Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
X PROF MAURIZIO - Agevolazioni acquisto auto

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
gpulvi



Registrato: 03/03/10 22:26
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Mer 21 Mar 2012 - 7:23 pm    Oggetto: X PROF MAURIZIO - Agevolazioni acquisto auto Rispondi citando

Gent.le Prof Maurizio,

sono risultato invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore ( l. 18/80) data decorrenza 28-10-2010 revisione ottobre 2012
sono risultato, altresì, portatore di handicap in situazione di gravità ( comma 3 art. 3 l.104).
la commissione medica segnala che l'interessato è portatore di pluriamputazioni. revisione ottobre 2012.

ho diritto alle agevolazioni per l'acquisto dell'auto se effettuo l'aquisto prima della revisione dell'ottobre 2012?

Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3488

MessaggioInviato: Mer 21 Mar 2012 - 9:07 pm    Oggetto: Re: X PROF MAURIZIO - Agevolazioni acquisto auto Rispondi citando

gpulvi ha scritto:
Gent.le Prof Maurizio,

sono risultato invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore ( l. 18/80) data decorrenza 28-10-2010 revisione ottobre 2012
sono risultato, altresì, portatore di handicap in situazione di gravità ( comma 3 art. 3 l.104).
la commissione medica segnala che l'interessato è portatore di pluriamputazioni. revisione ottobre 2012.

ho diritto alle agevolazioni per l'acquisto dell'auto se effettuo l'aquisto prima della revisione dell'ottobre 2012?

Grazie


Lei rientra benissimo per le pluriamputazioni con il contestuale handicap grave. Nel suo caso non è necessario adattare il mezzo per il rientro nelle agevolazioni.

La condizione di revisione non impedisce l'acquisto (ovviamente durante il periodo di validità del verbale), ma la tributaria dell'Ag. delle Entrate potrebbe chiedere negli anni successivi la verifica che lo status di handicap grave sia confermato nelle visite di revisione.

Per chiarezza le riporto quanto esposto nella Guida dell'Ag. delle Entrate Reg. Sicilia:

http://sicilia.agenziaentrate.it/sites/sicilia/files/private/docs/Agevolazioni%20disabili%20auto.pdf

Al punto 10 (pag. 11) può constatare lei stesso quanto copio e riporto:

--------------------
Rivedibilità
In alcuni verbali, le commissioni mediche preposte, pur accertando un
grado di disabilità elevato invitano spesso il paziente a ripresentarsi dopo
un certo tempo per un riesame della situazione.
Secondo un’opinione diffusa, ma non condivisibile, questa prassi
conterrebbe una contraddizione tra la “permanenza” (dell’handicap)
richiesta dalla norma e l’eventuale “rivedibilità” disposta dalla
commissione sanitaria. In sostanza, secondo tale opinione, se la
commissione dispone un’ulteriore visita dopo un certo tempo vuol dire che
l’invalidità accertata non è definitiva e quindi, non è permanente. Di
conseguenza le agevolazioni non andrebbero riconosciute in tutti i casi in
cui nei verbali delle commissioni risulterebbero apposta la dicitura
“ripresentarsi tra…”.
E’ opportuno precisare che il controllo della permanenza
dell’handicap è prescritto dall’art. 8 del Decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri del 13 gennaio 2000, che disciplina l’attività di
accertamento delle commissioni mediche, e i criteri di accertamento delle
condizioni di disabilità.
E’ necessario chiarire che tutta la normativa che riguarda i disabili
non è imperniata solo sull’accertamento della disabilità ai fini del
riconoscimento di eventuali indennità e di altri benefici, ma soprattutto
sulla possibilità di recupero, per quanto possibile, da parte degli stessi, della capacità di apprendere, di lavorare e di condurre una vita di relazione con le persone e con le cose. Peraltro, in conformità a quanto accertato, le commissioni mediche “formulano, in una relazione conclusiva, suggerimenti in ordine ad eventuali forme di sostegno e strumenti tecnici necessari per l’inserimento o il mantenimento al lavoro del disabile.”. Da quanto esposto si evince che la rivedibilità non è necessariamente connessa ad una revisione della gravità o meno dell’handicap, ben potendo essere solo un controllo sull’efficacia delle forme di sostegno. Tuttavia, non si può escludere che nuovi strumenti, per es. protesi di nuova concezione, oppure interventi chirurgici prima impossibili, consentano un recupero funzionale con conseguente riduzione della gravità, anche al di sotto del limite minimo previsto per il riconoscimento del diritto alle agevolazioni.
D’altra parte, come già precisato in altro punto di questa dispensa, il
significato di “ permanente” è diverso da “irreversibile” e, pertanto, non c’è alcuna contraddizione tra il termine ”permanente”, riferito all’handicap, e l’eventuale prescrizione di ripresentarsi alla commissione medica per un
controllo dopo un certo tempo.
Pertanto è possibile che gli uffici procedano a controlli, anche in
anni successivi a quello in cui è stato riconosciuto il diritto alle
agevolazioni, richiedendo agli interessati copia del nuovo verbale redatto
dalla commissione medica che ha effettuato il controllo.


---------------


Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
gpulvi



Registrato: 03/03/10 22:26
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Ven 23 Mar 2012 - 5:11 pm    Oggetto: Agevolazioni acquisto auto Rispondi citando

Gent.le Prof. Maurizio,

ho portato alla concessionaria dove intendo acquistare l'auto i verbali sia della 104 che della invalidità con accompagnamento escludendo da entrambi quelli con l'indicazione delle patologie.

la concessionaria auto insiste per avere anche il verbale contenente le patologie.
In quelli con gli omissis non sono comunque indicati gli elementi essenziali per potere usufruire delle agevolazioni ?

le riporto le indicazioni che si rilevano dai verbali con omissis:

VERBALE INVALIDITA'
invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore ( l. 18/80) data decorrenza 28-10-2010 revisione ottobre 2012

VERBALE L. 104
portatore di handicap in situazione di gravità ( comma 3 art. 3 l.104).
la commissione medica segnala che l'interessato è portatore di pluriamputazioni. revisione ottobre 2012.

Che cosa ne pensa?

Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3488

MessaggioInviato: Ven 23 Mar 2012 - 5:55 pm    Oggetto: Re: Agevolazioni acquisto auto Rispondi citando

gpulvi ha scritto:
Gent.le Prof. Maurizio,

ho portato alla concessionaria dove intendo acquistare l'auto i verbali sia della 104 che della invalidità con accompagnamento escludendo da entrambi quelli con l'indicazione delle patologie.

la concessionaria auto insiste per avere anche il verbale contenente le patologie.
In quelli con gli omissis non sono comunque indicati gli elementi essenziali per potere usufruire delle agevolazioni ?

le riporto le indicazioni che si rilevano dai verbali con omissis:

VERBALE INVALIDITA'
invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore ( l. 18/80) data decorrenza 28-10-2010 revisione ottobre 2012

VERBALE L. 104
portatore di handicap in situazione di gravità ( comma 3 art. 3 l.104).
la commissione medica segnala che l'interessato è portatore di pluriamputazioni. revisione ottobre 2012.

Che cosa ne pensa?

Grazie


Nel suo caso il verbale di invalidità non ha alcuna importanza.

Deve solo consegnare quello di handicap in cui è necessario solo e unicamente il riporto dei suoi dati anagrafici e le contestuali certificazioni di :

- handicap grave (art. 3 comma 3 L.104/92)
- pluriamputazioni (art. 30 comma 7 L.388/2000)

Non serve altro.

Se il concessionario insiste disponga un richiamo dalla sede territoriale dell'Agenzia delle Entrate.

Le patologie non servono affatto nel suo caso, consegni la guida ufficiale dell'Ag. delle Entrate al concessionario:

http://www.inca.it/NR/rdonlyres/5B0852DE-AAC8-48D8-A547-3692BEE895DD/5071/guida_disabili_giugno_2011.pdf

segnali la pag. 9 della guida:

"....disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione, o pluriamputati:
verbale di accertamento dell’handicap emesso dalla Commissione medica presso la ASL di cui all’art. 4 della citata legge n. 104 del 1992, dal quale risulti che il soggetto si trova in situazione di handicap grave (ai sensi del comma 3 dell’art. 3 della legge n. 104 del 1992) derivante da patologie (ivi comprese le pluriamputazioni) che comportano una limitazione permanente della deambulazione
;..."


sperando che il concessionario, (che invece vuole fare il medico) capisca che le patologie che cerca disperatamente nel verbale sono appunto le "pluriamputazioni" e non deve cercare le altre che lei può tranquillamente non presentare.

La guida indica chiaramente a pag. 9 che chi ha l'handicap grave derivante da patologie come le "pluriamputazioni" sono ammessi al diritto per l'acquisto agevolato fiscale, se il concessionario non capisce e non sa leggere la guida lo faccia richiamare dall'Ag. delle Entrate.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
LUCAP200
5713





MessaggioInviato: Lun 26 Mar 2012 - 2:55 pm    Oggetto: ACQUISTO AUTO Rispondi citando

Salve, prof. Maurizio. Volevo sapere se il titolare della macchina, naturalmente acquistata con la 104, iva agevolata, decede prima dei due anni. Cosa possono fare i parenti?
Sia la macchina che l'assicurazuine sono intestate al defunto.
1) Io figlio posso circolare con la macchina, fino a quando l'assicurazione scade?
2) La macchina va intestata a tutti gli eredi?
3) l'iva usufruita al 4 per cento , devo dare il restante 19 per cento?
4) il bollo?
5) E' possibile intestarla solo a un erede , se gli altri dichiarano di non essere intenzionati al bene?
Le spiego.
Io ho acquistato la macchina con la legge 104 di mio padre. Ora e' deceduto e a luglio di quest'anno dovevo fare il passaggio, in quanto scadevono i due anni di proprieta'.
Cosa mi consigliate? Naturalmente la macchina lo pagata solo io, e non mio padre o il resto degli eredi, ho solo usufruito della legge 104.
Saluti
Luca
Top
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3488

MessaggioInviato: Lun 26 Mar 2012 - 10:35 pm    Oggetto: Re: ACQUISTO AUTO Rispondi citando

LUCAP200 ha scritto:
Salve, prof. Maurizio. Volevo sapere se il titolare della macchina, naturalmente acquistata con la 104, iva agevolata, decede prima dei due anni. Cosa possono fare i parenti?
Sia la macchina che l'assicurazuine sono intestate al defunto.
1) Io figlio posso circolare con la macchina, fino a quando l'assicurazione scade?
2) La macchina va intestata a tutti gli eredi?
3) l'iva usufruita al 4 per cento , devo dare il restante 19 per cento?
4) il bollo?
5) E' possibile intestarla solo a un erede , se gli altri dichiarano di non essere intenzionati al bene?
Le spiego.
Io ho acquistato la macchina con la legge 104 di mio padre. Ora e' deceduto e a luglio di quest'anno dovevo fare il passaggio, in quanto scadevono i due anni di proprieta'.
Cosa mi consigliate? Naturalmente la macchina lo pagata solo io, e non mio padre o il resto degli eredi, ho solo usufruito della legge 104.
Saluti
Luca


In caso di decesso del disabile proprietario dell'auto acquistata con agevolazione fiscale non occorre restituire gli sconti all'Ag. dell'Entrate (condizione valida solo per il decesso in quanto se l'auto cambia proprietario entro il biennio dall'acquisto con il disabile vivente occorre restituire gli sconti relativi alle agevolazioni fiscali avuti all'acquisto).

Per il "bollo" occorre iniziare a pagare dal giorno successivo al decesso del disabile, in tal caso occorre produrre una istanza di decadenza dei benefici relativi all'esonero della tassa di proprietà del mezzo indirizzata all'ACI o all'Ag. delle Entrate (dipende dalle disposizioni regionali se indirizzare alla prima o alla seconda).

Per tutto il resto occorre verificare con chi cura la successione (testamenti, eredi, ecc. ecc.). Chi fruiva delle agevolazioni o chi ha materialmente pagato le rate dell'auto ai fini dell'eredità è del tutto irrilevante.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
nuvolina



Registrato: 19/10/08 19:21
Messaggi: 636

MessaggioInviato: Mar 27 Mar 2012 - 12:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

aggiungo la risposta al punto 1, visto che è appena deceduto mio suocero e ci siamo trovati in un problema simile. Auto intestata a lui e assicurazione idem. L'assicurazione subito interpellata ha chiaramente detto che essendo intestata a una persona non in vita non copriva più, pertanto abbiamo dovuto effettuare passaggio di proprietà e cambiare intestatario dell'assicurazione. Immediato pagamento del bollo.
L'auto è stata ereditata da moglie e due figli, ma volendo si può comunque intestare a un'unico erede. Nel caso noi la abbiamo lasciata alla moglie. Il tutto è stato fatto all'ACI.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it