Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Malattie invalidanti
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 13, 14, 15 ... 22, 23, 24  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
francesco cilea






MessaggioInviato: Sab 22 Set 2007 - 5:49 am    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Salve, mi chiamo fFrancesco e soffro di depressione ed ansia da circa 3 anni, in particolare da quando le mie condizioni di salute sono peggiorate a causa di una malattia infiammatoria intestinale.
Vorrei sapere se ho diritto al riconoscimento di una delle seguenti invalidità e se ciò comporterebbe un qualche pregiudizio per il lavoro di insegnante che attualmente svolgo.
Cordialmente
Francesco
2205 SINDROME DEPRESSIVA ENDOREATTIVA MEDIA 25 (fisso)
2206 SINDROME DEPRESSIVA ENDOREATTIVA GRAVE 31-40
2208 SINDROME DEPRESSIVA ENDOGENA LIEVE 30
Top
francesco cilea






MessaggioInviato: Sab 22 Set 2007 - 5:51 am    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Salve, mi chiamo fFrancesco e soffro di depressione ed ansia da circa 3 anni, in particolare da quando le mie condizioni di salute sono peggiorate a causa di una malattia infiammatoria intestinale.
Vorrei sapere se ho diritto al riconoscimento di una delle seguenti invalidità e se ciò comporterebbe un qualche pregiudizio per il lavoro di insegnante che attualmente svolgo.
Cordialmente
Francesco
2205 SINDROME DEPRESSIVA ENDOREATTIVA MEDIA 25 (fisso)
2206 SINDROME DEPRESSIVA ENDOREATTIVA GRAVE 31-40
2208 SINDROME DEPRESSIVA ENDOGENA LIEVE 30
SINDROME DEPRESSIVA ENDOGENA MEDIA 41-50
Top
maurizio






MessaggioInviato: Sab 22 Set 2007 - 10:00 am    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Autore: francesco cilea
Data: 22-09-07 07:51

Salve, mi chiamo fFrancesco e soffro di depressione ed ansia da circa 3 anni, in particolare da quando le mie condizioni di salute sono peggiorate a causa di una malattia infiammatoria intestinale.
Vorrei sapere se ho diritto al riconoscimento di una delle seguenti invalidità e se ciò comporterebbe un qualche pregiudizio per il lavoro di insegnante che attualmente svolgo.
Cordialmente
Francesco
2205 SINDROME DEPRESSIVA ENDOREATTIVA MEDIA 25 (fisso)
2206 SINDROME DEPRESSIVA ENDOREATTIVA GRAVE 31-40
2208 SINDROME DEPRESSIVA ENDOGENA LIEVE 30
SINDROME DEPRESSIVA ENDOGENA MEDIA 41-50

-----------------------------------------

Come afferma nel quesito lei ha una sindrome depressiva ansiosa.

Pertanto è lo stesso specialista medico che deve inquadrare la tipologia depressiva in una delle forme previste (depressione maggiore, endogena, endoreattiva, media, grave, lieve).

Cioè la depressione, (se di depressione si tratta), è individuata in varie forme, ad esempio: endoreattiva se è stata scatenata da un evento (es: un lutto); endogena invece è insita nella personalità stessa dell'individuo che ne soffre, ecc. ecc.

Alla luce di tutto ciò, la risposta al suo quesito può trovare soluzione solo dallo specialista che la segue e che ne certificherà la sindrome depressiva nelle varie forme di appartenenza più o meno gravi.

Riguardo al rapporto lavorativo, la legge 335, la ex L.222 unitamente alla L. 626 prevedono che venga richiesta, (dallo stesso lavoratore o dal datore di lavoro), all'apposita commissione medica l'accertamento della eventuale inabilità lavorativa, indipendentemente dall'invalidità riconosciuta.

Si pensi ad esempio ad un autista di mezzi pubblici affetto improvvisamente da una riduzione sostanziale del visus ottico e di ciò che potrebbe comportare tale condizione se il soggetto continuasse a lavorare nella mansione di conduttore di mezzi pubblici.

In sostanza non è l'eventuale invalidità a determinare l'inabilità, ma è la stessa condizione fisico/mentale che la commissione medica può reputare non compatibile con la mansione svolta.

Inoltre nell'insegnamento il riconoscimento di un'invalidità da 0 al 50% le serve a ben poco.

Salve.

Maurizio.
Top
Angelina Carissimi






MessaggioInviato: Mar 25 Set 2007 - 11:09 am    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Cortesemente ho necessità di sapere se la sindrome nefrosica, già riconosciuta invalidante nel 94, per un eventuale avvio al lavoro è riconfermata come malattia permamente. Quali sono le patologie permamenti previste dalla legge?
E' urgente!Grazie
Angelina
Top
maurizio






MessaggioInviato: Mar 25 Set 2007 - 11:55 am    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Autore: Angelina Carissimi
Data: 25-09-07 13:09

Cortesemente ho necessità di sapere se la sindrome nefrosica, già riconosciuta invalidante nel 94, per un eventuale avvio al lavoro è riconfermata come malattia permamente. Quali sono le patologie permamenti previste dalla legge?
E' urgente!Grazie
Angelina

-------------------

Permanente per cosa?

Legge 80/2006 art. 6 comma 3 e 4?

Ai fini del verbale di invalidità e della permanenza della percentuale riconosciuta?

Ai fini dell'Handicap riconosciuto?

Ai fini dell'iscrizione nelle liste speciali di cui alla legge 68/99?

Ai fini delle indennità economiche?


Qual'è lo scopo di permanenza della patologia richesta nel suo quesito?

Salve.

Maurizio.
Top
antonio






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 1:55 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

SONO UNA DIPENDENTE DI UNA SOCIETA' , CORTESEMENTE VORREI SAPERE: AVENDO UN' INVALIDITA' AL 35%, IL DATORE DI LAVORO PUO' AGEVOLARMI SUL TURNO E SULL' ATTIVITA' LAVORATIVA, RISPETTO AD UN ALTRO DIPENDENTE.
GRAZIE.
Top
antonio






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 2:11 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Gentilmente, vorrei sapere se l' ernia a disco puo' essere riconosciuta come malattia professionale.
Grazie.
Top
maurizio






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 2:20 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Autore: antonio
Data: 27-09-07 15:55

SONO UNA DIPENDENTE DI UNA SOCIETA' , CORTESEMENTE VORREI SAPERE: AVENDO UN' INVALIDITA' AL 35%, IL DATORE DI LAVORO PUO' AGEVOLARMI SUL TURNO E SULL' ATTIVITA' LAVORATIVA, RISPETTO AD UN ALTRO DIPENDENTE.
GRAZIE.

--------------------

Dal punto di vista normativo no.

Dipende poi se da parte dell'azienda sono stati stabiliti e approvati dei criteri per l'assegnazione di detti turni.

Salve.

Maurizio.
Top
niol






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 4:01 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Sono una dipendente statale, lavoro in una scuola come collaboratrice scolastico, con mansioni pesanti (x me) xchè sono stata operata al seno (quadrantectomia e sv. ascell. x carcinoma) inoltre ho una serie di probblematiche, tipo diabete ostioporosi. miopia elevata, ernia discale. Ho fatto la richiesta di una visita collegiale all'ente proposto, x l'esonero dei carichi dei lavori è mi è stato riconosciuto, oro sono solo al centralino, ma devo dare retta anche ai ragazzi e al pubblico, chiamare i prof. ragazzi che escono prima, insomma un caos, e la mia testa scoppia. premetto che sono ancora in terapie ongologiche.
La mia domanda è !!?
Posso fare la domanda di pensionamento anticipata? sono nata nel'1949 ed ho circa 22 hanni di contributi.
Se si! dove va presentata la domanda? nella mia scuola non sanno darmi indicazioni, dicono che bisogna aspettare la finestra,
Ma noi invalidi non abbiamo un canale diverso?
Grazie Maurizio x la cortese attensione, un saluto da NIOL
Top
niol






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 4:04 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Sono una dipendente statale, lavoro in una scuola come collaboratrice scolastico, con mansioni pesanti (x me) xchè sono stata operata al seno (quadrantectomia e sv. ascell. x carcinoma) inoltre ho una serie di probblematiche, tipo diabete ostioporosi. miopia elevata, ernia discale. Ho fatto la richiesta di una visita collegiale all'ente proposto, x l'esonero dei carichi dei lavori è mi è stato riconosciuto, oro sono solo al centralino, ma devo dare retta anche ai ragazzi e al pubblico, chiamare i prof. ragazzi che escono prima, insomma un caos, e la mia testa scoppia. premetto che sono ancora in terapie ongologiche.
La mia domanda è !!?
Posso fare la domanda di pensionamento anticipata? sono nata nel'1949 ed ho circa 22 hanni di contributi.
Se si! dove va presentata la domanda? nella mia scuola non sanno darmi indicazioni, dicono che bisogna aspettare la finestra,
Ma noi invalidi non abbiamo un canale diverso?
Grazie Maurizio x la cortese attensione, un saluto da NIOL
Top
niol






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 4:04 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Sono una dipendente statale, lavoro in una scuola come collaboratrice scolastico, con mansioni pesanti (x me) xchè sono stata operata al seno (quadrantectomia e sv. ascell. x carcinoma) inoltre ho una serie di probblematiche, tipo diabete ostioporosi. miopia elevata, ernia discale. Ho fatto la richiesta di una visita collegiale all'ente proposto, x l'esonero dei carichi dei lavori è mi è stato riconosciuto, oro sono solo al centralino, ma devo dare retta anche ai ragazzi e al pubblico, chiamare i prof. ragazzi che escono prima, insomma un caos, e la mia testa scoppia. premetto che sono ancora in terapie ongologiche.
La mia domanda è !!?
Posso fare la domanda di pensionamento anticipata? sono nata nel'1949 ed ho circa 22 hanni di contributi.
Se si! dove va presentata la domanda? nella mia scuola non sanno darmi indicazioni, dicono che bisogna aspettare la finestra,
Ma noi invalidi non abbiamo un canale diverso?
Grazie Maurizio x la cortese attensione, un saluto da NIOL
Top
Sandro






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 4:38 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Ma la cervicobrachialgia con interessamento ad un arto inferiore fono alla mano è una malattia invalidante??
Top
maurizio






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 6:10 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Autore: niol
Data: 27-09-07 18:04

Sono una dipendente statale, lavoro in una scuola come collaboratrice scolastico, con mansioni pesanti (x me) xchè sono stata operata al seno (quadrantectomia e sv. ascell. x carcinoma) inoltre ho una serie di probblematiche, tipo diabete ostioporosi. miopia elevata, ernia discale. Ho fatto la richiesta di una visita collegiale all'ente proposto, x l'esonero dei carichi dei lavori è mi è stato riconosciuto, oro sono solo al centralino, ma devo dare retta anche ai ragazzi e al pubblico, chiamare i prof. ragazzi che escono prima, insomma un caos, e la mia testa scoppia. premetto che sono ancora in terapie ongologiche.
La mia domanda è !!?
Posso fare la domanda di pensionamento anticipata? sono nata nel'1949 ed ho circa 22 hanni di contributi.
Se si! dove va presentata la domanda? nella mia scuola non sanno darmi indicazioni, dicono che bisogna aspettare la finestra,
Ma noi invalidi non abbiamo un canale diverso?
Grazie Maurizio x la cortese attensione, un saluto da NIOL

------------------

Non può fare direttamente domanda di prepensionamento.

Lei ha prodotto domanda e successivamente alla visita collegiale le hanno cambiato mansioni.

La stessa legge (L.335) prevede che su richiesta del lavoratore (lei) o del Dir. Scolastico si possa richiedere alla C.M.M. una visita per la verifica della inabilità totale a qualsiasi lavoro proficuo.

Se la C.M.M. durante la visita di accertamento certifica che lei ha una invalidità al 100% con nessuna residua capacità lavorativa con inabilità totale può chiedere il prepensionamento previsto per chi ha almeno 19anni, 6 mesi e 1giorno di servizio pregresso.

Salve.

Maurizio.
Top
maurizio






MessaggioInviato: Gio 27 Set 2007 - 6:11 pm    Oggetto: Re: Malattie invalidanti Rispondi citando

Autore: Sandro
Data: 27-09-07 18:38

Ma la cervicobrachialgia con interessamento ad un arto inferiore fono alla mano è una malattia invalidante??

---------------

Invalidante è tutto ciò che causa una sensibile riduzione della propria capacità lavorativa.

Salve.

Maurizio.
Top
Raf






MessaggioInviato: Sab 06 Ott 2007 - 8:32 am    Oggetto: Re: Riconoscimento invalidità Rispondi citando

Ho 44 anni, sono 25 anni che lavoro in condizioni di disagiato servizio, sono stato imbarcato per più di dieci anni su navi esposto sempre a condimeteo avverse , attualmente sono stato sottoposto a visita medica risultato affetto da una uncoatrosi cervicale e spondilosi dorsale e lombare;
inoltre da una forma di Pansinusite cronica.
posso per le infermità sopra descritte richiedere il riconoscimento della dipendenza da cause di servizio.
distinti salutipaolo ha scritto:
>
>
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico impiego Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 13, 14, 15 ... 22, 23, 24  Successivo
Pagina 14 di 24

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi