Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
educatori professionali

 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> nonprofitonline
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
kinta



Registrato: 17/10/07 15:47
Messaggi: 1
Residenza: Foggia

MessaggioInviato: Mer 17 Ott 2007 - 4:03 pm    Oggetto: educatori professionali Rispondi citando

ciao colleghi/e sono Vittoria, laureata, nel 2002, in Scienze dell'Educazione e della Formazione indirizzo Educatore Professionale classe LXVIII, Nuovo Ordinamento, all'Università di Bologna.
Mi sono iscritta nel 1996, quindi con il Vecchio Ordinamento Quadriennale e dopo aver fatto un sacco di esami con il Vecchio Ordinamento Quadriennale, nel 2001 il Presidente del Corso di Laurea ci induce a passare al Nuovo Ordinamento Triennale, (togliendoci molti esami già fatti), per essere i nuovi promotori della Riforma, ci ha anche detto che non serviva rimanere nel Vecchio Ordinamento perchè la nuova Laurea non è una Mini-Laurea, come lo era quella Triennale di Prima, “cazzata megagalattica”, ma sarebbe stata Parificata alla Quadriennale. cosi mi sono Laureata Nuovo Ordinamento come Educatore Professionale. Sulla questione della Parificazione tra la Triennale Nuovo Ordinamento e la Quadriennale Vecchio, usci anche un articolo di giornale che conservo ancora caramente e che diceva che la Triennale e la Quadriennale sarebbero state Parificate. Ora sono iscritta alla Facoltà di Lettere e Filosofia a Foggia, mia città Natale, classe 56/s classe di Lauree Specialistiche in Programmazione e Gestione dei Servizi Educativi e Formativi, Magistrale in: Progettista e Dirigente dei Servizi Educativi e Formativi. Prima di iscrivermi mi hanno fatto recuperare 24 cfu ovvero 4 esami in Scienze della Formazione Continua classe LXVIII indirizzo Operatore Socio-Culturale.. che paroloni!!! prospettive dopo la Specialistica??? Educatore…eppure pensate ho gia lavorato a PON e POR ho acquisito crediti ECM ho fatto corsi di Gestione Risorse Umane con la Forma. Temp.
Tutte illegali??? bò e chi lo sa, non lo sappiamo noi e neanche loro…

Ma come stanno in realtà le cose??? procediamo per punti:
1° hanno cambiato la definizione da Educatore Professionale a Educatore Professionale Sociale quale sarà la differenza????
2° e poi è cosi netta la differenza tra E. P. ed E.P. Sociale ed E.P. Sanitario,a parte le classi di Laurea diverse tra sociale e sanitario???..
3° le Lauree Quadriennali Vecchio Ordinamento sono state, alla fine, parificate alle Lauree Nuovo Ordinamento Magistrali o Specialistiche ovvero 5 anni o +2; e non alle Triennali.
4° quali sono le mansioni di un Educatore Professionale Extrascolastico Quadriennale vecchio Ordinamento e un E.P. e un E.P. Sociale, Nuovo Ordinamento??? Quali le differenze???
5° noi Triennali Nuovo Ordinamento abbiamo il Titolo Accademico di DOTTORE ma è scritto solo sul Certificato di Laurea, in fondo, scritto in piccolo, e sulle Pergamena sta scritto che il sig. Tizio è Laureato… e basta, mentre su quelli della Quadriennale sta scritto, sia sul Certificato che sulla Pergamena "LAUREATO MAGISTRALE DOTTORE IN.." come la Quinquennale;
6° l' ANEP è un albo privato quindi non valido e si occupa solo degli Educatori Professionali Sanitari;

7° accessi e lavori
1. noi, non possiamo accedere al Dottorato di Ricerca, ci vogliono i 4 o 5 anni di Laurea Magistrale o Vecchio Ordinamento;
2. non possiamo lavorare nelle Scuole nemmeno in Terza Fascia o d’Istituto non rientriamo nelle Graduatorie;
3. la Finanziaria nemmeno con 5 anni di laurea ci fa insegnare, noi non possiamo iscriverci alla SISS, e non rientriamo in nessuna classe di concorso. n.b. con il titolo di Diploma Professionale si può insegnare e se hai una Laurea in qualsiasi materia ti alzano di tre punti il punteggio in graduatoria; con la nostra Laurea no, ed indovinate, è l’unica Laurea che non ti alza il punteggio.
Le nostre colleghe quadriennali Vecchio Ordinamento insegnano.
4. non possiamo lavorare nelle Università ne alla Ricerca;
5. non possiamo lavorare nelle AUSL, a meno che non sei Educatore Professionale Sanitario, o come si chiama adesso, Terapista della Riabilitazione quindi uscente dalla Facoltà di Medicina .
6. nemmeno nei Tribunali, quando vai a chiedere se ti puoi iscrivere come CTU ti chiedono “sei iscritta all’Albo??? oppure devi iscriverti alla Confcommercio dove devi pagare più di ciò che guadagneresti e difficilmente ti chiameranno”..
7. nei Tribunali per Minorenni, puoi, tramite concorso, quindi superamento di esso e gran calcio in culo, e sborso di un patrimonio; dove ne prenderanno due o tre??? e le altre 1000??? fanno la fame non avendo altre opportunità in altri Enti.
8. non possiamo aprirci Studi Privati Di Consulenza Educativa perchè non possiamo emettere fatture e pure che apriamo la Partita Iva a che Titolo??? basta controllare nel Registro dei Titoli di Studio Richiesti all’ Ufficio Politiche Sociali quindi non è vero che possiamo fare i Liberi Professionisti???o e vero in parte, cioè, che possiamo presentare progetti; o con contratti di Para- Subordinazione presso le Cooperative.
9. se presentiamo dei Progetti alla Regione, Provincia, Comune etc. ci dobbiamo appoggiare ad Enti o Associazioni Accreditati A Livello Regionale, questo perché ci vuole la persona giuridica e non fisica, vuol dire che tu ti sei fatta il culo per fare quel progetto, e che non te lo protocollano nemmeno, devi pregare che lo approvano, e che, se ti va bene, lo usano dandoti una particina, contentino, e ti pagano (poco) nel 2050. Il resto del tempo fai la fame;
10. L’ENAIP non ti considera.
11. inoltre non possiamo partecipare ai Concorsi perché il nostro Titolo non è riconosciuto;
12. ti presenti nelle Agenzie Educative e ti chiedono di fare la badante la ota o osa, ci scambiano per badanti, infermiere (non siamo Educatori Professionali Sanitari), donne delle pulizie, catechiste, baby sitter, volontaria o ..la puttana per l’anima di Dio, e quant'altro non è colpa nostra, se nessuno ci tutela???.. . cioè vuol dire che per fare il nostro lavoro non ci vuole ne la Laurea ne il Diploma.
12. I crediti E.C.M. noi non possiamo partecipare e prendere tali crediti, essi sono solo per Educatori Professionali Sanitari.
14. tutti i corsi a livello Regionale da Educatore Socio-Sanitario sono parificati con noi Laureati e possono svolgere il loro lavoro anche nei Servizi Sanitari.
15. I Sindacati non sanno che pesci prendere e ci trattano come le ultime ruote del carro.

13. Livelli di inquadramento e posizioni economiche nelle cooperative Socio-Sanitarie:
5° livello diplomato magistrale o Liceo Psico-Socio-Pedagogico,o ex Mini Laurea Educatore Professionale, meno di una diplomata, posizione semplice dipendente,.
6° livello il Laureato Educatore Professionale o Educatore Professionale Sociale, come la segretaria quindi semplice diplomata; mansioni le stesse del diplomato. Posizione semplice dipendente.
7° livello il Coordinatore Educatore Professionale/ Sociale/ Extrascolastico Laureato con Specialistica, o Laureato vecchio Ordinamento Quadriennale posizione max dipendente ( o Triennale con 3 anni di servizio nella stessa azienda);

diverso per altre figure
°7 livello o Categoria D Educatore Professionale Sanitario Triennale o Terapista della Riabilitazione o Infermiere Professionale, posizione max: dipendente; con specialistica 8° livello posizione Quadro;

8° livello Psicologo o Assistente Sociale, Sociologo, pedagogista, Filosofo, Antropologo triennale posizione Quadro, con specialistica 9° e 10° posizione Dirigente.

Siccome le cooperative non vogliono pagare a volte preferiscono un diplomato ad un laureato oppure propongono al laureato di fare il volontariato o tirocinio che dir si voglia o di presentarsi come diplomato e qindi abbassando il livello di inquadramento, e con mansioni da ota, osa, etc..
Per il 7° livello ci vogliono 3 anni di servizio, quindi non ci arrivi, quasi mai, visto che i contratti sono tutti a tempo determinato ovvero 1-2 anni, visto il turn-over di gente nelle cooperative. Anche con contratto a tempo indeterminato dopo 6 mesi ti mandano via e tu sei punto e a capo);
ricordo che, comunque, fino al 7 livello per l’appunto sei un semplice dipendente.
l’8° livello ( hanno l’albo) è una posizione di Quadro per Psicologo e Assistente Sociale, Sociologo, Antropologo, Pedagogista, Filosofo, quindi prenderà uno stipendio nettamente maggiore; per non parlare del 9° e 10° con Specialistica che sono livelli Dirigenziali.

Ma i Laureati Triennali non hanno tutti 180 cfu??? non vanno trattati nello stesso modo???
E i Laureati Magistrali o Specialistica non hanno tutti 300 cfu??? non vanno trattati tutti allo stesso modo???
Secondo voi, alla luce di quanto detto, è meglio prendere il Titolo di Educatore Professionale alla Facoltà di Medicina o quello Regionale o nelle varie Facoltà di Scienze della Formazione e Educazione, Lettere e Filosofia, Psicologia???

La colpa è anche nostra insomma invece di imporci con strumenti, metodi, metodologie, tecniche e Tecnologie, a noi date, durante gli studi universitari, ci confrontiamo con gli adulti, i genitori, insomma con figure che non hanno nulla di professionale ma personale e questo da il diritto agli altri di pensare che il nostro lavoro è facilmente sostituibile con qualunque altra figura sia professionale Psicologi, gli Assistenti Sociali, etc. noi non possiamo prendere il loro posto, loro si, che personale.. Se solo pensiamo che. addirittura i volontari senza Titoli possono svolgere il nostro lavoro, non so a voi, ma a me viene la pelle d’oca…
poi senza togliere che esistono differenze sostanziali tra Educatore Professionale, Ed. nido, Ed, infanzia, Scienze della Formazione Primaria, Insegnanti di Sostegno e Laureati in Scienze dell’Educazione e della Formazione, Formatori Permanenti, Continui, Educatori per gli Anziani, Educatori Insegnanti Scuola Secondaria vecchio Ordinamento, e a noi ci tolgono sempre più ambiti di lavoro…e vogliamo parlare delle pari opportunità??? dunque se andate sulle offerte di lavoro troverete cercasi Educatore Professionale Uomo, ma non è contro la Legge??? vabbè che siccome ci scambiano per Operatori hanno bisogno della forza fisica di un Uomo “Educatore Professionale” dove andremo a finire???
Secondo me ci serve un Albo, una legge quadro che ci tuteli, ora siamo in tante e tutte allo sbaraglio, ma è mai possibile??? Non vi sentite prese in giro??? ferite nell’orgoglio??? in fondo i sacrifici li abbiamo fatti anche noi.
Anche noi o chi per noi, abbiamo/hanno pagato le tasse, anche noi abbiamo investito su noi stesse, sul tempo, sui libri, sul mantenimento in città diverse…vogliamo svegliarci o continuare a dormire sugli allori (metafora Universitaria)??? Studiamo per fare le volontarie???per essere sfruttate??? e il nostro futuro??? vogliamo migliorarlo o continuare a crogiolarci, togliendo il lavoro alle ragazze dell’Europa dell’est, alle donne di servizio, alle cameriere, alle badanti, alle guardiane perché a volte ci chiedono di fare anche le notti, alle ota, asa, osa, o come capperi si chiamano loro??? vogliamo fare per sempre questi lavori umili???oh ma cos’è la Facoltà degli analfabeti???ma dove siamo arrivati???
Ancora per quando dobbiamo essere denigrati in questo modo??? e ci parlano di Welfare State o benessere di Stato????
che schifo.. questa è l'Italia.. attendo vostre risposte care colleghe facciamo qualcosa raccogliamo firme e mandiamole al Ministero, scendiamo in piazza, etc.
Vi ricordo che fino a qualche anno fa nemmeno i psicologi e gli Assistenti Sociali erano riconosciuti e non avevano un Albo ma poi si sono fatti valere sono stati riconosciuti e hanno ottenuto l’Albo … e noi cosa aspettiamo????????????????????????????????????????????
Vi attendo in molti…
vittoriana2002@yahoo.it
+39-347-9865861
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
educatrice14
53bb





MessaggioInviato: Mer 23 Gen 2008 - 3:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sicuramente non è sminuendo e insultando altri lavoratori che puoi dimostrare di essere una brava professionista.Un bel bagno di umiltà farebbe bene.
Una collega
Top
fufunkia
570b





MessaggioInviato: Gio 06 Mar 2008 - 11:39 am    Oggetto: è così Rispondi citando

Ho letto solo adesso e per caso la tua mail, e ti appoggio in ogni punto che hai riportato...purtroppo dopo tanto studio e tirocinio i risultati sono questi....speriamo in un rapido cambiamento... Shocked Un saluto laura.
Top
sonietta
c0a7





MessaggioInviato: Mer 09 Apr 2008 - 4:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

HAI PERFETTAMENTE RAGIONE
Top
SONIETTA
c0a7





MessaggioInviato: Mer 09 Apr 2008 - 4:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

MA CHE POSSIAMO FARE, IO SON ISCRITTA ALA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI E ALL'ATENEO DI CA QUESTA NOTIZIA è ARRIVATA POCHI GIORNI FA, GUARDATE NON SAPPIAM CHE FARE, LA COSA SICURA è CHE FAREM DI TUTTO AFFINCHè TUTTO CIO CAMBI........
ALLA RAGAZZA CHE HA ESPRESSO PARERE CONTRARIO VORREI CHIEDERE SE LAVORA.....SE LAVORI PER AVER AVUTO FORTUNA O ALTRO......NON PUOI PERMETTERTI DI GIUDICARCI E PARLARE A SPROPOSITO DI UN ARGOMENTO COSì DELICATO, PERCHè PER NOI LO è, INFORMATI PRIMA E LEGGI BENE CIò CHE KANTI HA ESPRESSO, PERCHè è UNA DURA REALTà CHE RIGUARDA NOI LAUREATI E SPECIALIZZANDI DI SCIENZE DELA FORMAZIONE
Top
Ospite
9721





MessaggioInviato: Ven 09 Mag 2008 - 3:32 pm    Oggetto: aiuto Rispondi citando

Ragazzi ho bisogno di aiuto sto concludedo la triennale in educatore professionale nel campo del disagio minorile devianza e marginalità(sede bari classe 18 ).sono molto indecisa su i corsi specialistici,mi aiutate?suggeritemi qualche cosa!!!!!!!!!!!posso insegnare con un 'eventuale specialistica.AIUTATRMI BACI
Top
clizia



Registrato: 10/09/08 13:00
Messaggi: 1
Residenza: parma

MessaggioInviato: Mer 10 Set 2008 - 1:14 pm    Oggetto: mestieri "umili" Rispondi citando

Davvero un peccato che chi si sente così poco valorizzato e quindi dovrebbe essere molto sensibile al problema, cada poi (e rovinosamente) paragonando e facendo di tutte le rebe un fascio tutta una serie di professioni con il solo intento denigratorio di dipingerle come sgangherate e da poco.
Peccato. E credo di parlare a nome di tutti gli infermieri Italiani che, come sai, hanno fatto un percorso di studi cronologicamente ed in ordine di CFU del tutto sovrapponibile al tuo, e che tu invece apostrofi in modo manifesto come professione per la quale bisogna abbassarsi.Meno male che non hai preso la laurea VO; credo che in quel caso saresti in prima fila ad additare come accattone le triennaliste!
Non so chi abbia avuto un tale ascendete su voi studenti all'epoca ma in università è stato da subito chiaro che la triennale non sarebbe stata la stessa cosa del vecchio ordinamento; casomai qualcuno ha optato per passare alla triennale per assicurarsi comunque un titolo e con la scorciatoia. Credo comunque tu possa rimediare: invece di scervellarti per poi enunciare spocchiosi proclami, fai un salto in università e iscriviti alla specialistica: visto che sei così preparata sarà un gioco da ragazzi. E che ce vo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
madil
5d91





MessaggioInviato: Mar 10 Mar 2009 - 7:37 am    Oggetto: cio' che non amo del mio lavoro Rispondi citando

Un saluto a tutte,
sono una educatrice,ho esperienza in vari settori,ho 45 anni e so di non essere perfettamente preparata ad affrontare i vari disagi che ogni giorno affrontiamo sul nostro percorso lavorativo.
Non basta una triennale o una specialistica a preparare a tale lavoro,gli errori educativi e riabilitativi sono danni irrimediabili.
Ci andrei cauta a sentirmi tanto pronta e tanto preparata,capisco la tua giovane eta',il tuo entusiasmo ma credimi,il buonsenso,l'umilta' e il non sentirsi mai completo da un punto di vista formativo,fanno la differenza di un educatore serio e ed uno vittima dei suoi deliri di onnipotenza.
Non e' un appunto e' un sorriso e un ripensare a quando si era convinti a vent'anni di sapere tutto.
Auguri!
Maria
Top
blondie
57f1





MessaggioInviato: Lun 04 Apr 2011 - 9:44 am    Oggetto: educatori con corso regionale super professionalizzante Rispondi citando

i psicologi????!!!!! Ma come k... scrive qualcuno dopo anni e anni di università (a sentire voi?!). E comunque vorrei aggiungere un fatto: qui il problem è generazionale, di qualcuno che negli anni '70 ha avuto tutto (e continua ad avere) con poco o nulla, e altri a cui si chiede la luna per avere una miseri... Non vi dicono niente gli educatori promossi dopo un ridicolissimo corsetto regionale? Sapete quanti ne incontro nel mio lavoro? E sapete che, a differenza dei laureati, questi signorotti sono tutti lavoratori a tempo con tutti quei diritti che un dipendente di cooperativa semplicemnte si sogna? Facciamoci gli auguri, cari educatori laureati!!!
Top
UBI MAIOR MINOR CESSAT
523a





MessaggioInviato: Ven 30 Set 2011 - 7:48 am    Oggetto: Re: educatori con corso regionale super professionalizzante Rispondi citando

blondie ha scritto:
i psicologi????!!!!! Ma come k... scrive qualcuno dopo anni e anni di università (a sentire voi?!). E comunque vorrei aggiungere un fatto: qui il problem è generazionale, di qualcuno che negli anni '70 ha avuto tutto (e continua ad avere) con poco o nulla, e altri a cui si chiede la luna per avere una miseri... Non vi dicono niente gli educatori promossi dopo un ridicolissimo corsetto regionale? Sapete quanti ne incontro nel mio lavoro? E sapete che, a differenza dei laureati, questi signorotti sono tutti lavoratori a tempo con tutti quei diritti che un dipendente di cooperativa semplicemnte si sogna? Facciamoci gli auguri, cari educatori laureati!!!
e
Ciao a tutti
Allora ,sono un'infermiera laureata magistrale,lavoro fianco a fianco con infermieri diplomati al corso regionale,svolgo le stesse mansioni .
Corso regionale infermieri 2 anni scuola superiore + 3 corso professionale.
laureato triennale maturita' + 3 anni universita' - magistrale 5 anni universita'..
Attualmente nella mia ASL esistono infermieri in possesso del titolo regionale che ricoprono mansioni spettanti al laureato Magistrale!!!
NN AGGIUNGO ALTRO. BYE Embarassed Twisted Evil Twisted Evil Evil or Very Mad
Top
NALAREY



Registrato: 02/10/11 08:02
Messaggi: 1
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Dom 02 Ott 2011 - 8:26 am    Oggetto: Re: educatori con corso regionale super professionalizzante Rispondi citando

UBI MAIOR MINOR CESSAT ha scritto:
blondie ha scritto:
i psicologi????!!!!! Ma come k... scrive qualcuno dopo anni e anni di università (a sentire voi?!). E comunque vorrei aggiungere un fatto: qui il problem è generazionale, di qualcuno che negli anni '70 ha avuto tutto (e continua ad avere) con poco o nulla, e altri a cui si chiede la luna per avere una miseri... Non vi dicono niente gli educatori promossi dopo un ridicolissimo corsetto regionale? Sapete quanti ne incontro nel mio lavoro? E sapete che, a differenza dei laureati, questi signorotti sono tutti lavoratori a tempo con tutti quei diritti che un dipendente di cooperativa semplicemnte si sogna? Facciamoci gli auguri, cari educatori laureati!!!
e
Ciao a tutti
Allora ,sono un'infermiera laureata magistrale,lavoro fianco a fianco con infermieri diplomati al corso regionale,svolgo le stesse mansioni .
Corso regionale infermieri 2 anni scuola superiore + 3 corso professionale.
laureato triennale maturita' + 3 anni universita' - magistrale 5 anni universita'..
Attualmente nella mia ASL esistono infermieri in possesso del titolo regionale che ricoprono mansioni spettanti al laureato Magistrale!!!
NN AGGIUNGO ALTRO. BYE Embarassed Twisted Evil Twisted Evil Evil or Very Mad



Cara collega, sono un'infermiera professionale di serie B, cioè una di quelle che ha solo due anni di superiori e tre di corso professionale, sono solo 21 anni che lavoro e sulla mia strada professionale (ovviamente) ho visto passare tante colleghe che come te, hanno frequentato l'università. La differenza tra noi e voi sta nel fatto che voi siete tanta teoria, noi tanta pratica. Al paziente ricoverato, magari tumorale, che soffre, non gliene frega niente di avere una persona che conosce perfettamente il meccanismo d'azione del lasix, un paziente che soffre desidera che la vena venga presa al primo colpo e che magari un catetere venga inserito in fretta e non dopo mezz'ora di ravanamenti in mezzo alle gambe o altrove. E ti assicuro che visto che sono vecchia del mestiere, di persone che si riempiono la bocca di titoli accademici ne ho viste veramente tante, ma che sanno lavorare proprio poche.
Poi spiegami quali sarebbero le tue mansioni rispetto alle mie, se suona un campanello e un paziente ha bisogno di urinare o altro, come rispondo io a quel bisogno ci rispondi anche tu, altrimenti se per te questo è dequalificante, avresti dovuto laurearti in medicina. Ricordati che un infermiere è un infermiere con la laurea o senza laurea, lo sbaglio è questo per fare l'infermiere la laurea non serve, la nostra preparazione è comunque una buona preparazione scientifica.Mi pare che poi il nostro titolo sia equiparato al vostro, anzi se una laureata viene assunta oggi ha un livello inferiore al mio, tu sarai D0 o D1 o D2, io D6. Ultima cosa, le persone come te dovrebbero rispettare, il lavoro delle persone che erano già sul campo quando voi andavate ancora in giro con il pannolino.
Buon lavoro collega, spero di non averti offeso, un consiglio prima di parlare informati, non sei un piccolo medico solo perchè hai la laurea.
Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> nonprofitonline Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it