Comuni d'Italia
Spazio aperto di discussione
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
Aggressioni alle divise. Quando un inasprimento delle pene?
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Lun 09 Giu 2008 - 6:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

non sono un moderatore, ma magari rispettare le regole ti farebbe onore...visto che questa sezione è per citare notizie sulle aggressioni che subiamo, ti invito a rispettare questo spazio, senza fare davvero quello che imputi ad altri, ovvero STRUMENTALIZZARE!!!!
poi, le tue idee (che io considero farneticazioni), le puoi tranquillamente riportare in un 3D che puoi aprire tranquillamente, come tutti gli altri...

non l' ho mai fatto prima, ma chiedo ai moderatori di intervenire e di cancellare il suo ed il mio intervento, grazie...
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
batmanroma



Registrato: 02/08/02 09:46
Messaggi: 19722
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun 09 Giu 2008 - 8:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

non cancello ma diffido l'autore a rispettare le regole del forum significando che in questo tread nessuno ha avuto l'intenzione o la voglia di farlo passare come un contenuto a tematica sindacale
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Mer 11 Giu 2008 - 6:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

COMUNICAZIONE - S.U.L.P.M.

10 GIUGNO 2008

Vi volevo segnalare che a Caravaggio (BG) sabato è avvenuto l'ennesima
aggressione ad un nostro collega.

L'aggressore si è avventato contro il nostro collega prendendolo a morsi
apparentemente senza alcun motivo.

Lunedì gli sono stati dati gli arresti domiciliari fino alla data del nuovo
processo.


POLLICELLI Salvatore Rappresentante S.U.L.P.M.- R.S.U. Caravaggio
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Gio 12 Giu 2008 - 8:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

FERRARA: due aggressioni in due giorni.

(da SULPM di Ferrara)


Il giorno 7 giugno, alle ore 18.15, due colleghe fermano un automobilista che circolava senza le cinture di sicurezza allacciate; dopo l' accesa discussione, il trasgressore si allontana senza ritirare il verbale e strappando di mano la patente ad una delle due colleghe. Dopo pochi minuti, torna sul posto e con la propria autovettura colpisce violentemente l' auto di servizio, che di rimbalzo finisce contro una delle due colleghe, ferendola leggermente. Intervengono i carabinieri che denunciano l' automobilista.

Domenica 8 giugno, una pattuglia di Infortunistica interviene su incidente stradale con fuga da parte di uno dei due coinvolti; uno degli agenti si pone all' inseguimento e riesce a bloccare il fuggitivo, ma costui lo colpisce con un pugno al volto. Il collega riesce ad ammannettarlo e successivamente, stante il fatto che il delinquente è tossicodipendente e malato di epatite, l' agente si reca all' ospedale per i controlli del caso.
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Sab 14 Giu 2008 - 5:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

(ANSA) - TORINO, 13 GIU - Ieri sera tre agenti della polizia municipale di Torino sono stati aggrediti da un automobilista, un trentottenne torinese. Aveva lasciato l'auto davanti a passo carraio, ma all'invito degli agenti a spostarla, l'uomo, in evidente stato di ebbrezza, ha reagito con violenza. Al termine della colluttazione e' stato fermato e accompagnato al Comando. I tre agenti sono stati giudicati guaribili in 10 giorni.(ANSA).

© ANSA
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Gio 26 Giu 2008 - 10:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Calabria Ora

Aggredito a colpi di chiave inglese
Il comandante dei vigili urbani ora è in prognosi riservata


di PASQUALE LOIACONO

MIRTO CROSIA – Sarà il caldo, o l'afa opprimente che insiste da qualche giorno su tutto il Basso Jonio, fatto sta che il comandante
della polizia municipale di Mirto Crosia, Giovanni La Pietra, è tutt'ora ricoverato in prognosi riservata presso l'ospedale dell'Annunziata di Cosenza, vittima di un'assurda aggressione che solo per un soffio no si è trasformata in tragedia.
I fatti secondo la ricostruzione degli inquirenti, in questo caso i carabinieri della locale stazione. Claudio Madeo, 27 anni,incensurato, nativo di Corigliano, residente a Crosia, disoccupato, che si arrangia alla meno peggio a fare il venditore ambulante, si reca presso il comando della polizia locale. Forse chiede qualcosa; forse ha bisogno di chiarimenti;forse è inviperito per qualche storia pregressa. Fatto sta che si scaglia contro il La Pietra, colto, dicono gli investigatori, da “raptus violento”. Armato di una chiave meccanica svita bulloni, e questo, probabilmente, lascia presupporre una sorta di premeditazione, si scaglia sul comandante dei vigili e lo colpisce ripetutamente alla testa. È il caos, perché qualcuno si accorge dell'aggressione e tenta di bloccare il Madeo il qualche, però, si dilegua, a piedi, nella zona circostante Viale della Repubblica.
Intanto arriva il soccorso medico che, constatate le gravi condizioni del La Pietra, ne dispone l'immediato trasferimento presso il nosocomio di Rossano e da qui alla struttura sanitaria cosentina. I carabinieri iniziano le ricerche del Madeo che viene facilmente rintracciato e tratto in arresto: per lui l'accusa è estremamente seria,si parla di tentato omicidio.
L'uomo, su disposizione del pm di turno, Maria Vallefuoco, è stato tradotto presso il nuovo complessopenitenziario di Rossano.
La vicenda ha suscitato viva impressione nella cittadina ove gli attori dell'episodio sono molto noti. Qualcuno parla di antiche ruggini che sarebberosorte fra il comandante dei vigili ed il Madeo, relative proprio alla condizione di “precario” venditore ambulante di quest'ultimo.
Insomma, La Pietra, ligio al suo dovere, avrebbe preteso il rispetto delle regole che, a quanto sembra, il Madeo era solito trasgredire. Comunque siano andate le cose, ci ritroviamo con una persona che lotta tra la vita e la morte ed un giovane,magari leggermente scapestrato, che rischia seriamente diversi anni di galera per un gesto magari dettato dalla rabbia del momento che però ha gettato sgomento in una famiglia per bene e nell'intera e pacifica collettività dell'operoso centro jonico. Nella centralissima Piazza Dante c'è chi commenta l'evento con parole di fuoco (“C'era da aspettarselo da un tipo del genere”) e chi, invece, pur condannando il gesto insensato, riconduce all'antico dramma della disoccupazione giovanile, dell'avvenire senza futuro, la disperazione di un padre di famiglia, magari ossessionato dalle ristrettezze del vivere quotidiano. Comunque siano andati i fatti, l'invito tacito delle forze dell'ordine è alla pacata discussione; alla risoluzione di certi problemi con il solo mezzo che si conosca: la ragione e la forza del diritto.
Intanto tutti si augurano che il comandante La Pietra riesca a superare il momento più delicato della sua vita.
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Ven 27 Giu 2008 - 2:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bari: Fermato senza casco aggredisce due vigilesse

Barilive.it

due agenti in corso Vittorio Emanuele: fermato 48enne di Antonio Scotti
Un’aggressione in pieno in centro. Vittime, due vigilesse. Che ieri pomeriggio, in corso Vittorio Emanuele, hanno subito la rabbia folle di un motociclista fermato perché senza casco.
Le due agenti erano in servizio sul Lungomare Nazario Sauro, all’altezza del teatro Margherita. Ad aver colpito la loro attenzione è stata una moto Honda di grossa cilindarata guidata da un uomo di 48 anni, solo alcuni giorni fa uscito dal carcere di Bari.
L’uomo, con precedenti penali che riguardano reati di ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e associazione di stampo mafioso, non appena è stato fermato dalle due vigilasse ha reagito minacciandole ripetutamente. Uno scatto d’ira lo ha persino portato a bloccare con una gamba la portiera dell’auto in cui si trovava una vigilessa. Poco dopo una delle due agenti è riuscita a togliere le chiavi dal cruscotto del motore. Da lì la rabbia del 48enne si è trasformata in follia. Infatti, accortosi del ritiro delle chiavi, l’uomo ha iniziato ad aggredire fisicamente le due poliziotte. Alcune pattuglie della polizia municipale sono giunte poi sul posto riuscendo a bloccare il 48enne e a salvare le loro due colleghe. Quest’ultime sono state trasportate al Policlinico per accertamenti. Le loro ferite sono state giudicate guaribili in una decina di giorni.
L’episodio ricorda da vicino quanto accaduto all’incirca un mese fa nei pressi di via Fanelli. Dove alcuni vigili urbani, dopo aver fermato un ragazzo che impennava con la sua moto, sono stati circondati e malmenati da un gruppo di persone giunto in via Giustino Fortunato. A scatanare la reazione del circondario fu la decisione dei poliziotti di sequestare il ciclomotore.

26 giugno 2008
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
batmanroma



Registrato: 02/08/02 09:46
Messaggi: 19722
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Dom 29 Giu 2008 - 3:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fugge per due volte e si scaglia contro i vigili

Citazione:
Modena, 28 giugno 2008. Per due volte un 26enne clandestino marocchino ha cercato di sfuggire agli agenti della polizia municipale poi si è scagliato contro di loro. Alla fine è stato denunciato per resistenza, lesioni, porto abusivo d'arma da taglio e rifiuto di fornire le generalità. Il movimentato episodio è accaduto l'altra sera verso le 21 in piazzale Muratori, in pieno centro storico.

Il giovane marocchino, prima di tutto ha gettato una bicicletta in via Emilia centro suscitando l'ira di un automobilista di passaggio che ha dovuto frenare bruscamente per evitare l'impatto. Su segnalazione di alcuni passanti, è arrivata sul posto una pattuglia della polizia municipale, e il giovane immigrato ha tentato di scappare: inseguito, ha scagliato contro i vigili una bottiglia di birra. E' stato poi reso definitivamente inoffensivo ed è scattata la denuncia.




http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/modena/2008/06/28/100583-fugge_volte_scaglia_contro_vigili.shtml
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Lun 07 Lug 2008 - 9:55 am    Oggetto: Rispondi citando

SICUREZZA, DE CORATO: "ANCORA UNA RISSA FUORI DA DISCOTECA"

"Una rissa tra sudamericani è scoppiata questa notte, intorno alle 3.50, all'esterno di una discoteca di corso Buenos Aires. Un cileno è stato denunciato per lesioni nei confronti di due agenti della Polizia Municipale accorsi con alcuni pattuglie per sedare la lite" Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. "Solo tre settimane fa - spiega De Corato - c'era stata un'altra lite tra sudamericani e moldavi in piazzale Loreto, all'angolo con corso Buenos Aires. L'ennesimo episodio rende dunque necessaria la presenza notturna di più agenti delle forze dell'ordine a presidio di un'area, quella tra via Padova, piazzale Loreto e corso Buenos Aires, che si sta distinguendo per questo grave fenomeno".(omnimilano.it)
(06 luglio 2008 ore 17:34)
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 - 8:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Comandante dei vigili aggredito da scooterista ubriaco
(08/07/08 - Il Resto del Carlino)


Il comandante della Polizia municipale di Riccione, Emiliano Righetti, aggredito l'altra notte da uno scooterista ubriaco. In manette è finito un 36enne di Saludecio, dipendente del LeClerc, già conosciuto alle forze dell'ordine. E' accaduto verso le 4, al Marano, dove il comandante stava facendo servizio di viabilità, cercando di contenere il marasma di auto.
Ma, quando ha invitato l'uomo in sella allo scooter a prendere la direzione indicata, l'altro ha risposto picche, per passare poi dalle parole ai fatti. Si è scagliato su Righetti, colpendolo con pugni e calci e procurandogli lesioni per 7 giorni di prognosi. Bloccato da vigili urbani e carabinieri, il saludecese è stato poi sottoposto al test per l'alcol, risultando parecchio al di sopra del limite imposto dalla legge. L'uomo, difeso dall'avvocato Massimiliano Orrù, verrà processato questa mattina per direttissima.
Il Mojito rischia invece la sospensione temporanea della licenza da parte del questore, per motivi di ordine pubblico. L'altra notte, nel locale si sono consumate due aggressioni. La prima all'interno, verso le tre, dove un giovane di 21 anni è stato picchiato da un coetaneo che la Polizia avrebbe però già identificato. Alle 6, nel parcheggio, due ragazzi napoletani sono stati invece aggrediti da un gruppetto di giovani in cerca di guai.
Senza una ragione li hanno picchiati e feriti al volto con il vetro di una bottiglia, provocando loro lesioni per dieci giorni di prognosi. Il gruppo è poi scappato a bordo di due auto, ma la Polizia avrebbe già qualche traccia. In manette anche parecchi spacciatori, non solo di droga, ma anche di sostanze dopanti, arrestati dalla compagnia dei carabinieri di Riccione. Tra questi, Michele Concordia, 26 anni, di Morciano, arrestato dai militari di Cattolica. In casa di Concordia, i militari hanno trovato 1.364 pasticche di efedrina.

Fonte: Il Resto del carlino
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 - 8:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Firenze: Presi a calci e pugni due vigili
(08/07/08 - La Nazione)


Aggredisce con pugni e calci due agenti della polizia municipale. I due vigili erano intenti a svolgere un'operazione di controllo in piazza Duomo quando sono stati aggrediti da un venditore ambulante senegalese. Il fatto è successo nel pomeriggio di ieri, anche se un episodio analogo era avvenuto qualche settimana fa in via Calzaiuoli.
Entrambi gli agenti hanno riportato ferite e contusioni giudicate guaribili in una settimana, mentre il cittadino senegalese è stato arrestato.


Secondo una nota del Siapol, dopo aver compiuto servizio in piazza San Giovanni per allontanare e identificare i numerosi stranieri che vendevano merce contraffatta, i due vigili si sono diretti verso piazza Duomo, anch'essa piena di venditori abusivi. Una volta fatta allontanare la maggior parte dei venditori, gli agenti hanno cercato di sequestrare la merce di un cittadino senegalese il quale, alla richiesta di fornire i suoi documenti, ha apostrofato con male parole i due agenti e li ha colpiti, uno con un pugno e l'altro con un colpo al collo. A quel punto i due vigili hanno utilizzato lo spray al peperoncino in dotazione e solo grazie all'aiuto di altri colleghi sono riusciti ad ammanettare l'autore della violenza.


Il Siapol si chiede ''come sia ancora possibile che l'amministrazione comunale possa esporre a tali pericoli i

lavoratori della polizia municipale'' e, dopo aver ricordato il suo appoggio allo sciopero della polizia municipale del 9 luglio prossimo, rileva che ''l'episodio dimostra ancora una volta come sia legittima la richiesta di maggiore sicurezza da parte dei lavoratori e la totale incapacità di ascolto del comando e del Comune''. Tra l'altro sempre ieri, a Pisa, una vigilessa era stata colpita da un venditore abusivo, anche lui di origine senegalese, durante un controllo.

Fonte: La Nazione
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 - 12:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pisa: Vucumprà prende a pugni la vigilessa

7 luglio 08

Senegalese reagisce con violenza durante un controllo in piazza a Tirrenia
DOPO L’EPISODIO accaduto due giorni fa, sotto la Torre Pendente, dove un’anziana turista è finita all’ospedale, con un braccio rotto dopo essersi scontrata con un vucumprà senegalese in fuga, sabato sera, una giovane vigilessa è stata aggredita da un altro ambulante extracomunitario. Un fatto grave, che la dice lunga sul clima di crescente tensione provocato dalla presenza sempre più massiccia di abusivi — spesso clandestini — , che non vogliono saperne di abbandonare il redditizio mercato dei falsi nei luoghi di Pisa e del litorale più frequentati dai turisti e dai vacanzieri. Sabato sera il raptus di violenza è esploso nel bel mezzo dell’affollatissima Piazza Belvedere, a Tirrenia dove un senegalese di 30 anni, che aveva allestito il suo ‘‘tappeto’’ di calzature contraffatte sul marciapiede, ha regaito al controllo di una pattuglia della polizia municipale, prendendo a pugni una delle vigilesse in servizio, che ha colpito in pieno petto e poi scaraventandola a terra nel tentativo di sfuggire al blitz.
LA GIOVANE AGENTE, poi accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Santa Chiara, si è procurata lesioni refertate con dieci giorni di prognosi salvo eventuali complicazioni. Solo l’intervento degli altri colleghi, intervenuti con i rinforzi, sul posto ha evitato conseguenze peggiori alla giovane e coraggiosa vigilessa che aveva affrontato da sola l’uomo, consentendone l’arresto. Il ‘‘vucumprà’’ ribelle, bloccato dalle altre pattuglie della polizia municipale, è finito al Don Bosco per resistenza e violenza aggravata a pubblico ufficiale, ed è stato anche denunciato per la vendita di prodotti con marchio contraffatto.
NEL CORSO della redazione degli atti di polizia giudiziaria è anche emerso che il giovane extracomuntario, immigrato irrergolare sul territorio nazionale, era già stato tratto in arresto altre due volte per episodi analoghi avvenuti sul litorale tra Pisa e Livorno, prima nel 2006 e poi nel 2007, tanto che pochi mesi fa era stato anche colpito dall’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale. Un ordine al quale, evidentemente, non aveva ottemperato, continuando indisturbato nella sua attività illegale e probabilmente trovando rifugio in alloggi di fortuna. Proprio per fronteggiare quella che sta diventando sempre più una vera e propria emergenza pisana, dal comando di polizia municipale fanno sapere che durante tutto il periodo estivo i controlli sul litorale saranno rafforzati con l’aggregazione di circa dieci uomini al giorno e con la presenza anche del Camper stazione mobile che di giorno staziona in Piazza dei Miracoli. La guerra al commercio abusivo, con tutto, è appena iniziata.

tratto da LA NAZIONE
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Samurai



Registrato: 17/03/04 12:09
Messaggi: 10124
Residenza: P.M. a Bologna

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 - 12:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lo multa: investe il vigile
Il Giornale.it

8 luglio 2008

È stato fermato perché guidava la sua auto senza cinture di sicurezza in piazzale Magellano, ma quando un vigile gli ha redatto un verbale lo ha gettato via, poi ha investito lo stesso agente ed è fuggito. Protagonista dell’episodio Claudio Croci, 60 anni, ex coordinatore della Margherita a Ostia e candidato Pd alle ultime elezioni, arrestato per tentato omicidio, omissione di soccorso, resistenza. Medicato al Grassi Stefano Cassise, l’agente ferito.
_________________
C'è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità.
Alessandro Baricco:CASTELLI DI RABBIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
batmanroma



Registrato: 02/08/02 09:46
Messaggi: 19722
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 - 4:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Presi a calci e pugni due vigili
Denunciato venditore ambulante


Citazione:
Aggredisce con pugni e calci due agenti della polizia municipale. I due vigili erano intenti a svolgere un'operazione di controllo in piazza Duomo quando sono stati aggrediti da un venditore ambulante senegalese
Dimensione testo
Home Firenze
prec succ

Abusivi in spiaggia Firenze, 7 luglio 2008 - Aggredisce con pugni e calci due agenti della polizia municipale. I due vigili erano intenti a svolgere un'operazione di controllo in piazza Duomo quando sono stati aggrediti da un venditore ambulante senegalese. Il fatto è successo nel pomeriggio di ieri, anche se un episodio analogo era avvenuto qualche settimana fa in via Calzaiuoli.



Entrambi gli agenti hanno riportato ferite e contusioni giudicate guaribili in una settimana, mentre il cittadino senegalese è stato arrestato.




Secondo una nota del Siapol, dopo aver compiuto servizio in piazza San Giovanni per allontanare e identificare i numerosi stranieri che vendevano merce contraffatta, i due vigili si sono diretti verso piazza Duomo, anch'essa piena di venditori abusivi. Una volta fatta allontanare la maggior parte dei venditori, gli agenti hanno cercato di sequestrare la merce di un cittadino senegalese il quale, alla richiesta di fornire i suoi documenti, ha apostrofato con male parole i due agenti e li ha colpiti, uno con un pugno e l'altro con un colpo al collo. A quel punto i due vigili hanno utilizzato lo spray al peperoncino in dotazione e solo grazie all'aiuto di altri colleghi sono riusciti ad ammanettare l'autore della violenza.


http://lanazione.ilsole24ore.com/firenze/2008/07/07/102837-presi_calci_pugni_vigili.shtml
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
giomancino



Registrato: 02/08/02 22:07
Messaggi: 380
Residenza: Pescara

MessaggioInviato: Gio 10 Lug 2008 - 2:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

http://carta.ilmessaggero.it/view.php?data=20080710&ediz=08_ABRUZZO&npag=40&file=E_3823.xml&type=STANDARD

Citazione:
Giovane ubriaco insulta e investe il vigile urbano
che lo insegue: arrestato per tentato omicidio


Citazione:
Giovedì 10 Luglio 2008

Prima ha ricoperto d’insulti la pattuglia della Polizia municipale che a viale Bovio era intervenuta per un incidente frontale tra auto e moto; poi ha speronato con una brusca sterzata il vigile urbano in motocicletta che lo stava raggiungendo e dopo un inseguimento spericolato a tutta velocità in pieno centro s’è infine arreso: Marco Pierangelo, ventiduenne di Cappelle sul Tavo che era alla guida dell’auto in fuga, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e, soprattutto, per tentato omicidio. Alla verifica dell’etilometro gli è stato riscontrato un tasso alcolico di 1,20, più del doppio del limite che è di 50. In serata è stato rinchiuso nella camera di sicurezza della questura e oggi sarà processato per direttissima.
Le drammatiche sequenze di questo film che per fortuna non s’è concluso in tragedia sono avvenute ieri verso le 20. La pattuglia della Municipale stava occupandosi di un incidente poco più che banale - s’è rischiato grosso, però: una donna al volante aveva preso contromano viale Bovio - quando, pasando per quella via, il ragazzo alla guida di una Cinquecento ha lanciato una raffica di insulti ai due vigili in moto. «Veniva dal concerto di Trl-Mtv ed era completamente ubriaco» ha raccontato il comandante della Polizia municipale, Ernesto Grippo. Uno dei due agenti, Marco Giampietro, lo ha inseguito per via Ferrari, alle spalle della stazione, e quando l’aveva ormai raggiunto ecco che il folle ha dato un improvviso colpo di sterzo per investire l’inseguitore. Solo l’abilità alla guida ha salvato il vigile da una caduta rovinosa e forse anche mortale: Giampietro è riuscito a controllare la sbandata per una quarantina di metri, dopodiché ha proseguito la caccia al fuggitivo che nel frattempo aveva imboccato il lungofiume verso la Madonnina. Ormai raggiunto, Pierangelo ha effettuato un paio di giri intorno al palazzo di governo ed è stato bloccato in via del Concilio da un’altra pattuglia giunta a rinforzo del collega. Il vigile Giampietro era malconcio e sotto shock per lo spavento. Pierangelo, ubriaco e strafottente, è finito in cella di sicurezza. Oggi comparirà davanti al giudice con l’accusa di tentato omicidio.


Oggi la direttissima... condannato a sei mesi. Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
_________________
Al servizio del cittadino che rispetta le regole!!!
http://digilander.libero.it/giomancino
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Polizia e il Cittadino Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11  Successivo
Pagina 7 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it