Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
AUTENTICA DI FIRMA PASSAGGIO DI PROPRIETA' VEICOLI
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
dollarox



Registrato: 03/08/07 10:04
Messaggi: 11
Residenza: Provincia di Varese

MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 9:38 am    Oggetto: AUTENTICA DI FIRMA PASSAGGIO DI PROPRIETA' VEICOLI Rispondi citando

Dr. Scolaro la saluto e volevo chiederle un suo parere.
Qualche giorno fà, come succede dal 2006, ho effettuato l'autentica della firma su una dichiarazione di vendita di veicolo in quanto il veicolo era sprovvisto di Certificato di Proprietà perchè immatricolato nel 1980.
La sede del mio Comune è nella Provincia di Varese.

Il timbro che ho usato è il seguente:
_____________________________________________________________
COMUNE DI ..................
AUTENTICAZIONE DI SOTTOSCRIZIONE
(Art. 21 DPR 28 Dicembre 2000, N. 445)

Attesto che la sottoscrizione di.................
nato/a in ............................
identificato mediante.............................
è stata apposta in mia presenza e che la stessa è autentica.
Data.......... Timbro...........IL FUNZIONARIO INCARICATO DAL SINDACO
_____________________________________________________________

Ora succede che il compratore vede rifiutata dal PRA di Bologna l'autentica di firma che ho eseguito.
Lo stesso PRA di Bologna mi trasmette una email che dice:

Gentili sig.ri,

con la presente, Vi segnalo che l'autentica di firma da Voi effettuata in data 28/10/2010 (firma autenticata : ...................), probabilmente per un refuso, è stata effettuata ai sensi degli art. 21 e 76 del DPR 445/00 ( autenticazione di sottoscrizione di istanze o dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà) e non ai sensi dell'art 7 L. 248/06 (legge che ha esteso il potere di autentica in materia di passaggi di proprietà di beni mobili registrati anche agli uffici comunali e ai titolari degli Sportelli Telematici dell'Automobilista).
In tale ipotesi ci si trova, infatti, di fronte ad un'autentica priva dei requisiti minimi previsti dalla legge,
in quanto l’autentica ex art. 7 non può essere assimilata a quella “amministrativa” prevista dal DPR n. 445/2000, dal momento che l’art. 7 stesso non fa alcun richiamo a tale normativa.
Rimanendo a disposizione per qualunque problematica dovesse presentarsi in futuro,
porgo cordiali saluti

R. P.
Pubblico Registro Automobilistico
Ufficio Relazioni con il Pubblico

Vorre avere da Lei, se possibile, un parere su questo mio problema.

La ringrazio e Le auguro buon lavoro.
Giuseppe.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49505

MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 9:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Questa proprio mi piace: devo invitare gente a pranzo in modo da porte raccontare questa storiella quando si arriva al dolce, caffe' e digestivo.

Quali sarebbero i requisiti minimi o, semplicemente, i requiisti ...?
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13072
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 10:07 am    Oggetto: Rispondi citando

l'articolo 7 dl 223/2006 convertito nella 248/2006 prevede solo la competenza... non certo le modalità che non possono che essere quelle art. 21 dpr 445/2000 o art. 2703 CC...
al più discutibile la definizione "uffici comunali"... che implica una individuazione interna delel competenze....

a me lascia perplesso anche il solo mettere in discussione l'autenticazione...

anzi a ben vedere si riguardino la circolare 16090/08/08/01 del ministero dei trasporti che nulla prescrive in ordine ai riferimenti normativi... ma solo in ordine alle modalità (che sono poi quelle artt. citati)...

e c'è anche il manuale su tali autentiche redatto dal suddetto ministero che fa riferimento al solo art. 2703CC...
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
4f00





MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 12:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Beh, si potrebbe anche concordare con il PRA. Dato che l'autenticazione della sottoscrizione per le dichiarazioni in questione trae legittimità (solo) dall'art. 7 del D.L. n. 223/06, conv. in legge n. 248/2006, perché omettere quel riferimento normativo, che è l'unico pertinente? Riferirsi, come avvenuto nel caso de quo, al solo art. 21 del D.P.R. n. 445/2000 appare inappropriato. Come ben specificato dal PRA, non si tratta infatti né di istanza né di DSAN.
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13072
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 1:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

ok, ma quali sono i requisiti minimi carenti?
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
4f00





MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 1:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Eh Diego, domandi troppo. Smile
Top
Sman



Registrato: 15/02/07 13:15
Messaggi: 836
Residenza: Giù al Nord

MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 2:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

E' una vecchia storia da cui siamo già passati lo scorso anno: le continue e inopportune segnalazioni di uffici ACI e agenzie pratiche auto.
Noi autentichiamo come previsto dal testo unico 445/2000, punto, il "carente" e poco dettagliato decreto Bersani estende "in qualche modo" le autentiche ad altri documenti prima non previsti.
PS
siamo stanchi di prendere ordini da tutti


L'ultima modifica di Sman il Mer 10 Nov 2010 - 2:30 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
4f00





MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 2:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Invece non devi autenticare come previsto da quel TU. Poiché in quel TU... non è previsto.
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13072
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mer 10 Nov 2010 - 2:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

ha ragione ospite...
sono cose diverse...
puoi autenticare nei modi art. 21 ma non ai sensi art. 21...
comunque, anche se continua a finire nel nulla, re-invio all'articolo 2703 CC.
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49505

MessaggioInviato: Ven 12 Nov 2010 - 5:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Premesso che le circolari del Min.Infrastrutture e Trasporti operano nei riguardi degli uffici dipendenti da questo (e non hanno certo valore "universale"), meriterebbe di ricordare (al personale del PRA) che, vigendo pur sempre il principio di presunzione dell'attivita' amministrativa, qualora ritengano che un dato provvedimento, posto in essere da altro P.U., sia viziato, potrebbe aversi unicamente il ricorso al T.A.R. per far accertare i vizi rilevati, ricorso che presuppone un interesse ad agire ..... (e, forse, anche altro, come una (possibile) lesione di posizioni giuridicamente rilevante sussistenti in capo al PRA, nella specie).
Se non sia impugnato il provevdimento amministrativo, questo non puo' che essere ... eseguito.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
AndreaOB



Registrato: 26/11/09 11:46
Messaggi: 272

MessaggioInviato: Ven 12 Nov 2010 - 7:06 am    Oggetto: Re: AUTENTICA DI FIRMA PASSAGGIO DI PROPRIETA' VEICOLI Rispondi citando

dollarox ha scritto:
Dr. Scolaro la saluto e volevo chiederle un suo parere.
Qualche giorno fà, come succede dal 2006, ho effettuato l'autentica della firma su una dichiarazione di vendita di veicolo in quanto il veicolo era sprovvisto di Certificato di Proprietà perchè immatricolato nel 1980.
La sede del mio Comune è nella Provincia di Varese.

Il timbro che ho usato è il seguente:
_____________________________________________________________
COMUNE DI ..................
AUTENTICAZIONE DI SOTTOSCRIZIONE
(Art. 21 DPR 28 Dicembre 2000, N. 445)

Attesto che la sottoscrizione di.................
nato/a in ............................
identificato mediante.............................
è stata apposta in mia presenza e che la stessa è autentica.
Data.......... Timbro...........IL FUNZIONARIO INCARICATO DAL SINDACO
_____________________________________________________________

Ora succede che il compratore vede rifiutata dal PRA di Bologna l'autentica di firma che ho eseguito.
Lo stesso PRA di Bologna mi trasmette una email che dice:

Gentili sig.ri,

con la presente, Vi segnalo che l'autentica di firma da Voi effettuata in data 28/10/2010 (firma autenticata : ...................), probabilmente per un refuso, è stata effettuata ai sensi degli art. 21 e 76 del DPR 445/00 ( autenticazione di sottoscrizione di istanze o dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà) e non ai sensi dell'art 7 L. 248/06 (legge che ha esteso il potere di autentica in materia di passaggi di proprietà di beni mobili registrati anche agli uffici comunali e ai titolari degli Sportelli Telematici dell'Automobilista).
In tale ipotesi ci si trova, infatti, di fronte ad un'autentica priva dei requisiti minimi previsti dalla legge,
in quanto l’autentica ex art. 7 non può essere assimilata a quella “amministrativa” prevista dal DPR n. 445/2000, dal momento che l’art. 7 stesso non fa alcun richiamo a tale normativa.
Rimanendo a disposizione per qualunque problematica dovesse presentarsi in futuro,
porgo cordiali saluti

R. P.
Pubblico Registro Automobilistico
Ufficio Relazioni con il Pubblico

Vorre avere da Lei, se possibile, un parere su questo mio problema.

La ringrazio e Le auguro buon lavoro.
Giuseppe.



Effettivamente è vero che la modalità d'autentica è quella prevista dal DPR 445/2000, ma in questo caso particolare, l'U.d.A. fa riferimento alla l. 248/2006..
Infatti il timbro da noi utilizzato è il seguente:

Io sottoscritto/a ………………….…………incaricato in base all’art. 7 D.L. 4.7.2006/223
attesto che la sottoscrizione che precede è stata apposta in mia presenza dal
Sig. ………………………………………………..nato a ………………………………….

Quindi secondo me converrebbe assecondare l'ACI...in quanto vogliono un riferimento legislativo relaativo alla legge che consente all'U.d.A. di autenticare la firma sugli atti di vendita di beni mobili registrati...
Direi che è una dichiarazione di buon senso tuttosommato....ne ho sentite di peggio.

Cordiali Saluti

Cordiali Saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13072
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Ven 12 Nov 2010 - 7:26 am    Oggetto: Rispondi citando

non servirebbe proprio alcun riferimento, a parer mio...
peraltro... l'Ufficiale d'Anagrafe? fatto salvo che l'UdA c'entra proprio poco, l'art. 7 dl 223/2008 parla di "uffici comunali"...
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Valter



Registrato: 06/02/08 11:56
Messaggi: 229

MessaggioInviato: Ven 12 Nov 2010 - 8:41 am    Oggetto: Passaggi di proprietà Rispondi citando

Per effettuare l'autenticazione sui passaggi di proprietà è necessario un incarico specifico da parte del Sindaco, in quanto non sono dichiarazioni assimilabili a quello previste dal DPR 445/2000.
Inoltre il riconoscimento non può essere effettuato per conoscenza personale: nel testo dell'autentica è necessario citare gli estremi del documento del venditore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 13072
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Ven 12 Nov 2010 - 8:50 am    Oggetto: Rispondi citando

che serva un incarico apposito è pacifico; ma questo è atto interno... basterebbe, a terzi, che l'autentica sia effettuata dagli "uffici comunali"...
esistono forma vincolate sulle modalità di stesura di un'autentica di firma? oppure art. 2703 CC? i "modelli" forniti nelle varie circolari, come detto, sono per enti gerarchicamente subordinati al ministero dei trasporti... e non parrebbe che i comuni...
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Zero



Registrato: 05/05/10 10:51
Messaggi: 323

MessaggioInviato: Lun 21 Feb 2011 - 1:16 pm    Oggetto: Autentica sottoscrizione Rispondi citando

E' venuto un cittadino nomade di cittadinanza italiana, iscritto nel registro della popolazione residente di un altro Comune italiano, chiedendomi di autenticare la sua firma nel certificato di proprietà di un veicolo.
L'auto non è intestata all'uomo, ma a una società di capitali avente sede nel capoluogo di provincia.
L'individuo mi ha esibito copia della visura camerale nella quale il medesimo è indicato amministratore unico (fino a revoca).
La visura risale al mese di gennaio 2011.
Alla mia richiesta di mostrarmi un originale o una copia autentica, l'uomo ha fatto presente che non ha altri documenti all'infuori di quello che mi ha esibito (in effetti il sito della Camera di Commercio inizia per https)
Procedo con l'autentica oppure no?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Pagina 1 di 8

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it