Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Privacy: diritto di cancellazione messaggi da forum?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum sulla Privacy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Gahan
975c





MessaggioInviato: Mer 13 Ott 2004 - 3:50 pm    Oggetto: Privacy: diritto di cancellazione messaggi da forum? Rispondi citando

Buongiorno,

non frequentando piu' un forum internet a cui mi ero iscritto, vorrei richiedere la cancellazione di tutti i messaggi da me scritti nel periodo di iscrizione.

Il webmaster mi dice che non e' un mio diritto, in quanto i messaggi inviati al forum diventano automaticamente di proprieta' del sito. Avendo accettato l'iscrizione al forum, e' come se io avessi dato il consenso eterno e perso quindi la proprieta' dei miei messaggi che quindi resteranno a vita sul forum.

Peccato che al momento dell'iscrizione non venga data conoscenza
all'utente di questo fatto, ne' viene citato nel regolamento del sito.

In sostanza, io ritengo che i messaggi da me firmati e inviati su di un
forum a iscrizione continuino ad essere di mia proprieta' e quindi posso richiederne in ogni momento la cancellazione. Questo in virtu' del
DL 196/2003, poiche' dai messaggi su di un forum Internet si possono ricavare informazioni su credo politico, fede religiosa, nome reale, numero di telefono e indirizzo di un utente. Mi sta bene rendere pubblici questi "dati sensibili" finche' ne fornisco il consenso, ma nel momento in cui il mio consenso viene meno il webmaster secondo me deve procedere alla cancellazione dei messaggi.

Ho ragione dal punto di vista legale? Posso sollecitare il webmaster
del sito affinche' porti a termine la cancellazione, minacciando eventualmente azioni legali nel caso la richiesta non venga esaudita?

Grazie per la consulenza!
Top
claudio_z



Registrato: 16/12/03 09:51
Messaggi: 1097
Residenza: budrio

MessaggioInviato: Mar 19 Ott 2004 - 2:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bisognerebbe poter dimostrare che l'informativa non era stata data, oppure fornita con modalità ambigue. Ma è un po' difficilino. E con esso, la titolarietà dell'informazione.

Resta però una valutazione, a monte: come si fa a non prefigurarsi che quanto si inserisce entro un "qualcosa" in rete, se ne affida conoscenza, condivisione, pubblicizzazione .... , perdendone qundi una reale proprietà di quanto si fornisce ?

Se io inserisco un progetto relativo ad una invenzione non ancora brevettato, o anche solo l'idea, come faccio ad assicurarmene il diritto esclusivo? diventa molto, ma molto difficile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Luna



Registrato: 07/08/04 13:25
Messaggi: 77
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Lun 25 Ott 2004 - 8:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Voglio esprimere un mio parere al riguardo, parere non dettato da un ragionamento legale ma puramente logico.
Se si partecipa ad un forum di discussione, ad un post contenente una domanda o una semplice esposizione di un argomento, possono far seguito numerose risposte che sono inevitabilmente concatenate tra loro.
La mia risposta può essere concatenata a quello di Claudio-Z (aggiungere mio quasi compaesano, visto che io nn sono di bologna ma della provincia). Se lui cancella il suo post, il mio intervento potrebbe perdere di logicità. Capisci Gahan quello che voglio dire?
Questo discorso prescinde dal diritto, ma mi è venuto spontaneo farlo.
_________________
Chi segue gli altri non arriva mai primo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
claudio_z



Registrato: 16/12/03 09:51
Messaggi: 1097
Residenza: budrio

MessaggioInviato: Mer 27 Ott 2004 - 7:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Prendo atto della segnalazione di luna, che qui saluto.

Aggiungo: purtroppo la nostra epoca sta vivendo una evoluzione che crea notevole difficoltà nel singolo. Per quanto possa essere preparato su determinati temi, esisteranno sempre tanti temi che lo troveranno impreparato, alla mercè del contesto globale

Il principio della prudenza e della riflessione è pertanto un paletto imprescindibile. Ogni azione che compiamo deve essere molto ponderata, poichè essa ha potenzialmente miriadi di complicazioni e di interazioni che noi non immagineremo mai, per quanto possiamo ritenersi esperti.

Il mondo della Rete è l'esempio classico. L'unica arma di difesa è la testa di ciascuno di noi, il buon senso. Il sasso, una volta tirato, non possiamo più riprendercelo. Ma non solo, lo stesso vale anche nella difesa passiva, verso le miriadi di forme di intrusione di cui siamo oggetto e che non immagineremo neppure seguendo dei corsi universitari di specializzazione
Top
Profilo Invia messaggio privato
Yorick
50b4





MessaggioInviato: Mer 27 Ott 2004 - 8:35 am    Oggetto: cancellazione Rispondi citando

a prescindere dalla informativa ricevuta, lei ha senz'altro diritto di richiedere la cancellazione dei suoi dati personali, non dei messaggi.

Mi spiego: se nel messaggio ci sono dati che si riferiscano a lei o suoi opinioni personali collegabili alla sua identità che riguardano il suo credo religioso, politico, filosofico ecc., può richiederne la cancellazione o la trasformazione in forma anonima. Se questo non è possibile, si può arrivare a cancellare tutto il messaggio.

Se però lei nel forum usa un nickname non rapportabile a lei e/o il messaggio non contiene il tipo di dati elecati sopra, la cosa non è più regolata dal discorso privacy ma esclusivamente da un eventuale agreement/regolamento del forum.
Top
Fabio Trojani



Registrato: 09/01/03 14:34
Messaggi: 586

MessaggioInviato: Mar 02 Nov 2004 - 5:06 pm    Oggetto: Re: cancellazione Rispondi citando

Yorick ha scritto:
a prescindere dalla informativa ricevuta, lei ha senz'altro diritto di richiedere la cancellazione dei suoi dati personali, non dei messaggi.

Mi spiego: se nel messaggio ci sono dati che si riferiscano a lei o suoi opinioni personali collegabili alla sua identità che riguardano il suo credo religioso, politico, filosofico ecc., può richiederne la cancellazione o la trasformazione in forma anonima. Se questo non è possibile, si può arrivare a cancellare tutto il messaggio.

Se però lei nel forum usa un nickname non rapportabile a lei e/o il messaggio non contiene il tipo di dati elecati sopra, la cosa non è più regolata dal discorso privacy ma esclusivamente da un eventuale agreement/regolamento del forum.


Aggiungerei alle giuste considerazioni di Yorick (che condivido) che non esiste un diritto di proprietà del soggetto gestore di un forum sui testi inseriti in rete (ed è meglio che non esista anche con riferimento alle possibili responsabilità nel caso di diffamazione o di altre condotte illecite).
Proprio l'articolo 7 del codice della privacy riconosce una serie di diritti che si estrinsecano in quella che viene definita l'autodeterminazione informativa e quindi in un costante potere di controllo sul trattamento che soggetti terzi possono fare con riferimento ai nostri dati personali.
_________________
Avv. Fabio Trojani
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
kri70



Registrato: 21/11/09 02:14
Messaggi: 218

MessaggioInviato: Mer 31 Mar 2010 - 2:14 am    Oggetto: Re: cancellazione Rispondi citando

Fabio Trojani ha scritto:
Yorick ha scritto:
a prescindere dalla informativa ricevuta, lei ha senz'altro diritto di richiedere la cancellazione dei suoi dati personali, non dei messaggi.

Mi spiego: se nel messaggio ci sono dati che si riferiscano a lei o suoi opinioni personali collegabili alla sua identità che riguardano il suo credo religioso, politico, filosofico ecc., può richiederne la cancellazione o la trasformazione in forma anonima. Se questo non è possibile, si può arrivare a cancellare tutto il messaggio.

Se però lei nel forum usa un nickname non rapportabile a lei e/o il messaggio non contiene il tipo di dati elecati sopra, la cosa non è più regolata dal discorso privacy ma esclusivamente da un eventuale agreement/regolamento del forum.


Aggiungerei alle giuste considerazioni di Yorick (che condivido) che non esiste un diritto di proprietà del soggetto gestore di un forum sui testi inseriti in rete (ed è meglio che non esista anche con riferimento alle possibili responsabilità nel caso di diffamazione o di altre condotte illecite).
Proprio l'articolo 7 del codice della privacy riconosce una serie di diritti che si estrinsecano in quella che viene definita l'autodeterminazione informativa e quindi in un costante potere di controllo sul trattamento che soggetti terzi possono fare con riferimento ai nostri dati personali.


scusate la considerazione: non ci sarà un diritto, però se un utente lo chiede perché negarglielo? cosa c'è di male nel chiedere la cancellazione dei propri messaggi?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ospite
54df





MessaggioInviato: Mer 31 Mar 2010 - 6:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

a me sembra che, in conclusione, abbiano detto che il diritto c'è!
art. 7 tutela il diritto di chiedere la cancellazione di tutti i dati personali!
in qualunque momento!
a prescindere dal consenso che si dà inizialmente!

il punto è, come dicevano, stabilire quali siano i dati personali...
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum sulla Privacy Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi