Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Incentivi di progettazione
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 31, 32, 33
 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Lavori Pubblici
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Giovannino60



Registrato: 14/04/10 13:35
Messaggi: 281

MessaggioInviato: Mar 13 Dic 2011 - 2:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusate ma non ho capito, voi ritenete che, se solamente il progetto esecutivo è stato approvato dopo la reintroduzione del 2% tutta l'indennità (preliminare, esecutivo ed esecutivo) deve essere calcolata al 2%?
Top
Profilo Invia messaggio privato
bliz65



Registrato: 14/04/10 07:17
Messaggi: 908

MessaggioInviato: Mar 13 Dic 2011 - 3:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

La risposta andrebbe cercata nel regolamento specifico sull'incentivo alla progettazione che ogni ente dovrebbe avere.

Nel mio ente la liquidazione viene fatta in una unica soluzione e comprende la somma dei tre livelli di progettazione, successivamente all'approvazione del progetto esecutivo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cisco63



Registrato: 16/02/09 12:30
Messaggi: 2591
Residenza: Sardegna

MessaggioInviato: Mer 14 Dic 2011 - 8:04 am    Oggetto: Rispondi citando

In aggiunta a quanto postato da "bliz":
- quando assumi l'impegno di spesa in favore dei tecnici?
NOI DOPO L'APPROVAZIONE DEL PROGETTO ESECUTIVO.
- non credo che all'approvazione di ogni singola fase progettuale tu assuma il relativo impegno di spesa relativo all'incentivo.
QUINDI SE ALL'ATTO DELL'ASSUNZIONE DELL'IMPEGNO, L'INCENTIVO E' AL 2%, LIQUIDI IL 2% SU TUTTO.
_________________
Vivi come se dovessi morire subito, pensa come se non dovessi morire mai
Top
Profilo Invia messaggio privato
bliz65



Registrato: 14/04/10 07:17
Messaggi: 908

MessaggioInviato: Mer 14 Dic 2011 - 9:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Cisco63 ha scritto:
In aggiunta a quanto postato da "bliz":
- quando assumi l'impegno di spesa in favore dei tecnici?
NOI DOPO L'APPROVAZIONE DEL PROGETTO ESECUTIVO.
- non credo che all'approvazione di ogni singola fase progettuale tu assuma il relativo impegno di spesa relativo all'incentivo.
QUINDI SE ALL'ATTO DELL'ASSUNZIONE DELL'IMPEGNO, L'INCENTIVO E' AL 2%, LIQUIDI IL 2% SU TUTTO.


Giusto anche questo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
godzilla



Registrato: 07/03/12 11:42
Messaggi: 1
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer 07 Mar 2012 - 11:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate, mi sono iscritto da poco. Volevo avere info circa la possibilità dell'eventuale ritorno dell'incentivo alla progettaziona allo 0,5%. Chiedo questo perchè in ufficio circola insistentemente questa voce. Pare sia inserito un provvedimento nel decreto "Salva Italia" di prossima approvazione. Si sa qualcosa di più? Grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
d4ef





MessaggioInviato: Mer 07 Mar 2012 - 1:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

godzilla ha scritto:
Scusate, mi sono iscritto da poco. Volevo avere info circa la possibilità dell'eventuale ritorno dell'incentivo alla progettaziona allo 0,5%. Chiedo questo perchè in ufficio circola insistentemente questa voce. Pare sia inserito un provvedimento nel decreto "Salva Italia" di prossima approvazione. Si sa qualcosa di più? Grazie.


Sono rimasto solo all'ultima deliberazione dell Corte dei Conti Sezione riunita che ha deciso che l'incentivo alla progettazione non rientra nel tetto di spesa del personale degli eni pubblici. Delibera del 4/10/2011
Top
Cisco63



Registrato: 16/02/09 12:30
Messaggi: 2591
Residenza: Sardegna

MessaggioInviato: Mer 07 Mar 2012 - 3:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

IDEM, come sopra, anche per me.
_________________
Vivi come se dovessi morire subito, pensa come se non dovessi morire mai
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
5e58





MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 9:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Sono rimasto solo all'ultima deliberazione dell Corte dei Conti Sezione riunita che ha deciso che l'incentivo alla progettazione non rientra nel tetto di spesa del personale degli eni pubblici. Delibera del 4/10/2011[/quote]

In proposito:

Con la delibera 51/2011 la corte dei conti a sezioni riunite esclude dal blocco di cui al D.L. 78/2010 l'incentivo afferente la progettazione. La Corte, nella suddetta delibera si esprime in tal modo, riferendosi sempre agli incentivi per la progettazione e mai agli incentivi ex art. 92 del codice (che comprendono anche quelli per le ulteriori funzioni - RUP, DL, sicurezza e collaudo), anche se a mio avviso a quelli si sta riferendo. La Corte argomenta l'esclusione dal blocco degli incentivi dalla progettazione con una serie di motivazioni tra le quali il ricorso a professionalità specifiche che diversamente vanno ricercate all'esterno degli enti. La corte non sottrae altri incentivi (es. recupero ICI e simili) dal blocco in quanto tali funzioni debbono comunque essere svolte all'interno degli enti a differenza delle "progettazioni" che invece possono essere affidate all'esterno e comportare maggiori costi all'ente.

Da quì l'interpretazione che il ragioniere del mio ente sta avanzando: siccome la delibera menziona i soli incentivi per la progettazione e siccome le funzioni relative al RUP non sono affidabili all'esterno, l'incentivo relativo al RUP non è escluso dal blocco di cui alla normativa di cui sopra. Per tale motivo sta bloccando le determinazioni di liquidazione degli incentivi in quanto vuole ricondurre il tetto di spesa all'anno 2010.

Vi chiedo se nei vostri enti si sta verificando questa circostanza ed un consiglio sul da farsi, posto che ormai la situazione perdura da troppo tempo.
Top
Cisco63



Registrato: 16/02/09 12:30
Messaggi: 2591
Residenza: Sardegna

MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 11:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Il tuo ragioniere sta sbagliando, ha interpretato male. La nostra, che è molto pignola, sta liquidando tutto quello che riguarda l'art. 92 del Codice.
_________________
Vivi come se dovessi morire subito, pensa come se non dovessi morire mai
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
d4ef





MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 12:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cisco63 ha scritto:
Il tuo ragioniere sta sbagliando, ha interpretato male. La nostra, che è molto pignola, sta liquidando tutto quello che riguarda l'art. 92 del Codice.

siccome la Corte dice...."4.2. Detta caratteristica ricorre per quelle risorse finalizzate a incentivare prestazioni
poste in essere per la progettazione di opere pubbliche, in quanto in tal caso si tratta
all’evidenza di risorse correlate allo svolgimento di prestazioni professionali
specialistiche offerte da personale qualificato in servizio presso l’amministrazione
pubblica; peraltro, laddove le amministrazioni pubbliche non disponessero di personale
interno qualificato, dovrebbero ricorrere al mercato attraverso il ricorso a professionisti
esterni con possibili aggravi di costi per il bilancio dell’ente interessato. Deve
aggiungersi, con specifico riferimento a tale tipologia di prestazione professionale, che
essa afferisca ad attività sostanzialmente finalizzata ad investimenti....."
probabilmente, dato che il rup può essere solo interno il ragioniere ha interpretato che : non essendo esternabile il servizio, non puo produrre risparmio a differenza di progettazione D.L. CSP CSE collaudo, che se fatti internamente producono risparmio e quindi (con stretta interpretazione) non sono alte prestazioni professionali.!?!?
Top
Ospite
5e58





MessaggioInviato: Mar 13 Mar 2012 - 1:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cisco63 ha scritto:
Il tuo ragioniere sta sbagliando, ha interpretato male. La nostra, che è molto pignola, sta liquidando tutto quello che riguarda l'art. 92 del Codice.


Meno male.

Una serie di motivazioni, citate dalla corte, che, a mio giudizio, portano ad un avviso diverso:

1) La ratio della norma è quella di cristallizare al 2010 il tetto di spesa relativo ai fondi destinati alla contrattazione integrativa destinati alla generalità del personale.
2) Gli incentivi ex art. 92 alimentano il fondo della contrattazione solo in modo figurativo in quanto destinati solo ad alcuni dipendenti.
3) I fondi degli incentivi ex. art. 92 appartegono agli investimenti e non a spese di personale.
4) La corte non differenzia mai le spese per incentivi di progettazione e quelle per le altre funzioni (DL CSE CSP Collaudo e RUP), facendo intendere che si sta rivolgendo al fondo ex. art. 92. Anche perchè si preoccupa sempre dell'aumento del fondo per la contrattazione collettiva attraverso il quale non vengono corrisposti gli incentivi al RUP.

Si rileva inoltre una facile elusione di un'eventuale interpretazione normativa volta a cristallizzare gli incentivi RUP al 2010. Fatto 100 l'importo percepito nel 2010 le liquidazioni degli anni successivi potrebbero limitarsi a tale importo facendo scorrere le eccedenze sino alla scomparsa del blocco prevista a tutto il 2013 senza perdere nulla. Cosa che invece non può essere fatta per la contrattazione integrativa. Questo mi convince maggiormente che tale interpretazione risulta errata in quanto priva di utilità.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Lavori Pubblici Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 31, 32, 33
Pagina 33 di 33

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi