Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
NOTIFICA DECRETO CITTADINANZA
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ariel61



Registrato: 01/04/10 15:32
Messaggi: 235

MessaggioInviato: Mer 26 Mag 2010 - 10:02 am    Oggetto: NOTIFICA DECRETO CITTADINANZA Rispondi citando

Gentile Dott.SCOLARO, ho ricevuto da un Consolato straniero copia del decreto di conferimento cittadinanza italiana (per matrimonio) trasmessomi per competenza in quanto la moglie italiana non risulta più iscritta AIRE del Consolato,bensì tra la popolazione stabile di questo Comune. Fermo restando che avrebbero dovuto inviarlo alla Prefettura competente , ma che comunque poi la Prefettura sulla base di quanto scritto dal Consolato lo avrebbe inviato a noi per la notifica,come ormai è usuale ,"per portarci avanti con il lavoro"(mi permetta l'ironia) le chiedo gentilmnete quanto segue: lui non risulta iscritto nella ns.anagrafe nè in altra anagrafe italiana (mi sono informata). Come fare per notificare il Decreto in quanto materialmente la moglie,nostra residente, è fuori sede per lavoro insieme al coniuge. Ed ancora per il prescritto giuramento come stabilire la competenze di questo Comune a riceverlo. E' necessaria l'iscrizione in Anagrafe per entrambe le procedure:notifica e giuramento.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49774

MessaggioInviato: Mer 26 Mag 2010 - 10:14 am    Oggetto: Rispondi citando

La notificazione (che spetterebbe all'autorita' indicata dall'art. 4 dPR 18/4/1994, n. 632) va effettuata entro 15 gg. In difetto, non rimane che trasmettere il decreto alla Prefettura-UTG (e, per conoscenza, al consolato mittente), segnalando l'impossibilita' di notificazione.
Si tenderebbe ad evitare una notificazione effettuata a mente dell'art. 140 CPC, se il notificatore non rintracci la persona, dato che in tale ipotesi, la notifica si ha per eseguita e, conseguentemente, potrebbe sorgere la situazione considerata dall'art. 7. 5 dPR 572/1993 cioe' che, decorso il termine, il giuramento non e' ulteriormente possibile, salvo che il MIN non l'autorizzi, con altro D.M., su istanza di parte comprovante le motivazioni (si spera, giustificate) per cui il giuramento non sia stato prestato nei termini.
In ogni caso, il giuramento, della persona nei cui confronti e' stato emanato il decreto di conferimento della cittadinanza, ha tempo 6 mesi per prestare il giuramento, termine che decorre dalla notifica. La competenza al ricevimento del giuramento e, di seguito, alla trascrizione del decreto stesso e' individuata ai sensi dell'art. 23 L. 5/2/1992, n. 91.
Si presume che il coniuge sia tuttora residente all'estero e regolamente iscritto AIRE.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
bc7d





MessaggioInviato: Mer 26 Mag 2010 - 3:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Da un paio di mesi l'UTG trasmette i decreti di conferimento della cittadinanza italiana ai Comuni, perchè provvedano alla notifica.
E' opportuno che tale formalità sia eseguita da chi ha la qualifica di messo comunale oppure può provvedervi anche l'USC?
La relata deve essere stesa sul retro del decreto oppure su foglio separato, unito con timbro di giunzione?
Top
ariel61



Registrato: 01/04/10 15:32
Messaggi: 235

MessaggioInviato: Gio 27 Mag 2010 - 10:42 am    Oggetto: Rispondi citando

forse la prima parte della mia domanda non era chiara:non essendo l'interessato residente in questo Comune (nè in altro Comune italiano) ma soltanto il coniuge, la competenza da parte nostra per la notifica è legittima? può la moglie,che dovrebbe rientrare a giorni, ricevere la notifica del decreto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pancrazio Romeo



Registrato: 25/11/09 11:55
Messaggi: 366
Residenza: TRICARICO

MessaggioInviato: Gio 27 Mag 2010 - 11:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Il dcreto di conferimento della cittadinanza italiana è stato emesso dal Ministero dell'Interno e credo sia stato mandato alla Prefettura competente per la notifica, accertato che il neo cittadino è residente all'estero è stato inviato al Consolato per la notifica, e in tal caso è il Consolato competente a ricevere il Giuramento. Dal Consolato poi di solito arriva la copia del Decreto del Ministero dell'Interno, con gli estremi della notifica, Il Verbale di Giuramento reso presso il Consolato, l'atto di nascita del neo cittadino da trascrivere e mod.cons.01 richiesta di iscrizione all'A.IRE. L'atto da trascrivere è solo il Decreto e nella trascrizione si fa menzione anche del Giuramento ricevuto dal Console
( art.10 della legge 5 febbraio 1992, n.91)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49774

MessaggioInviato: Gio 27 Mag 2010 - 3:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ospite bd7d (tra un po' "picchiero' " chi non si registra: non si sa mai a chi fare riferimento): a parte la non derogabilita' dell'art. 4 dPR 18/4/1994, n. 362, si dovrebbe considerare come, in relazione alla notifica, si tratti di una funzione propria del sindaco, nel complesso dell'esercizio delle proprie funzioni di Ufficiale del Governo. Poi, si dovrebbe discutere se e quanto tali funzioni possano essere delegabili a personale dipendente dal comune (quale ne sia la funzione ed i compitio), magari anche in termini di c.d. delega minore ....

Ariel61: rileva la residenza della persona cui e' stata conferita la cittadinanza (art. 23 L. 5/2/1992, n. 91). Ad esempio (piccola provocazioncella): il cogniuge non potrebbe giurare in luogo dell'altro coniuge ....
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Buzzoni
d5cb





MessaggioInviato: Lun 31 Mag 2010 - 9:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Mi e' pervenuto decreto di cittadinanza riguardante cittadino albanese che ha sposato cittadina italiana, infattio la cittadinanza è stat richiesta a sensi art. 5 della Legge n. 91/92. Nella lettera di trasmissione la Prefettura richiede la verifica dei requisiti previsti dalla nuova normativa cioe' che non siano annotati a argine dell'atto di matrimonio provvedimenti di scioglimento/cessazione o di separazione ect. Quali sono i documenti da acquisire oltre la copia integr. dell'atto di mat. e la esistenza in vita del coniuge...occorre richiedere informazioni al Tribunale per verificare se vis sono pratiche inerenti ai soggetti ?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49774

MessaggioInviato: Lun 31 Mag 2010 - 1:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

E' sufficiente un estratto per riassunto dell'atto di matrimonio.
Il rilascio dell'estratto per copia integrale dello stesso violerebbe l'art. 107 RSC, quale specificato dall'art. 177, 3 D. Lgs. 30/6/1996, n. 196, salvo che la richiesta di rilascio non provenga, direttamente, da uno dei 2 coniugi.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
bc7d





MessaggioInviato: Mer 16 Feb 2011 - 8:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Nel caso la notifica dei decreti di cittadinanza sia stata delegata al Comune, chi la effettua?
a) l'USC
b) il Messo comunale?
E' necessario, in ogni caso, che essa venga registrata nel registro cronologico delle notificazioni?
Top
diego



Registrato: 02/07/07 17:18
Messaggi: 14014
Residenza: mediglia

MessaggioInviato: Mer 16 Feb 2011 - 8:47 am    Oggetto: Rispondi citando

ma l'articolo 4 dpr 362/1994?
lo so sono noioso... comunque, infra, Scolaro dà un'indicazione... sul.. sindaco...
_________________
Diego Mosè Moro
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Ospite
bc7d





MessaggioInviato: Mer 16 Feb 2011 - 10:45 am    Oggetto: Rispondi citando

E per quanto riguarda la registrazione nel registro cronologico delle notifiche, essa è superflua?
Top
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49774

MessaggioInviato: Mer 16 Feb 2011 - 4:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

??? Tale registro non dovrebbe comprendere tutte le notificazioni ? Non si vorrebbe che si confondano, mescolino l'istituto (notificazione) con il soggetto agente.
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
giogio123



Registrato: 05/03/09 19:12
Messaggi: 1209
Residenza: lombardia

MessaggioInviato: Gio 28 Apr 2011 - 7:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

la prefettura dopo un tentantivo andato a vuoto di notificare il decreto di cittadinanza ce lo invia affinchè si provveda al deposito nella casa comunale per sei mesi.
Il messo prima di procedere a ciò tenta una nuova notifica a mani prorie che va in porto: è stato un eccesso di zelo o è stata inficiata qualche fase del procedimento?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sereno.SCOLARO



Registrato: 27/09/02 08:22
Messaggi: 49774

MessaggioInviato: Ven 29 Apr 2011 - 1:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Art. 137 CPC (anche se ...).
_________________
Sereno SCOLARO
Top
Profilo Invia messaggio privato
giogio123



Registrato: 05/03/09 19:12
Messaggi: 1209
Residenza: lombardia

MessaggioInviato: Ven 29 Apr 2011 - 1:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

se?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Certificati e Servizi Comunali Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2014 phpBB Group
phpbb.it