 19/10/07 07:57
Messaggi: 81

MessaggioInviato: Ven 23 Mar 2012 - 8:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per le risposte. Mi sembra di aver capito che se la signora dimostra che per le settimane in cui non risulta aver lavorato era in disoccupazione involontaria, malattia, infortunio, ecc. ha comunque diritto al soggiorno permanente. Il marito che attualmente non lavora ed è residente con la stessa decorrenza della moglie se ha diritto lei al soggiorno permanente anche lui ne può beneficiare. Grazie mille!!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it