Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
LEGGE 104 ACQUISTO AUTO
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 15, 16, 17 ... 33, 34, 35  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
miRk78
0225





MessaggioInviato: Lun 25 Ott 2010 - 5:34 pm    Oggetto: CONDIZIONE DI REVISIONE Rispondi citando

Gent.mo Professore,
vista la sua disponibilità vorrei porle un quesito:

E' possibile acquistare ALLA DATA ODIERNA un'auto con IVA al 4% per la legge 104 intestandola a persona disabile ai sensi dell'art. 8 legge 449/97 e art. 30 legge 388/2000 e con indennità di accompagnamento con verbale emesso in data 26.11.2009 con validità provvisoria di 12 mesi(è barrata infatti con un "SI" dove si chiede se si ravvisano le condizioni per una revisione del giudizio)?

In poche parole, il fatto che ci sia la condizione di revisione è un ostacolo all'acquisto in data odierna?

Grazie mille,

Cordiali saluti
Top
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3436

MessaggioInviato: Lun 25 Ott 2010 - 8:01 pm    Oggetto: Re: CONDIZIONE DI REVISIONE Rispondi citando

miRk78 ha scritto:
Gent.mo Professore,
vista la sua disponibilità vorrei porle un quesito:

E' possibile acquistare ALLA DATA ODIERNA un'auto con IVA al 4% per la legge 104 intestandola a persona disabile ai sensi dell'art. 8 legge 449/97 e art. 30 legge 388/2000 e con indennità di accompagnamento con verbale emesso in data 26.11.2009 con validità provvisoria di 12 mesi(è barrata infatti con un "SI" dove si chiede se si ravvisano le condizioni per una revisione del giudizio)?

In poche parole, il fatto che ci sia la condizione di revisione è un ostacolo all'acquisto in data odierna?

Grazie mille,

Cordiali saluti



La condizione di rivedibilità del Verbale soggetto a scadenza è irrilevante.

Infatti L'Ag. delle Entrate o il concessionario non può rigettare una richiesta di agevolazione in relazione ad una rivedibilità programmata del verbale.

Per chiarezza le riporto quanto esposto nella Guida dell'Ag. delle Entrate Reg. Sicilia:

http://sicilia.agenziaentrate.it/sites/sicilia/files/private/docs/Agevolazioni%20disabili%20auto.pdf

Al punto 10 (pag. 11) può constatare lei stesso quanto copio e riporto:

--------------------
Rivedibilità
In alcuni verbali, le commissioni mediche preposte, pur accertando un
grado di disabilità elevato invitano spesso il paziente a ripresentarsi dopo
un certo tempo per un riesame della situazione.
Secondo un’opinione diffusa, ma non condivisibile, questa prassi
conterrebbe una contraddizione tra la “permanenza” (dell’handicap)
richiesta dalla norma e l’eventuale “rivedibilità” disposta dalla
commissione sanitaria. In sostanza, secondo tale opinione, se la
commissione dispone un’ulteriore visita dopo un certo tempo vuol dire che
l’invalidità accertata non è definitiva e quindi, non è permanente. Di
conseguenza le agevolazioni non andrebbero riconosciute in tutti i casi in
cui nei verbali delle commissioni risulterebbero apposta la dicitura
“ripresentarsi tra…”.
E’ opportuno precisare che il controllo della permanenza
dell’handicap è prescritto dall’art. 8 del Decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri del 13 gennaio 2000, che disciplina l’attività di
accertamento delle commissioni mediche, e i criteri di accertamento delle
condizioni di disabilità.
E’ necessario chiarire che tutta la normativa che riguarda i disabili
non è imperniata solo sull’accertamento della disabilità ai fini del
riconoscimento di eventuali indennità e di altri benefici, ma soprattutto
sulla possibilità di recupero, per quanto possibile, da parte degli stessi, della capacità di apprendere, di lavorare e di condurre una vita di relazione con le persone e con le cose. Peraltro, in conformità a quanto accertato, le
commissioni mediche “formulano, in una relazione conclusiva,
suggerimenti in ordine ad eventuali forme di sostegno e strumenti tecnici
necessari per l’inserimento o il mantenimento al lavoro del disabile.”.
Da quanto esposto si evince che la rivedibilità non è necessariamente
connessa ad una revisione della gravità o meno dell’handicap, ben potendo essere solo un controllo sull’efficacia delle forme di sostegno. Tuttavia, non si può escludere che nuovi strumenti, per es. protesi di nuova concezione, oppure interventi chirurgici prima impossibili, consentano un recupero funzionale con conseguente riduzione della gravità, anche al di sotto del limite minimo previsto per il riconoscimento del diritto alle agevolazioni.
D’altra parte, come già precisato in altro punto di questa dispensa, il
significato di “ permanente” è diverso da “irreversibile” e, pertanto, non c’è alcuna contraddizione tra il termine ”permanente”, riferito all’handicap, e l’eventuale prescrizione di ripresentarsi alla commissione medica per un
controllo dopo un certo tempo.
Pertanto è possibile che gli uffici procedano a controlli, anche in
anni successivi a quello in cui è stato riconosciuto il diritto alle
agevolazioni, richiedendo agli interessati copia del nuovo verbale redatto
dalla commissione medica che ha effettuato il controllo.
---------------

Ciò che è in potere dell'Ag. delle Entrate è l'eventuale richiesta dei futuri verbali per constatare la conferma dell'handicap e i requisiti necessari.


Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
0225





MessaggioInviato: Lun 25 Ott 2010 - 8:22 pm    Oggetto: miRk78 Rispondi citando

Grazie innanzitutto per il celere riscontro.
Purtroppo in concessionaria il venditore che ho interpellato non era molto ferrati in materia di agevolazione fiscale per disabili.
Infatti, secondo il suo parere, avrei dovuto attendere la visita futura per avere una certificazione definitiva per poter godere dell'iva agevolata sull'acquisto dell'auto.

Ora sottoporrò all'attenzione del venditore il file pdf che mi ha gentilmente linkato, sperando di chiarire ogni dubbio da parte della concessionaria.

La ringrazio di cuore.
Top
Ospite
9720





MessaggioInviato: Lun 06 Dic 2010 - 2:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

sono un invalido civile al 100% per patologia oncologica operata tre volte al femore sinistro per fortuna non necessito di nessun ausilio per camminare ma ho bisogno del cambio automatico posso usufruire della detrazione fiscale per l'acquisto dell'auto al 4%?
Ricordo che non possiedo la patente speciale in quanto il cambio automatico fortunatamente risolve tutti i miei problemi.
Per avere la detrazione devo possedere per forza la patente speciale?devo richiedere anche l'handicap oltre alla invalidità civile che gia possiedo?
Top
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3436

MessaggioInviato: Mar 07 Dic 2010 - 2:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
sono un invalido civile al 100% per patologia oncologica operata tre volte al femore sinistro per fortuna non necessito di nessun ausilio per camminare ma ho bisogno del cambio automatico posso usufruire della detrazione fiscale per l'acquisto dell'auto al 4%?
Ricordo che non possiedo la patente speciale in quanto il cambio automatico fortunatamente risolve tutti i miei problemi.
Per avere la detrazione devo possedere per forza la patente speciale?devo richiedere anche l'handicap oltre alla invalidità civile che gia possiedo?


Solo se il cambio automatico è stato "imposto" dall'apposita commissione rilascio patente di guida può rientrare nelle agevolazioni fiscali.

Se non è così occorre verificare altre condizioni che possono o meno essere state certificate nel verbale ASL di invalidità (ancor prima di leggere il verbale ritengo in ogni caso difficile il rientro per quanto lei ha riportato nel quesito).

in ogni caso se vuole togliersi ogni dubbio può contattarmi in privato in tutta gratuità per verificare se è possibile una possibilità di rientro nella legge entrando in merito.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Fabiossj4



Registrato: 04/01/11 18:34
Messaggi: 1
Residenza: Veneto

MessaggioInviato: Mar 04 Gen 2011 - 6:41 pm    Oggetto: info acquisto auto con iva agevolata Rispondi citando

Gentilissimo Proff. Maurizio avrei una domanda da porle.
Mio padre vorrebbe acquistare un'auto usufruendo delle agevolazioni per disabili.

Volevo spiegarle velocemente la situazione.
Mia nonna risulta residente da sola e mio padre nonostante sia costantemente a casa sua per fornirle assistenza risulta risiedere in un altro domicilio cioè dove abitiamo.
Sempre mia nonna non risulta a carico fiscale di mio padre.
Siamo in possesso del certificato di Commissione medica di prima istanza e di certificato medico dell'Inps ove viene riconosciuto che la stessa risulta:
INVALIDA CON DIRITTO ALL'INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO (morbo di Alzahimer,cardiopatia ipertensiva in portatrice di P.M. arificiale) con anche certificazione documentata della Regione Veneto che concede l'indennità di accompagnamento (cat. 42).

Per l'acquisto della nuova auto il concessionario mi ha detto che necessita anche di:
-Legge 104 (di cui non siamo in possesso poichè non è mai stata fatta richiesta da parte nostra) e accompagniatoria.

Vorrei sapere da Lei se cè la possibilità di usufruire dell'agevolazione con la documentazione da noi attualmente in possesso (o se necessaria anche la 104) per l'acquisto di un'auto di 170cv 2.0 diesel e se potrà essere intestata a mio padre nonostante mia nonna non risulti a carico nostro e il veicolo verrà utilizzato anche per le sue necessità.

La ringrazio anticipatamente.

Saluti

Fabio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3436

MessaggioInviato: Mar 04 Gen 2011 - 8:21 pm    Oggetto: Re: info acquisto auto con iva agevolata Rispondi citando

Fabiossj4 ha scritto:
Gentilissimo Proff. Maurizio avrei una domanda da porle.
Mio padre vorrebbe acquistare un'auto usufruendo delle agevolazioni per disabili.

Volevo spiegarle velocemente la situazione.
Mia nonna risulta residente da sola e mio padre nonostante sia costantemente a casa sua per fornirle assistenza risulta risiedere in un altro domicilio cioè dove abitiamo.
Sempre mia nonna non risulta a carico fiscale di mio padre.
Siamo in possesso del certificato di Commissione medica di prima istanza e di certificato medico dell'Inps ove viene riconosciuto che la stessa risulta:
INVALIDA CON DIRITTO ALL'INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO (morbo di Alzahimer,cardiopatia ipertensiva in portatrice di P.M. arificiale) con anche certificazione documentata della Regione Veneto che concede l'indennità di accompagnamento (cat. 42).

Per l'acquisto della nuova auto il concessionario mi ha detto che necessita anche di:
-Legge 104 (di cui non siamo in possesso poichè non è mai stata fatta richiesta da parte nostra) e accompagniatoria.

Vorrei sapere da Lei se cè la possibilità di usufruire dell'agevolazione con la documentazione da noi attualmente in possesso (o se necessaria anche la 104) per l'acquisto di un'auto di 170cv 2.0 diesel e se potrà essere intestata a mio padre nonostante mia nonna non risulti a carico nostro e il veicolo verrà utilizzato anche per le sue necessità.

La ringrazio anticipatamente.

Saluti

Fabio


Sua nonna è riconosciuta invalida per disabilità mentale/cardiaca con diritto a percepire l'indennità di accompagnamento.

Per fruire delle agevolazioni nel settore auto occorre rientrare in almeno una delle seguenti 9 condizioni:


1. I titolari di patente B speciale, con ridotte o impedite capacità motorie con l'obbligo di utilizzare particolari dispositivi di guida per veicoli a cui siano state apportate le modifiche prescritte dalla commissione medica provinciale per le patenti speciali e riportate sulla patente di guida.

2. Le persone con disabilità motoria che, per la natura del loro handicap, necessitano di particolari adattamenti al veicolo per essere trasportati da altri (veicoli adattati per il trasporto).

3. Le persone con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni a cui sia stata riconosciuta la condizione di persona handicappata in situazione di gravità ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92 dalle competenti commissioni mediche (veicoli senza alcun adattamento).

4. Le persone con deficit psichico a cui sia stato riconosciuto il diritto a percepire l'indennità di accompagnamento e a cui sia stata accertata la condizione di handicap grave ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92 dalle competenti commissioni mediche (veicoli senza alcun adattamento).

5. Le persone cieche assolute, cieche parziali, ipovendenti gravi e sordomute (veicoli non adattati). Si precisa che per non vedenti ai fini delle agevolazioni fiscali per l'acquisto di un veicolo, si intendono coloro che sono affetti da cecità assoluta, da cecità parziale o da grave ipovisione; mentre per quanto riguarda le persone definite sordomute, si intendono coloro che sono colpiti da sordità alla nascita o prima dell'apprendimento della lingua parlata.

6. I familiari che hanno fiscalmente in carico minorenni o adulti con grave disabilità motoria che necessitano di particolari adattamenti al veicolo per la guida o per essere trasportati (veicoli adattati per la guida o per il trasporto).

7. I familiari che hanno fiscalmente in carico minorenni o adulti ciechi assoluti, ciechi parziali, ipovendenti gravi o sordomuti (veicoli senza alcun adattamento).

8. I familiari che hanno fiscalmente a carico minorenni o adulti con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni a cui sia stata riconosciuta la condizione di persona handicappata in situazione di gravità ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92 dalle competenti commissioni mediche (veicoli senza alcun adattamento).

9. I familiari che hanno fiscalmente in carico minorenni o adulti con deficit psichico a cui sia stato riconosciuto il diritto a percepire l'indennità di accompagnamento e a cui sia stata accertata la condizione di handicap grave ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92 dalle competenti commissioni mediche (veicoli senza alcun adattamento). Nel caso di minorenni non è ammesso l'esonero dal pagamento della tassa automobilistica se l'interessato ha diritto all'indennità di frequenza anche se è stata riconosciuta una condizione di handicap grave ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92.


Sua nonna con disabilità mentale (morbo di Alzheimer) poteva rientrare in diritto (come afferma giustamente il concessionario) nei punti 4 e 9 solo se in possesso di certificazione di handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3).

Pertanto entrando in merito sua nonna..:

- non rientra nel punto 1 in quanto non guida veicoli con patente speciale;

- non rientra nei punti 3,4,8,9 in quanto non è in possesso della certificazione di cui alla legge 104 di handicap grave;

- non rientra nei punti 5 e 7 in quanto non ha disabilità sensoriale;

Rimangono i punti 2 e 6 che riguardano le gravi disabilità motorie. Nella fattispecie occorre verificare per quale motivo è stata riconosciuta alla nonna l'indennità di accompagnamento.

Se tale indennità (legge 18/80) è stata concessa per grave disabilità motoria (disabile non deambulante) e per il trasporto è necessario adattare il veicolo è possibile rientrare nelle agevolazioni fiscali. Se diversamente (e probabilmente) l'indennità di accompagnamento è stata riconosciuta in quanto non capace di compiere gli atti quotidiani della vita (per patologia mentale o cardiaca) in tal caso non è necessario adattare l'auto (disabilità non motoria) e non si rientra nel diritto delle agevolazioni auto. In questo ultimo caso occorre, come ha affermato il concessionario, ottenere la certificazione inerente la legge 104 relativa ad un handicap grave.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
iruy27
5239





MessaggioInviato: Ven 07 Gen 2011 - 10:00 am    Oggetto: dubbio Rispondi citando

Gent.mo prof.Maurizio le vorrei porre un quesito:mia moglie e' stata riconosciuta invalida al 50% come soggetto con ridotte capacita' motorie permanenti.La signora risulta con deambulazione autonoma e autonomia persoanale conservata.Dovrei acquistare un'auto e vorrei sapere se rientro nei parametri della legge 104 per iva agevolata e esenzione bollo.Inoltre vorrei anche sapere se debbo obbligatoriamente modificare l'auto ,faccio inoltre presente che lei e' fiscalmente a mio carico.Intestandomi l'auto sono necessarie le modifiche di legge.?La ringrazio anticipatamente e la saluto.
Top
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3436

MessaggioInviato: Ven 07 Gen 2011 - 8:31 pm    Oggetto: Re: dubbio Rispondi citando

iruy27 ha scritto:
Gent.mo prof.Maurizio le vorrei porre un quesito:mia moglie e' stata riconosciuta invalida al 50% come soggetto con ridotte capacita' motorie permanenti.La signora risulta con deambulazione autonoma e autonomia persoanale conservata.Dovrei acquistare un'auto e vorrei sapere se rientro nei parametri della legge 104 per iva agevolata e esenzione bollo.Inoltre vorrei anche sapere se debbo obbligatoriamente modificare l'auto ,faccio inoltre presente che lei e' fiscalmente a mio carico.Intestandomi l'auto sono necessarie le modifiche di legge.?La ringrazio anticipatamente e la saluto.


Per quanto lei riporta sua moglie è riconosciuta invalida civile con ridotte capacità motorie.

Non riportando nel quesito altri riconoscimenti relativi a 104/handicap il rientro nel diritto delle agevolazioni si riduce all'eventuale sola condizione di:

disabili titolari di patente B speciale, con ridotte o impedite capacità motorie con l'obbligo di utilizzare particolari dispositivi di guida per veicoli a cui siano state apportate le modifiche prescritte dalla commissione medica provinciale per le patenti speciali e riportate sulla patente di guida.

Ne consegue la domanda:

Sua moglie è titolare di patente speciale con obbligo di adattamenti alla guida? in caso negativo non è possibile accedere alle agevolazioni fiscali del settore auto.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Marco da Taranto
9735





MessaggioInviato: Sab 08 Gen 2011 - 11:23 am    Oggetto: Acquisto auto Rispondi citando

Salve sono una donna disabile che usufruisce della legge 104 e vorrei acquistare un'auto con le agevolazioni che mi spettano.. ho trovato l'auto che mi interessa ma è in una concessionaria BMW di Torino. Ho contattato il venditore della concessionaria e mi dice che per l'acquisto devo assolutamente recarmi sul posto, cosa per me molto difficoltosa dato che sono di Taranto.. Ho chiesto se era possibile mandare l'auto nella concessionaria BMW di Taranto ma mi hanno risposto che non è possibile.. vorrei sapere se ce qualcosa che posso fare, se cè la possibilita' di fare una delega in modo che vada un mio parente o se posso farmi mandare i documenti di acquisto e firmarli con l'autentificazione del mio comune insomma se posso far qualcosa. La ringrazio anticipatamente.
Top
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3436

MessaggioInviato: Sab 08 Gen 2011 - 1:28 pm    Oggetto: Re: Acquisto auto Rispondi citando

Marco da Taranto ha scritto:
Salve sono una donna disabile che usufruisce della legge 104 e vorrei acquistare un'auto con le agevolazioni che mi spettano.. ho trovato l'auto che mi interessa ma è in una concessionaria BMW di Torino. Ho contattato il venditore della concessionaria e mi dice che per l'acquisto devo assolutamente recarmi sul posto, cosa per me molto difficoltosa dato che sono di Taranto.. Ho chiesto se era possibile mandare l'auto nella concessionaria BMW di Taranto ma mi hanno risposto che non è possibile.. vorrei sapere se ce qualcosa che posso fare, se cè la possibilita' di fare una delega in modo che vada un mio parente o se posso farmi mandare i documenti di acquisto e firmarli con l'autentificazione del mio comune insomma se posso far qualcosa. La ringrazio anticipatamente.


Essendo un bene mobile registrato occorre una procura notarile al suo parente.

Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
9735





MessaggioInviato: Sab 08 Gen 2011 - 3:10 pm    Oggetto: Re: Acquisto auto Rispondi citando

Prof. Maurizio ha scritto:
Marco da Taranto ha scritto:
Salve sono una donna disabile che usufruisce della legge 104 e vorrei acquistare un'auto con le agevolazioni che mi spettano.. ho trovato l'auto che mi interessa ma è in una concessionaria BMW di Torino. Ho contattato il venditore della concessionaria e mi dice che per l'acquisto devo assolutamente recarmi sul posto, cosa per me molto difficoltosa dato che sono di Taranto.. Ho chiesto se era possibile mandare l'auto nella concessionaria BMW di Taranto ma mi hanno risposto che non è possibile.. vorrei sapere se ce qualcosa che posso fare, se cè la possibilita' di fare una delega in modo che vada un mio parente o se posso farmi mandare i documenti di acquisto e firmarli con l'autentificazione del mio comune insomma se posso far qualcosa. La ringrazio anticipatamente.


Essendo un bene mobile registrato occorre una procura notarile al suo parente.

Salve.

Maurizio.



La ringrazio ed a chi mi dovrei rivolgere per la procura notarile, un notaio mi sapra' dare spero tutte le informazioni necessarie spero. La ringrazio tantissimo.
Top
Ospite
5239





MessaggioInviato: Sab 08 Gen 2011 - 11:03 pm    Oggetto: Re: dubbio Rispondi citando

Prof. Maurizio ha scritto:
iruy27 ha scritto:
Gent.mo prof.Maurizio le vorrei porre un quesito:mia moglie e' stata riconosciuta invalida al 50% come soggetto con ridotte capacita' motorie permanenti.La signora risulta con deambulazione autonoma e autonomia persoanale conservata.Dovrei acquistare un'auto e vorrei sapere se rientro nei parametri della legge 104 per iva agevolata e esenzione bollo.Inoltre vorrei anche sapere se debbo obbligatoriamente modificare l'auto ,faccio inoltre presente che lei e' fiscalmente a mio carico.Intestandomi l'auto sono necessarie le modifiche di legge.?La ringrazio anticipatamente e la saluto.


Per quanto lei riporta sua moglie è riconosciuta invalida civile con ridotte capacità motorie.

Non riportando nel quesito altri riconoscimenti relativi a 104/handicap il rientro nel diritto delle agevolazioni si riduce all'eventuale sola condizione di:

disabili titolari di patente B speciale, con ridotte o impedite capacità motorie con l'obbligo di utilizzare particolari dispositivi di guida per veicoli a cui siano state apportate le modifiche prescritte dalla commissione medica provinciale per le patenti speciali e riportate sulla patente di guida.

Ne consegue la domanda:

Sua moglie è titolare di patente speciale con obbligo di adattamenti alla guida? in caso negativo non è possibile accedere alle agevolazioni fiscali del settore auto.

Salve.

Maurizio.

La ringrazio per la sua celerita' e le volevo sottoporre un'altro quesito:sono stato all'agenzia delle entrate del mio paese e mi hanno rilasciato il modulo per l'esenzione del bollo in quanto risulta dal referto 104 che mia moglie rientra nell'esenzione.Quindi per deduzione credo che rientri anche nell'agevolazione iva.Ho girato un po' di siti in internet ma non ho trovato nulla che specifichi che c'e' bisogno di patente speciale per avere gli sgravi fiscali.Inoltre non ho trovato risposta alla mia domanda precedente"intestando l'auto a me debbo modificare l'auto?
La ringrazio anticipatamente e rinnovo i saluti.
Top
Prof. Maurizio



Registrato: 24/06/08 12:50
Messaggi: 3436

MessaggioInviato: Sab 08 Gen 2011 - 11:31 pm    Oggetto: Re: dubbio Rispondi citando

Anonymous ha scritto:
Prof. Maurizio ha scritto:
iruy27 ha scritto:
Gent.mo prof.Maurizio le vorrei porre un quesito:mia moglie e' stata riconosciuta invalida al 50% come soggetto con ridotte capacita' motorie permanenti.La signora risulta con deambulazione autonoma e autonomia persoanale conservata.Dovrei acquistare un'auto e vorrei sapere se rientro nei parametri della legge 104 per iva agevolata e esenzione bollo.Inoltre vorrei anche sapere se debbo obbligatoriamente modificare l'auto ,faccio inoltre presente che lei e' fiscalmente a mio carico.Intestandomi l'auto sono necessarie le modifiche di legge.?La ringrazio anticipatamente e la saluto.


Per quanto lei riporta sua moglie è riconosciuta invalida civile con ridotte capacità motorie.

Non riportando nel quesito altri riconoscimenti relativi a 104/handicap il rientro nel diritto delle agevolazioni si riduce all'eventuale sola condizione di:

disabili titolari di patente B speciale, con ridotte o impedite capacità motorie con l'obbligo di utilizzare particolari dispositivi di guida per veicoli a cui siano state apportate le modifiche prescritte dalla commissione medica provinciale per le patenti speciali e riportate sulla patente di guida.

Ne consegue la domanda:

Sua moglie è titolare di patente speciale con obbligo di adattamenti alla guida? in caso negativo non è possibile accedere alle agevolazioni fiscali del settore auto.

Salve.

Maurizio.

La ringrazio per la sua celerita' e le volevo sottoporre un'altro quesito:sono stato all'agenzia delle entrate del mio paese e mi hanno rilasciato il modulo per l'esenzione del bollo in quanto risulta dal referto 104 che mia moglie rientra nell'esenzione.Quindi per deduzione credo che rientri anche nell'agevolazione iva.Ho girato un po' di siti in internet ma non ho trovato nulla che specifichi che c'e' bisogno di patente speciale per avere gli sgravi fiscali.Inoltre non ho trovato risposta alla mia domanda precedente"intestando l'auto a me debbo modificare l'auto?
La ringrazio anticipatamente e rinnovo i saluti.


Alcune regioni (Emilia Romagna, Lombardia, ..) in virtù di proprie disposizioni regionali hanno concesso l'esonero della tassa di proprietà del veicolo oltre a chi rientra nelle condizioni previste anche chi è riconosciuto con con il solo requisito dell'handicap grave (art. 3 comma 3 L.104/92).

Occorre distinguere in tal caso il rientro nella agevolazioni auto di carattere nazionale (Iva ridotta, detrazione IRPEF, esonero I.E.) dal pagamento regionale della tassa di proprietà del mezzo (detto bollo auto) che viene invece regolamentato da disposizioni regionali.

Pertanto se il disabile risiede in una delle regioni che concedono tale esonero con il solo handicap grave non è detto che si rientri nelle agevolazioni fiscali nazionali per l'acquisto o la detrazione.

Inoltre in caso di "errore" dell'Agenzia delle Entrate, entro i termini di legge di prescrizione, la Tributaria (organo di controllo dell'Ag. delle Entrate) può ingiungere eventuali somme derivanti da concessioni non in diritto anche se lo sbaglio è dell'Agenzia stessa (art. 2033 cod. civ.).

Riguardo alle ridotte capacita' motorie e l'obbligo di possedere patente speciale con adattamenti alla guida le consiglio (per evitare ingiunzioni da parte della Tributaria anche a distanza di anni) di leggere la Guida ufficiale Italiana dell'Ag. delle Entrate:

http://www.inca.it/NR/rdonlyres/5B0852DE-AAC8-48D8-A547-3692BEE895DD/5071/guida_disabili_giugno_2011.pdf

A pag. 4 della guida ufficiale può verificare che il rientro per l'iva è solo per (riporto):

Sono ammesse alle agevolazioni le seguenti categorie di disabili:1. non vedenti e sordi;
2. disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità
di accompagnamento;
3. disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o
affetti da pluriamputazioni;
4. disabili con ridotte o impedite capacità motorie.


Sua moglie dovrebbe (in teoria) rientrare nel punto 4, ma purtroppo a seguire è disposto che:

I disabili di cui al punto 4 sono coloro che presentano ridotte o impedite capacità motorie e che non risultano, contemporaneamente, “affetti da grave limitazione della capacità di deambulazione”. Solo per tale categoria di disabili il diritto alle agevolazioni continua ad essere condizionato all’adattamento del veicolo.

L'adattamento dell'auto per tale categoria è obbligatorio deve essere debitamente prescritto e non un optional. Deve inoltre risultare nella carta di circolazione del veicolo, lo può verificare a pag. 11 della stessa guida (Esempio di adattamenti: pedana sollevatrice ad azione meccanica/elettrica/idraulica; scivolo a scomparsa ad azione meccanica/elettrica/idraulica; braccio sollevatore ad azione meccanica/elettrica/idraulica; paranco ad azionamento meccanico/elettrico/idraulico;...ecc.ecc.).


Se lei legge attentamente il verbale ASL di sua moglie nella parte in cui si fa riferimento al rientro nelle agevolazioni fiscali relativamente alle ridotte capacità motorie sicuramente è stato ricondotto tale diritto alla legge 449 1997 art. 8 (disabili con ridotte capacità motorie).

Può consultare lei stesso la disposizione normativa (da cui la stessa guida ufficiale dell'Ag. delle Entrate è stata tratta):

http://www.parlamento.it/parlam/leggi/97449l.htm

All'art. 8 è disposto (riporto i primi 2 commi):

_________________________________________

Art. 8.
(Disposizioni a favore dei soggetti portatori di handicap)

1. All'articolo 13-bis, comma 1, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, il terzo e il quarto periodo sono sostituiti dai seguenti: "Le spese riguardanti i mezzi necessari all'accompagnamento, alla deambulazione, alla locomozione e al sollevamento e per sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e le possibilità di integrazione dei soggetti di cui all'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, si assumono integralmente. Tra i mezzi necessari per la locomozione dei soggetti indicati nel precedente periodo, con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, si comprendono i motoveicoli e gli autoveicoli di cui, rispettivamente, agli articoli 53, comma 1, lettere b), c) ed f), e 54, comma 1, lettere a), c) ed f), del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, anche se prodotti in serie e adattati in funzione delle suddette limitazioni permanenti delle capacità motorie. Tra i veicoli adattati alla guida sono compresi anche quelli dotati di solo cambio automatico, purchè prescritto dalla commissione medica locale di cui all'articolo 119 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285. La detrazione spetta una sola volta in un periodo di quattro anni, salvo i casi in cui dal Pubblico registro automobilistico risulti che il suddetto veicolo sia stato cancellato da detto registro, e con riferimento a un solo veicolo, nei limiti della spesa di lire trentacinque milioni o, nei casi in cui risultasse che il suddetto veicolo sia stato rubato e non ritrovato, nei limiti della spesa massima di lire trentacinque milioni da cui va detratto l'eventuale rimborso assicurativo. È consentito, alternativamente, di ripartire la predetta detrazione in quattro quote annuali costanti e di pari importo".

2. Per i soggetti di cui all'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, non possessori di reddito, la detrazione di cui al comma 1 spetta al possessore di reddito di cui risultano a carico.
______________________________________

Le ho sottolineato la parte che prevede l'obbligo di adattamento da parte della Commissione patenti guida speciale (art. 119 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285)

http://www.handylex.org/stato/d300492.shtml

In sostanza l'adattamento alla guida è imposto ai sensi della legge 449/97 art. 8 (disabili con ridotte capacità motorie) e art. 119 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Commissione per la valutazione dei requisiti al conseguimento della patente di guida).

Infine l'auto può intestarla a lei solo se sua moglie ha un reddito annuo non superiore a 2.840,51 euro (Vedi pag.8 punto 7 della guida che riguarda il punto 2 dell'art. 8 della legge 449/97 suddetta e che ho riportato).


Salve.

Maurizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
kenpachi



Registrato: 13/01/11 11:11
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Gio 13 Gen 2011 - 11:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Salve, io ho acquistato una macchia nell'ottobre 2008 usando la legge 104. (invalidità del 100%)

volevo sapere se era possibile vendere l'auto e acquistarne un altra dopo 2 anni e 3 mesi, utilizzando nuovamente la legge 104.
se si, c'è qualcosa di particolare da fare?
grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 15, 16, 17 ... 33, 34, 35  Successivo
Pagina 16 di 35

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it